Shakhtar Donetsk-Napoli 2-1: gli uomini di Sarri iniziano male l’avventura in Champions (HIGHLIGHTS)

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

 

Champions League Napoli

Champions League Napoli

A Kharkiv inizia male l’avventura in Champions del Napoli. Una partita per il Napoli ricca di azioni, ma non sfruttate in modo decente. Due gol a freddo di Taison nel primo tempo e poi di Ferreira nel secondo fanno si che gli ucraini partano con i tre punti. Inutile il rigore di Milik ad accorciare le distanze. Capitan Hamsik continua la sua sterilità e gli errori difensivi hanno deciso l’incontro a favore della squadra di Fonseca.

90’+5′-
L’arbitro Zwayer determina la fine dell’incontro con il triplice fischio.
90’+3′-
Ultimi attacchi del Napoli a cui però manca la dovuta lucidità.
90’+2′-
Mertens ci prova con una bella giocata personale, entra in area e tira. Il suo tentativo viene bloccato da un difensore.
90′-
Saranno cinque i minuti di recupero.
89′-
Grande rifinitura di Insigne che pesca Milik solo davanti al portiere, lo stop di petto è ottimo ma il sinistro vola alto sopra la traversa del portiere dello Shakhtar.
88′-
Dertinho sostituisce Ferreira.
88′-
Palo di Kovalenko. Azione rocambolesca in area di rigore partenopea e di testa il pallone impatta il montante alla sinistra di Reina.
87′-
Srna dal limite ci prova dopo aver raccolto un rimbalzo. Non riesce però a superare gli avversari posizionati tra lui e la porta.
85′-
Ferreyra stacca alto e arriva sul cross nell’area piccola, il suo colpo di testa però termina sul palo di destra.
82′-
Ammonito Koulibaly.
80′-
I partenopei non sfruttano le occasioni che la difesa ucraina gli concede.
77′-
Aggancia un pallone vicino al limite, prende la mira e calcia. Il tiro diretto al centro trova la riposta dell’attento Pyatov.
75′-
Ordets becca una gomitata da Callejon, chiaramente fortuita, e resta a terra. Entra lo staff medico, ma non dovrebbe essere nulla di grave per il centrale dello Shakhtar.
73′-
GOOOOLLLL!!! 2-1 Napoli. Milik traforma il rigore e accorcia le distanze per i partenopei.
72′-
Stepanenko prende con le mani il pallone e provoca il rigore.
70′-
Ammonito Dries Mertens.
68′-
Ammonito Insigne per un fallo.
66′-
Allan prende il posto di Zielinski.
65′-
Cross interessante di Ghoulam dalla sinistra e Milik si coordina e con una girata al volo mancina prova a trovare la rete ma la palla si perde alta sopra la traversa.
64′-
Dopo un bel passaggio Dries Mertens decide di calciare. Il tiro è basso e centrale però, nessun problema per Pyatov che fa sua la sfera.
62′-
Esce Hamsik ed entra Dries Mertens.
60′-
Brutta apertura di Hysaj che innesca il contropiede avversario ed il destro a giro della punta dello Shakhtar sorvola la traversa della porta di Reina.
59′-
GOOOLLL!!! 2-0 Shakhtar. Ferreyra batte Reina con un colpo di testa dopo un cross di Stepanenko.
58′-
Azione insistita di Hysaj, sfruttando un’ottima combinazione sull’out destro con Callejon, ma è abile la retroguardia ucraina a chiudersi, vanificando l’iniziativa del terzino del Napoli.
57′-
Punizione di Srna ma la difesa azzurra allontana.
53′-
Ghoulam dovrebbe sapere che un comportamento del genere viene sanzionato. E’ stato disattento nel suo intervento e ha indotto Zwayer a fischiare.
50′-
Lungo fraseggio per il Napoli che non trova però lo sblocco desiderato.
49′-
Milik ancora tiro ma la palla va fuori.
47′- 
Zielinski cerca di pescare Jose Callejon ma il filtrante è troppo potente e l’azione non si concretizza.
45′-
Inizio secondo tempo.

