Risultati Serie A: Laxalt decide Chievo-Genoa nel recupero, ok Sampdoria e Torino

Pubblicato il autore: Lorenzo Carini Segui

Risultati Serie A – Ventiquattresima giornata.
L’Inter torna al successo nel massimo campionato: la formazione allenata da Luciano Spalletti ha battuto il Bologna per 2-1 grazie alle reti di Eder e Yann Karamoh, al primo sigillo in carriera in Serie A. A trovare il momentaneo pareggio è stato Rodrigo Palacio per il “classico” gol dell’ex. Gli ospiti hanno terminato la partita in nove uomini a causa delle espulsioni di Mbaye e Masina. Risultato positivo per i nerazzurri, che scavalcano la Lazio e si portano al terzo posto.

Preziosa vittoria in ottica salvezza per il Genoa, che ha sconfitto il Chievo per 0-1 al Bentegodi grazie a Diego Laxalt. La rete dell’uruguaiano, al terzo gol stagionale, è arrivata in pieno recupero dopo una serie di ottimi interventi di Stefano Sorrentino. Continua il momento negativo dei veneti che non sanno più vincere in campionato e piombano, di fatto, in piena lotta salvezza.

potrebbe interessarti ancheNapoli, i possibili acquisti e le cessioni con Ancelotti in panchina

Vincono anche Sampdoria (2-0 sul Verona) e Torino (2-0 ai danni dell’Udinese). Proprio per quanto riguarda la partita dei granata, da segnalare il ritorno al gol di Andrea Belotti.

