Sport e Salute, la nuova società dello Stato che si occuperà di riformare lo sport in Italia

Pubblicato il autore: rossellagrasso Segui

Al tavolo delle trattative pochi giorni fa nasce Sport e Salute, la nuova società dello Stato  soggetta alla Corte dei conti, che si occuperà di riformare lo sport in Italia. Quanto è stato deciso nella piccola Aula Magna  dell’Acqua Acetosa, gremita di presidenti di società sportive e addetti del settore, dai Sottosegretari Giancarlo Giorgetti e Simone Valente, dai ministri Giulia Grillo (Salute) e Marco Brusetti (Istruzione), dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha ricevuto ascolto anche dal Presidente del Coni Giovanni Malagò.
Al Coni viene garantita libertà e autonomia per quanto riguarda tutti gli aspetti manageriali e organizzativi, mentre il finanziamento annuo non potrà mai essere al di sotto di 408milioni di euro, soldi che potranno aumentare se ci sarà sviluppo nel sistema sportivo, mentre la nuova società Sport e Salute, oltre alla valorizzazione del marketing del Coni, prende impegni nei confronti del “pubblico”.Impegni di Sport e Salute: famiglie, scuole, impianti

potrebbe interessarti ancheAbbonamenti Serie A: tifosi interisti i più fedeli insieme a bergamaschi e cagliaritani. Boom di vendite a Firenze, male il Napoli

potrebbe interessarti ancheMatteo Berrettini è il più giovane italiano di sempre a disputare la semifinale degli US Open dall’era Open ed il secondo più giovane a giocare una semifinale Slam
  • Gli obbiettivi della nuova società dello Stato si prefiggono limpidità e correttezza, gestita da un amministratore delegato che si occuperà di Sport senza entrare in conflitto e competizione con il Coni, sono stati espressi dai ministri durante la conferenza:
    “avvicinare le famiglie allo sport” ha ribadito Giulia Grillo ” è molto importante per la salute individuale e collettiva, così come riorganizzare lo sport all’interno delle scuole e far avvicinare i ragazzi alle attività senza necessariamente spendere soldi per mandarli in strutture private.
  • Altro punto importante la riqualificazione degli impianti sportivi così da non finire nel degrado e dare l’opportunità di fruizione al pubblico.

Ha concluso il ministro dell’Interno Matteo Salvini augurando alla riforma dello sport tanta buona salute!

notizie sul temaAlessio Tacchinardi intervistato da Supernews: “Dybala giocatore straordinario, e Juve tra le prime tre – quattro al mondo. Sarri? Già pronto per l’Europa. Lo scambio Rakitic-Emre Can…”Cutrone-Leao: Ecco perché il Milan ci ha guadagnatopirateria onlinePirateria online, utenti in aumento: danni e conseguenze al calcio italiano
  •   
  •  
  •  
  •