SECONDO TEMPO

45’+1′- L’arbitro Zwayer fischia la fine del primo tempo.
45′-
L’arbitro concede solo un minuto di recupero.
44′-
Un’altra magia di Insigne con il suo classico destro a giro, dalla sinistra al centro, indirizza benissimo il pallone sotto l’incrocio ma Pyatov ci arriva con le punta della dita e devia in angolo.
42′-
Milik ancora in fuorigioco e un’altra azione pericolosa del Napoli vanificata: palla recuperata da Insigne, filtrante del n.24 per la punta polacca, colpevolmente in offside.
40′-
Ci prova Zielinski ma il suo destro è centrale e non crea problemi a Pyatov.
38′-
Cross insidioso dalla sinistra di Orderts, il difensore dello Shakhtar non impatta bene il pallone e per poco la palla non si insacca nella porta ucraina. Sarà angolo.
36′-
Insigne scambia con Hamsik e poi tenta la classica giocata per Callejon sul palo lontano. Il lancio dell’ex Pescara finisce direttamente sul fondo.
34′-
Il destro a giro di Insigne non crea problemi all’estremo difensore rivale.
32′-
Grande iniziativa di Insigne che dalla sinistra fa partire un cross a pelo d’erba ma è ancora Raikskiy a spazzare il pallone in angolo.
30′-
Albiol colpo di testa ma non trova lo specchio della porta.
28′-
Che errore di Koulibaly. Errore nel disimpegno del difensore partenopeo, Taison involato solo davanti a Reina ma il portiere dello spagnolo fa un miracolo.
25′-
Tante posizioni di fuorigioco per Milik che non riesce ad entrare in partita.
23′-
Pyatov stacca bene e afferra la sfera calciata dal corner da Ghoulam.
19′-
Grande azione di Milik ma viene fermato da Srna all’altezza dell’area di rigore.
17′-
Grande azione dei padroni di casa: Srna dalla destra, sponda di Ferreyra per Taison che un piazzato a pelo d’erba infila Reina sul secondo palo.
15′-
GOOOLLLL!!!! 1-0 Shakhtar. Taison con una conclusione da fuori trova la rete del vantaggio per gli ucraini.
14′-
Milik si fa trovare in fuorigioco vanificando una buona trama della compagine partenopea.
13′-
Errore grossolano di Koulibaly. Il centrale azzurro sbaglia un’apertura per Insigne, malgrado stesse da solo. Possesso allo Shakhtar.
11′-
Entrambe le squadre faticano a trovare la misura dei passaggi: ben messe in campo in fase di non possesso.
9′-
Cross insidioso di Srna che taglia tutta l’area partenopea non trovando però gli attaccanti dello Shakhtar
7′-
Il centrocampo trova sempre verticalizzazioni per Insigne.
6′-
La reazione del Napoli sul destro di Milik. Hysaj la mette nello spazio per l’ex Ajax, che da posizione defilata scarica il tiro: la sfera termina sull’esterno della rete.
4′-
Taison butta la palla persa da Diawara in mezzo al campo e ripartenza degli ucraini ma il tiro del n.7 finisce largo alla destra di Reina.
2′-
Callejon subito pericoloso il Napoli con la premiata ditta Insigne-Callejon, lancio un filo lungo quello del fantasista partenopeo.
1′-
Iniziato l’incontro.

20:10- FORMAZIONE UFFICIALE SHAKHTHAR (4-2-3-1): Pyatov-Srna-Ordets-Rakitsky-Ismaily-Stepanenko-Fred-Marlos-Bernard-Taison-Ferreyra. All. Fonseca
20:05- FORMAZIONE UFFICIALE NAPOLI (4-3-3):
Reina-Hysaj-Albiol-Koulibaly-Ghoulam-Zielinski-Diawara-Hamsik-Callejon-Insigne-Mertens. All. Sarri

20:00-Amici di Supernews benvenuti alla diretta scritta di Shakhtar-Napoli. Tra poco scopriremo le scelte dei due allenatori Fonseca e Sarri.

PROBABILE FORMAZIONE SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov-Srna-Ordets-Rakitsky-Ismaily-Stepanenko-Fred-Marlos-Bernard-Taison-Ferreyra. All. Fonseca
PROBABILE FORMAZIONE NAPOLI (4-3-3): Reina-Hysaj-Albiol-Koulibaly-Ghoulam-Allan-Diawara-Hamsik-Callejon-Milik-Mertens. All. Sarri

 

Debutto in Ucraina per gli uomini di Maurizio Sarri, che stasera faranno visita allo Shakhtar Donetsk. E quel Paese non porta alla mente tanti ricordi positivi (semifinale persa col Dnipro nell’ultimo anno di Benitez) alla mente dei tifosi azzurri. Inserita nella prima fascia grazie alla vittoria del campionato ucraino, lo Shakhtar non ha avuto un sorteggio facile, beccando tra le avversarie più terribili sia dall’urna della seconda fascia che in quella della terza. L’ha detto anche Paolo Fonseca ieri in conferenza stampa: sulla carta Manchester City e Napoli sono favoriti per il passaggio del turno. Il tecnico portoghese nei giorni scorsi ha subito una perdita importante. Il difensore centrale titolare Krystov si è infortunato e salterà il match, proprio come Malyshev, che resterà addirittura per sei mesi lontano dai campi. Ferreyra sarà l’unico attaccante di Fonseca.

Il Napoli invece riparte dopo l’eliminazione del Real Madrid. Quest’anno, invece, la sensazione è che se la fortuna bacerà la formazione partenopea sognare sarà lecito. Per la partita di questa sera Sarri ha ancora qualche dubbio legato all’undici da schierare. In difesa i titolarissimi, mentre in mediana Zielinski e Diawara sono favoriti nei ballottaggi con Allan e Jorginho. Mertens sembra avanti con il ballottaggio su Milik. Ma fino all’ultimo il polacco potrebbe scendere in campo.

  •   
  •  
  •  
  •