Risultato Lazio Chievo 5-1 – Goleada dei biancocelesti, trascinati da Milinkovic-Savic

Pubblicato il autore: Livio Cellucci Segui

Lazio chievo
La Lazio fa festa: dopo il roboante 5-2 rifilato alla Spal prima della sosta, la squadra biancoceleste impone un rotondo e fragoroso 5-1 anche al Chievo. Il punteggio è fin troppo penalizzante per i veneti, che pure hanno disputato una buona gara, fino al tracollo finale. Il largo punteggio serve però ad evidenziare la forza offensiva della Lazio di Inzaghi, capace in questa fase del campionato di schiacciare come un rullo compressione tutti quelli che si frappongono sul suo cammino. In virtù di questo successo, la Lazio balza a 43 punti e scavalca momentaneamente l’Inter al terzo posto. Altra giornataccia invece per il Chievo, che rimane inchiodato a 22 punti. I goal della partita sono stati firmati da Luis Alberto, Milinkovic-Savic due volte, e poi Bastos e Nani per la Lazio. Di Pucciarelli il goal della bandiera del Chievo
Fischio finale di Abisso, la Lazio batte il Chievo 5-1
45′ s.t. Saranno 3 i minuti di recupero in una partita ormai senza storia, con la Lazio avanti addirittura 5-1 sul Chievo
42′ s.t. Ancora un goal per la Lazio! Nani mette a segno il 5-1 dopo una bella azione di Lukaku. Molto bella anche la conclusione dell’attaccante, entrato solo 10 minuti prima
38′ s.t. Gran goal della Lazio! Bastos firma il 4-1 con la partecipazione involontaria di Tomovic che con la schiena di fatto fa inarcare il pallone e lo fa finire dentro con una traiettoria inimmaginabile

35′ s.t. La Lazio ormai è padrona del campo. Il Chievo prova negli ultimi dieci minuti a riprendere un match che ormai sembra segnato.
33′ s.t. Nani cerca subito di diventare protagonista e prova la conclusione dalla distanza, ma il suo tiro fa solo il solletico a Sorrentino
32′ s.t. Ultimo cambio nella Lazio, esce tra gli applausi proprio Milinkovic-Savic, dentro il portoghese Nani
30′ s.t. Grande tiro di Milinkovic-Savic, che cerca il tiro a giro sul 2° palo, ma calcia fuori di pochissimo. Sarebbe venuto giù lo stadio…
23′ s.t. Terzo goal della Lazio! Milinkovic-Savic firma la sua doppietta con una bella girata al volo di sinistro che vale il 3-1 per la Lazio. Bello il lancio millimetrico di Lucas Leiva per lo slavo

20′ s.t. Mancano 25′ al termine, la Lazio conduce sempre per 2-1 sul Chievo, che però spinge alla ricerca del pari
19′ s.t. Secondo cambio per la Lazio, fuori Lulic, dentro Lukaku
19′ s.t. Tiraccio dalla lunghissima distanza di Radovanovic, pallone lontanissimo dalla porta
18′ s.t. Buon momento del Chievo, che spinge alla ricerca del pari. La Lazio si chiude ed arretra
16′ s.t. Primo cambio anche nel Chievo: fuori Stepinski, dentro Pellissier
14′ s.t. Lucas Leiva dentro l’area viene chiuso all’ultimo da Tomovic e l’azione sfuma
14′ s.t. La lazio torna ad alzare il baricentro, Marusic crossa dalla destra, Parolo si inserisce di testa, ma non trova la porta
13′ s.t. Chievo all’attacco, la Lazio soffre, ma stringe i denti
10′ s.t. Brutta entrata di Felipe Anderson su Birsa
9′ s.t. Ammonito Lulic (Lazio)
7’s.t. Occasione clamorosa per il Chievo! Wallace sbaglia completamente il passaggio verso Strakosha, ne approfitta Stepinski, che calcia, ma sciupa malamente, mandando sull’esterno della rete
3’s.t. Occasione per il Chievo! Pucciarelli fa partire un diagonale velenoso dalla sinistra, Strakosha in tuffo respinge e salva la Lazio
Si riparte dal punteggio di 2-1, batte il Chievo
INIZIO SECONDO TEMPO

