Atletica leggera: live della finale Oro del Campionato di Società a Modena

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Nella rinnovata pista di atletica a Modena, è in corso la prima giornata della finale A Oro dei C.d.S. Assoluti su Pista.
Le società vincitrici di questa finale saranno le vincitrici del titolo italiano 2017: lo scorso anno i titoli furono vinti da Enterprise Sport & Service negli uomini e da Acsi Italia Atletica nelle donne, che si presentano anche quest’anno tra le favorite per il titolo.
Prima gara in programma è il martello donne che viene vinta da un’atleta della Emilia Romagna, Sara Fantini (Cus Parma) con la misura di 58,44, una decina di metri inferiore al suo primato personale di oltre 68 metri, ma nelle gare di fine settembre è sempre difficile ripetersi nelle prestazioni rispetto ai periodi di punta della stagione. Al 2° posto una giovane atleta di Riccione, Jessica Mazzola, che gareggia per la formazione laziale della Acsi Italia Atletica con 54,99.
Si conclude anche la gara di triplo femminile con la vittoria di Ottavia Cestonaro, atleta dei Carabinieri, che in occasione dei Campionati di Società, torna a rivestire la maglia della Atl. Vicentina, società civile di provenienza prima di trasferirsi alla società militare (Forestale, diventata poi Carabinieri). Per la veneta un buon 13,51.
La gara di alto femminile è vinta un po’ a sorpresa dalla trentina Pamela Croce, atleta juniores della Quercia Trentingrana di Rovereto con la misura di 1,76, pari misura con Maura Mannucci (Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi), mentre la favorita Desiree Rossit, finalista lo scorso anno alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, si piazza al 3° posto con 1,74.
Nelle gare ad ostacoli successi di Ivan Mach Di Palmstein (Atletica Riccardi Milano 1946 / Fiamme Gialle) nei 110 hs con 14.13 e per Nicola Mosetti (Bracco Atletica) nei 100 hs con 13.60.
Nei 100 metri 1° posto nella gara maschile per Lodovico Cortelazzo (Assindustria Sport Padova) con 10.58, mentre la gara femminile è vinta da Audrey Alloh (Atletica Firenze Marathon / Fiamme Azzurre) con 11.74.
Nei 400 metri vittoria per il lettone Janis Leitis (Enterprise Sport & Service) che in prima serie ottiene un ottimo 46.62. 2° posto per Kevin Menzani (Fratellanza 1874 Modena) con 47.93.
Un’altra lettone, in gara per il GS Valsugana Trentino, semifinalista ai Campionati Mondiali di Londra 2017 dove ha ottenuto il personale con 51.37, vince la prima serie dei 400 metri femminili con 53.14. In seconda serie vince Ayomide Folorunso (Cus Parma / Fiamme Oro) con 53.92, con le altre nazionali Maria Benedicta Chigbolu, Raphaela Lukudo e Maria Enrica Spacca nelle posizioni a seguire.
Nelle gare di mezzofondo le vittorie vanno a Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) nei 1500 con 3.54.96 e ad Ala Zoghlami (Cus Parma) nei 3000 siepi con 8.59.99, con il fratello gemello Osama appaiato. In quelle femmininili vincono la junior Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950) con 4.29.26 e a Federica Casati (Bracco Atletica) con 10.49.25.
Proseguono poi i successi degli atleti della Lettonia, tesserati per la Enterprise Sport & Service: si tratta di nazionali di quel paese, atleti di livello internazionale che hanno quasi tutti partecipato alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 o ai Campionati Mondiali di Londra 2017. Il regolamento del C.d.S. consente loro di essere schierati anche dalla stessa società in quanto comunitari. Nell’asta 1° posto per Mareks Arents con 5,10, nel triplo Elvijs Misans con 15,73, nel giavellotto Rolands Strobinders con 79,78, oltre agli altri piazzati.
Al termine della prima giornata le classifiche di società vedono in testa la Enterprise Sport & Service negli uomini e la Bracco Atletica nelle donne.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •