Daniele Amerini su SuperNews:”Napoli favorito per la conquista dell’Europa League. Caso Icardi? Si troverà un accordo”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Daniele Amerini, ex centrocampista, tra le altre, di Fiorentina, Vicenza, Pescara e Reggina ed attualmente agente FIFA, ha rilasciato un’interessante intervista sulla testata web SuperNews, parlandoci di alcuni dei temi principali della stretta attualità calcistica. Amerini si è pronunciato sulla strepitosa performance di Nicolò Zaniolo, in Champions League, contro il Porto, sul cammino delle tre squadre italiane, Napoli, Inter e Lazio, impegnate in Europa League, sullo scottante “casoIcardi e sui giovani promettenti che si apprestano ad affacciarsi nel grande ed ambito palcoscenico della serie A.

-A margine della straordinaria prestazione sfoderata contro il Porto in Champions League, impreziosita da una splendida doppietta, qual è il suo giudizio sulla stella Nicolò Zaniolo?
Zaniolo ha giocato con le giovanili della Fiorentina, motivo per cui lo conosco da tanto tempo. Ricordo che Cappelletti, uno dei responsabili della Viola, ne parlava in termini positivi. Poi, per vari motivi, la sua carriera ha preso un tragitto differente, trasferendosi all’Entella, poi all’Inter ed ora alla Roma dove è cresciuto soprattutto per quanto concerne la personalità. Negli anni ha migliorato la struttura fisica. L’aspetto che mi stupisce maggiormente è che Zaniolo riesca a giocare con i grandi con la medesima naturalezza mostrata quando militava nelle squadre giovanili.

potrebbe interessarti ancheFilippo Tortu: il superjet della velocità italiana

-Oggi tornano in campo le squadre italiane impegnate in Europa League. A suo giudizio chi tra Napoli, Inter e Lazio potrà puntare alla vittoria finale?
Il Napoli è la squadra più attrezzata e può vantare un allenatore forte in queste competizioni. L’Inter è in un momento non facile nonostante la vittoria di sabato scorso contro il Parma. La Lazio nonostante sia una buona squadra mi appare non completa per vincere l’Europa League.

-In casa nerazzurra è esploso il “caso” Icardi. Il calciatore argentino è stato degradato dal ruolo di capitano e non si è aggregato con il resto della squadra in vista della trasferta di Vienna. Quale il suo parere su questa vicenda burrascosa?
Innanzitutto bisognerebbe comprendere bene cosa sia successo. Probabilmente si arriverà all’adeguamento del contratto perché è nell’interesse di tutti. Credo, tra l’altro, che Icardi non abbia alternative importanti a cifre altisonanti, così come riporta gran parte della stampa. Penso, inoltre, che l’Inter non metterà sul piatto più di quanto abbia in preventivo di spendere al fine di accontentare l’entourage del calciatore.

potrebbe interessarti ancheCiccio Graziani in esclusiva a SN: “L’addio di Totti e di De Rossi è stato un terremoto. Francesco ha voluto dire la sua in conferenza stampa. La Fiorentina? Può fare sicuramente meglio di così!”

-Oltre al sopracitato Nicolò Zaniolo, quali altri giovani calciatori stiano compiendo passi da gigante per mettersi in mostra in serie A?
Di Zaniolo abbiamo parlato ampiamente. A lui aggiungo Federico Chiesa, che per me rappresenta il top che ci possa essere. Poi tra i calciatori che potrebbero affacciarsi in prima squadra, in quanto dotati di grandi potenzialità, cito Meli della Fiorentina,  Millico del Torino, Corrado dell’Inter, Sdaigui della Roma e Koulosesky dell’Atalanta.

notizie sul temaVolley, Andrea Giani: “Nazionali di altissimo livello. Obiettivi a Modena? Vincere tutto!”Carolina Morace a SN:”Possiamo tornare dal mondiale con molte stelle. In Italia servono manager competenti e la rimozione del tetto salariale”Tuffi: Noemi Batki, la Signora dei 10 metri
  •   
  •  
  •  
  •