16:05 Squadre in campo per l’inizio del secondo tempo
Buon primo tempo della Lazio, che è andata in vantaggio al 23′ con Luis Alberto e grazie alla sfortunata deviazione del difensore del Chievo Bani. Il vantaggio dura però pochissimo, perchè sull’azione successiva la squadra di Maran fa già 1-1, grazie a Pucciarelli. Colpevole nell’occasione la disattenta difesa biancoceleste. La squadra romana però non si perde d’animo ed al 31′ torna a graffiare con Milinkovic-Savic per il 2-1 che finora decide il match in favore della Lazio

FINE PRIMO TEMPO
49′ Finisce il primo tempo sul punteggio di 2-1 per la Lazio. Brivido nei minuti finali per un rigore prima assegnato e poi negato da Abisso al Chievo con la decisiva interpretazione della Var
45′ Rigore per il Chievo!
Stepinski finisce giù, atterrato da Lulic. Dopo il consulto con la Var però Abisso torna sui suoi passi ed annulla il penalty!
43′ Gobbi mette sull’esterno della rete, nel tentativo di anticipare Marusic, ma l’arbitro anzichè assegnare il corner giudica che la deviazione sia del laziale ed assegna rimessa dal fondo
42′ La Lazio ancora all’attacco, Parolo tenta la conclusione da fuori, Sorrentino para a terra
41′ Felipe Anderson con le sue accelerazioni ha portato vivacità alle manovre biancocelesti. Proprio il brasiliano va alla conclusione ravvicinata in area, Sorrentino respinge coi piedi
40′ Lunghissima azione offensiva della Lazio dentro l’area clivense, ma nessuno riesce ad arrivare alla conclusione ed alla fine il Chievo si salva
38′ Il Chievo prova a ripartire nuovamente, ma stavolta la Lazio appare più attenta in fase difensiva
34′ Primo cambio del match: nella Lazio esce Immobile, infortunatosi alla gamba, dentro Felipe Anderson
31′ Goal della Lazio! Milinkovic-Savic porta ancora avanti la Lazio con un bel tiro secco ed angolato, che vale il 2-1

30′ Iniziativa personale di Luis Alberto, che calcia dal limite, ma non trova la porta col suo rasoterra
La risposta rabbiosa e fulminea del Chievo fa infuriare Inzaghi con i suoi giocatori
25′ Pari del Chievo! Pucciarelli firma l’1-1 con una bella girata a centro area! Tutto da rifare per la Lazio

23′ Goal della Lazio! Luis Alberto firma l’1-0 per la Lazio con la deviazione decisiva ed involontaria di Bani, che inganna Sorrentino
20′ Buon momento della Lazio, Immobile di testa ci prova, Sorrentino coi pugni respinge
19′ Lulic pennella per Marusic, che stacca di testa, Sorrentino alza in angolo
18′ Bella ripartenza di Radovanovic, che verticalizza per Pucciarelli, ma la difesa della Lazio si chiude
16′ Primo corner per il Chievo: dalla bandierina calcia Birsa, Milinkovic-Savic allontana e fa ripartire la Lazio
14′ Milinkovic-Savic conclude dal limite un’azione corale della Lazio, Sorrentino para a terra
10′ La risposta del Chievo è affidata a Birsa, che da fuori area conclude col rasoterra, conclusione a lato
9′ Traversa della Lazio! Parolo fa partire una parabola dalla distanza, che sorprende Sorrentino, ma il pallone colpisce la parte alta della traversa
8′ Il Chievo, che a Roma contro la Lazio ha vinto 5 volte nella sua storia, viene a giocarsi la partita e con un pressing alto tiene bene il campo
5′ Bella uscita di Sorrentino ad anticipare Immobile lanciato a rete
Nelle prime battute della gara la Lazio fa girare palla, col Chievo attento in ripiegamento difensivo
1′ Fischio d’inizio del match da parte dell’arbitro Abisso, inizia Lazio Chievo!
Sta per iniziare il match. Le formazioni sono quelle che vi abbiamo annunciato, ve le riproponiamo qui:
Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Wallace; Marusic, Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Tomovic, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Stepinski, Pucciarelli.