Inter-Bologna 2-1 (2′ Eder, 25′ Palacio, 63′ Karamoh)
90+9′ – FINISCE QUI!!
L’Inter torna alla vittoria: 2-1 sul Bologna!
90+5′ – VERDETTO DEL VAR: ESPULSO MASINA!
Il Bologna chiude la partita in nove uomini.
90+4′ –
Valeri fa ricorso al VAR per un fallo di Masina ai danni di Lisandro Lopez.
84′ –
Paolo Valeri, l’arbitro della sfida, è andato a rivedere le immagini a bordocampo e ha deciso di NON assegnare il calcio di rigore al Bologna. Il tocco di Danilo D’Ambrosio non è stato volontario.
83′ –
D’Ambrosio tocca il pallone col braccio in area di rigore. C’è l’intervento del VAR, attimi di attesa a San Siro.
73′ – SOSTITUZIONE INTER: c’è la standing ovation per Yann Karamoh, che lascia il campo e viene sostituito da Gagliardini.
68′ – BOLOGNA IN DIECI!! Folle intervento di Ibrahima Mbaye su Rafinha: secondo giallo e dunque ROSSO per il difensore senegalese.
63′ – BELLISSIMO GOL DELL’INTER!!!
Yann Karamoh segna il primo gol in Serie A: grandissima conclusione del calciatore franco-ivoriano classe 1998, niente da fare per Antonio Mirante che non può far altro che raccogliere il pallone dalla propria porta.
58′ – SOSTITUZIONE INTER: Marcelo Brozovic lascia il campo tra i fischi assordanti del pubblico di San Siro. In campo Rafinha!
53′ –
Cos’ha sprecato l’Inter! Traversone di Eder, Perisic anticipa Gonzalez e colpisce di testa a due passi dalla porta ma non riesce a superare Mirante.
48′ –
Doppia occasione da gol per l’Inter! D’Ambrosio e Skriniar colpiscono entrambi la traversa a pochi secondi di distanza l’uno dall’altro!
46′ – SOSTITUZIONE INTER: fuori Miranda per un risentimento muscolare, entra Lisandro Lopez che debutta dunque nel massimo campionato italiano.
45+1′ – FINE PRIMO TEMPO
. Inter-Bologna vanno alla pausa sul punteggio di 1-1: a Eder ha risposto Palacio.
42′ –
Contatto in area di rigore tra Poli e Eder: qualche leggera protesta da parte del pubblico, ma l’arbitro lascia proseguire senza assegnare il penalty ai nerazzurri.
41′ –
Traversone di Karamoh verso Perisic: Blerim Dzemaili legge bene la traiettoria del pallone e si rifugia in calcio d’angolo. Quattro minuti più recupero al termine della prima frazione di gioco.
30′ –
Scontro tra Vecino e De Maio: ad avere la peggio è stato il giocatore del Bologna, che sembra davvero in difficoltà.
25′ – HA PAREGGIATO IL BOLOGNA!
Rodrigo Palacio trova il gol dell’uno a uno: destro potente in corsa, niente da fare per Samir Handanovic. Il tutto è nato da un grave errore di Joao Miranda in fase di disimpegno.
23′ –
Prima occasione da gol per il Bologna: cross di Masina, colpo di testa di Palacio con Handanovic che compie un grande intervento e salva il risultato.
20′ – Ammonito Palacio.
16′ –
Intervento irregolare di Gonzalez ai danni di Eder. L’arbitro Valeri non estrae il cartellino all’indirizzo del calciatore del Bologna, solo richiamo verbale per lui.
10′ –
L’Inter cerca di gestire il vantaggio, il Bologna si è chiuso nella propria metà campo con l’obiettivo di non subire altre reti.
2′ – INTER IN VANTAGGIO!
I nerazzurri trovano la rete dell’uno a zero con Eder: traversone di Brozovic, l’attaccante è più rapido di Gonzalez ad impattare il pallone e a gettarlo in rete.
15.03 – INIZIATA INTER-BOLOGNA!
14.30 – FORMAZIONE UFFICIALE INTER (4-3-3)
Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Cancelo; Vecino, Borja Valero, Brozovic; Karamoh, Eder, Perisic.
14.30 – FORMAZIONE UFFICIALE BOLOGNA (4-3-3)Mirante; Mbaye, Gonzalez, De Maio, Masina; Poli, Pulgar, Dzemaili; Orsolini, Palacio, Di Francesco.
11.00 – È l‘Inter l’unica big del nostro calcio a scendere in campo nel pomeriggio. I nerazzurri, reduci da cinque pareggi consecutivi in Serie A (1-1 col Crotone all’ultima giornata), hanno l’opportunità di scavalcare la Lazio, battuta ieri dal Napoli, e portarsi sul gradino più basso del podio. Occasione da non fallire per la squadra di Spalletti, che a San Siro ospita il Bologna che non vince dal 21 gennaio.

Chievo-Genoa 0-1 (90+1′ Laxalt)
90+3′ – FINE PARTITA!
Il Genoa conquista i tre punti in pieno recupero grazie al gol realizzato da Diego Laxalt: continua il momento negativo del Chievo, che in Serie A non sa più vincere.
90+1′ – GOOOOOOOOOOL!!! CLAMOROSO AL BENTEGODI!!
Laxalt sblocca il risultato in pieno recupero, secondo gol consecutivo per il giocatore uruguaiano che col mancino ha battuto Stefano Sorrentino.
87′ –
Parata strepitosa di Stefano Sorrentino!! Goran Pandev salta tre giocatori avversari e si presenta davanti al portiere del Chievo, che con un grande intervento riesce a negare il gol all’attaccante macedone: sarà calcio d’angolo per il Genoa.
66′ – Ammonito Castro.
60′ –
Doppia sostituzione per il Chievo. Sono entrati in campo Castro e Pellissier per Giaccherini e Inglese.
46′ – RICOMINCIATO IL MATCH!
45+2′ – FINE PRIMO TEMPO
. Nessun gol al Bentegodi tra Chievo e Genoa.
45′ – SOSTITUZIONE GENOA: entra in campo Gianluca Lapadula al posto dell’infortunato Andrej Galabinov.
39′ –
Verticalizzazione di Inglese per Bastien: Perin anticipa il giocatore belga e fa ripartire il Genoa.
36′ –
Annullato un gol al Genoa: Goran Pandev era in posizione di fuorigioco al momento del tiro che non aveva lasciato alcuna speranza a Sorrentino.
14′ – Ammonito Spolli.
11′ –
Partita molto equilibrata al Bentegodi. Ancora nessuna occasione da gol per le due squadre.
15.00 – COMINCIATA CHIEVO-GENOA!
14.35 – FORMAZIONE UFFICIALE CHIEVO (4-3-1-2)
Sorrentino; Depaoli, Bani, Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Giaccherini; Birsa, Inglese, Meggiorini.
14.35 – FORMAZIONE UFFICIALE GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Pedro Pereira, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Galabinov, Pandev.
11.00 – Il Chievo vuole uscire dal momento negativo che dura da quasi tre mesi, il Genoa vuole confermare quanto di buono fatto vedere nell’ultima uscita contro la Lazio. Chievo-Genoa è un match molto equilibrato, da vivere su SuperNews a partire dalle 15 con la cronaca in tempo reale.

potrebbe interessarti ancheInter, inizia la caccia alle plusvalenze. Suning non vuole cedere i big

Sampdoria-Verona 2-0 (50′ Barreto, 85′ rig. Quagliarella)
90+4′ – FISCHIO FINALE!
La Sampdoria conquista i tre punti: 2-0 sul Verona, reti di Barreto e Quagliarella.
90+2′ –
Azione solitaria di Dawid Kownacki che sfiora il terzo gol.
85′ – GOOOOOOOOOOL!!!!
Non smette di stupire Fabio Quagliarella: rigore calciato davvero bene, diciassettesima rete stagionale in Serie A per l’attaccante campano della Sampdoria.
84′ –
Calcio di rigore per la Sampdoria.
63′ –
Tiro-cross col mancino da parte del neo-entrato Verde, palla sul fondo alla destra di Viviano.
56′ –
Duvan Zapata spreca una clamorosa occasione!!! L’attaccante della Sampdoria si trova a tu per tu con Nicolas, tenta il pallonetto ma spedisce il pallone sull’esterno della rete.
50′ – GOOOOOOOL!!!
Primo gol stagionale in Serie A per Barreto: cross di Caprari per il colpo di testa del paraguaiano che trova la rete dell’uno a zero. 
46′ – RIPARTITI!
45+1′ – FINE PRIMO TEMPO.
Sampdoria e Verona vanno negli spogliatoi: nessuna rete a Marassi dopo la prima frazione.
21′ – Ammonito Bereszynski.
19′ –
Nicolas scivola in area di rigore, Fabio Quagliarella recupera prontamente il pallone e lo appoggia verso Duvan Zapata, che da due passi non riesce a superare l’estremo difensore del Verona.
17′ – CHE SALVATAGGIO!!!
Il Verona riesce clamorosamente a rimanere sullo zero a zero, che occasione non sfruttata da Fabio Quagliarella.
9′ –
Insiste la Sampdoria che va a caccia della rete dell’uno a zero. Due chance da gol per i blucerchiati in questi primi minuti di gioco.
2′ –
Prima opportunità per la Sampdoria: Gianluca Caprari calcia di prepotenza col mancino da fuori area, Nicolas si salva in corner.
15.00 – INIZIATA SAMPDORIA-VERONA!
14.35 – FORMAZIONE UFFICIALE SAMPDORIA (4-3-1-2)
Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Linetty; Caprari; Quagliarella, Zapata.
14.35 – FORMAZIONE UFFICIALE VERONA (4-4-2)Nicolas; Romulo, Caracciolo, Vukovic, Fares; Aarons, Buchel, Valoti, Matos; Petkovic, Kean.
11.00 – I padroni di casa per il quinto risultato utile consecutivo, gli ospiti per conquistare punti salvezza ed avvicinare il quartultimo posto che garantirebbe la permanenza in Serie A. Sampdoria-Verona, in programma alle 15 a Marassi, si prospetta un match sulla carta chiuso con i padroni di casa nettamente favoriti, ma nel calcio nulla è scontato.