potrebbe interessarti ancheL’Atalanta e gli errori arbitrali: chiarezza sulla questione

Dopo la sosta di due settimane torna finalmente la serie A e la 21a giornata, la seconda del girone di ritorno, prevede in calendario Lazio Chievo. La Lazio di Inzaghi è in un bellissimo momento: viene dal roboante successo di Ferrara per 5-2, si trova da sola al 4° posto e, dopo aver scavalcato la Roma, punta a riprendere anche l’Inter, il che vorrebbe dire salire addirittura al 3° posto, magari proprio fin da subito, con l’aiuto dei ”cugini” giallorossi, impegnati nel posticipo proprio contro i nerazzurri… Decisamente ben diverso invece il momento del Chievo, che dopo aver iniziato bene in campionato, nell’ultimo mese e mezzo ha perso un pò di sicurezza e di smalto nel gioco e nei risultati, tanto da dover guardare dietro, al vantaggio (per il momento sotto controllo) di 7 punti sulle due terzultime Spal e Crotone. Anche nell’ultima partita disputata dai clivensi, la squadra di Maran è andata meritatamente in vantaggio con Radovanovic, ma poi si è dovuta accontentare di un solo punto a causa dello sfortunato autogoal di Tomovic.

Lazio Chievo – Le probabili formazioni

Sul fronte biancoceleste Inzaghi non potrà avere a disposizione Radu, che è squalificato, al suo posto quasi sicuramente agirà Wallace. Il nuovo acquisto Caceres, proveniente proprio da Verona (sponda Hellas) presumibilmente partirà dalla panchina, con Bastos titolare. C’è infine qualche dubbio sulle condizioni di Marusic e di Lulic, ma i due sembrano recuperati. Per quanto riguarda invece Felipe Anderson, dovrebbe partire ancora una volta dalla panchina, per poi entrare e magari dare una svolta al match, come già successo in passato. Per quanto riguarda il Chievo, Maran recupera Dainelli dopo l’influenza, ma il difensore partirà solo dalla panchina, al suo posto dovrebbe esserci Bani. Niente da fare invece per Inglese: questa è un’assenza decisamente pesante per i gialloblù, che in avanti agiranno con Birsa dietro a Stepinski e Pucciarelli, con quest’ultimo che sembra ormai essersi guadagnato il posto ai danni di Meggiorini.

potrebbe interessarti ancheSampdoria-Atalanta, la giornata dei tifosi nerazzurri

Questi dunque dovrebbero essere i protagonisti in campo:
Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Wallace; Marusic, Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Basta, Felipe, Lukaku, Patric, F. Anderson, Caceres, Murgia, Nani, Neto. Allenatore: Inzaghi
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Tomovic, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Stepinski, Pucciarelli. A disposizione: Seculin, Confente, Jaroszynski, Dainelli, Rigoni, Gamberini, Cesar, De Paoli, Gaudino, Garritano, Pellissier, Leris, Meggiorini. Allenatore: Maran

Segui con SuperNews la diretta Live di Lazio  Chievo! Calcio d’inizio alle ore 15:00

notizie sul temaNapoli, dopo Allan, è stato colpito anche Zielinski. Chi sarà il prossimo?Terza sosta per la serie A: la situazione dopo 12 giornateJuventus, ecco perchè non è mai esistito il ” Caso Ronaldo”
  •   
  •  
  •  
  •