Torino-Udinese 2-0 (32′ N’Koulou, 66′ Belotti)
90+5′ – FISCHIO FINALE!
Il Torino vince per 2-0 contro l’Udinese: gol di N’Koulou e Belotti.
66′ – TORINO DUE, UDINESE ZERO!!
Andrea Belotti torna al gol a quasi due mesi dall’ultima volta: i granata trovano il raddoppio con il loro bomber, che si è fatto cinquanta metri palla al piede ed è riuscito a freddare Bizzarri con un destro in diagonale.
54′ – SOSTITUZIONE UDINESE: problemi all’adduttore per Kevin Lasagna che ha dovuto abbandonare il terreno di gioco. Al suo posto è entrato Stipe Perica.
46′ – SI RIPARTE A TORINO!
45+3′ – FINE PRIMO TEMPO
. Torino e Udinese vanno negli spogliatoi con la squadra di casa in vantaggio per 1-0 grazie al gol realizzato da N’Koulou.
45+1′ –
Doppio salvataggio di Bizzarri! Il portiere dell’Udinese ha parato prima la conclusione di Andrea Belotti e poi quella di Niang!
45′ –
Tre minuti di recupero.
32′ – TORINO IN VANTAGGIO!!!
N’Koulou sblocca il match con un colpo di testa che non ha lasciato scampo a Bizzarri, 1-0 per i granata.
21′ – GOL ANNULLATO!
Fuorigioco di Kevin Lasagna, si rimane sullo zero a zero.
20′ –
L’arbitro Abisso decide di andare a visionare le immagini a bordocampo. Attimi di attesa all’Olimpico.
19′ –
C’è l’intervento del VAR. Si attende la convalida del gol per un presunto fuorigioco di Kevin Lasagna ad inizio azione.
17′ –
GOL UDINESE!! Barak sblocca la partita dell’Olimpico: tutto facile per il ceco che arriva sul pallone vagante all’interno dell’area di rigore e trafigge Sirigu per la rete dello 0-1.
7′ –
Che errore di Sirigu! Il portiere del Torino rischia tantissimo sul pressing di Kevin Lasagna ma riesce comunque a servire in extremis un compagno di squadra.
5′ – TRAVERSA!!!
Iago Falque colpisce la traversa direttamente da calcio piazzato, occasione d’oro per i granata.
5′ –
Iago Falque subisce fallo da Zampano, sarà calcio di punizione per il Torino da zona interessante.
15.03 – COMINCIATO IL MATCH!
14.40 – FORMAZIONE UFFICIALE TORINO (4-3-3)
: Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi; Falque, Belotti, Niang.
14.40 – FORMAZIONE UFFICIALE UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Stryger, Nuytinck, Samir; Widmer, Barak, Behrami, Jankto, Zampano; Lasagna, Maxi Lopez.
11.00 – È Torino-Udinese il match più equilibrato di questa domenica. Entrambe le squadre, appaiate a quota 33 punti, vanno a caccia di una vittoria che manca da due giornate per avvicinare la zona Europa League. Si gioca all’Olimpico Grande Torino alle 15.

Risultati Serie A – Tutte le sfide in diretta testuale su SuperNews dalle 15

notizie sul temaNapoli, l’amarezza di Maurizio Sarri: “Non meritavo di essere trattato così”MILAN, ITALY - DECEMBER 16: FC Internazionale Milano coach Luciano Spalletti gestures during the Serie A match between FC Internazionale and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on December 16, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Inter, Luciano Spalletti il vero top player. Ora la società deve accontentare le sue richiesteBOLOGNA, ITALY - OCTOBER 15: Andrea Poli of Bologna FC celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Bologna FC and Spal at Stadio Renato Dall'Ara on October 15, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini/Iguana Press/Getty Images)Bologna, Donadoni lascia la panchina. Pippo Inzaghi il possibile sostituto
  •   
  •  
  •  
  •