F1 GP Silverstone 2018: Vettel trionfa su Hamilton e allunga in testa al Mondiale (Video highlights gara)

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Sebastian Vettel – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento stagionale del Mondiale di Formula 1 2018. Il ferrarista ha ottenuto un successo preziosissimo e di inestimabile valore psicologico, avendo battuto il rivale per il titolo Lewis Hamilton nella sua gara di casa. L’inglese della Mercedes si è dovuto accontentare del 2° posto, mentre sull’ultimo gradino del podio è salito l’altro pilota Ferrari Kimi Raikkonen. Quarta l’altra Mercedes di Valtteri Bottas, mentre l’unica Red Bull al traguardo, quella di Daniel Ricciardo, si è piazzata in quinta posizione. L’altra vettura del team austriaco, affidata a Max Verstappen, si è dovuta ritirare a 4 giri dal termine per problemi tecnici.
Chiudono la zona punti, nell’ordine: Nico Hulkenberg, Esteban Ocon, Fernando Alonso, Kevin Magnussen e Pierre Gasly. Con questo successo, Vettel aumenta il proprio margine su Hamilton nella classifica del Campionato Piloti. Ora il ferrarista conduce con 171 punti, 8 in più dell’inglese, 2° con 163.

CLASSIFICA GP SILVERSTONE – 1. S.Vettel (Ferrari) in 1h27’29”784; 2. L.Hamilton (Mercedes) +2”264; 3. K.Raikkonen (Ferrari) +3”652; 4. V.Bottas (Mercedes) +8”893; 5. D. Ricciardo (Red Bull-Renault) +9”500; 6. N.Hulkenberg (Renault) +28”220; 7. E.Ocon (Force India-Mercedes) +29”930; 8. F.Alonso (Mclaren-Renault) +31”115; 9. K.Magnussen (Haas-Ferrari) +33”188; 10. P.Gasly (Toro Rosso-Honda) +34”129.
CLASSIFICA CAMPIONATO PILOTI – 1. S.Vettel 171 punti; 2. L.Hamilton 163; 3. K.Raikkonen 116; 4. D.Ricciardo 106; 5. V.Bottas 104; 6. M.Verstappen 93; 7. N.Hulkenberg 42; 8. F.Alonso 40; 9. K.Magnussen 39; 10. C.Sainz 28.
CLASSIFICA CAMPIONATO COSTRUTTORI – 1. Ferrari 287 punti; 2. Mercedes 267; 3. Red Bull-Renault 199; 4. Renault 70; 5. Haas-Ferrari 51; 6. Force India-Mercedes e Mclaren-Renault 48; 8. Toro Rosso-Honda 20; 9. Sauber-Ferrari 16; 10. Williams-Mercedes 4.
PROSSIMO GP – 22 luglio, Germania (Hockenheim)

Bandiera a scacchi! Vettel vince il GP di Silverstone, davanti a Hamilton e Raikkonen. Chiudono la zona punti: Bottas, Ricciardo, Hulkenberg, Ocon, Alonso, Magnussen e Gasly.
Giro 51
– Raikkonen sta provando ad avvicinarsi a Hamilton per insidiare la sua 2. posizione, il gap tra i due è di 1”7. 
Giro 50
– Bottas deve ora difendere la 4. posizione dagli attacchi di Daniel Ricciardo, in scia al finlandese della Mercedes. Vettel mantiene il margine su Hamilton, che sembra voler accontentarsi del 2° posto.
Giro 49
– Anche Raikkonen passa Bottas, in piena crisi con gli pneumatici e si porta in 3.posizione. Vettel conduce con 2” di vantaggio su Hamilton. 
Giro 48
– Anche Hamilton passa Bottas e si porta in 2.poszione. Vettel è già scappato via e ha realizzato il giro record in 1’30”696. Verstappen costretto al ritiro per problemi tecnici sulla sua Red Bull. 
Giro 47
– Vettel passa Bottas alla staccata di curva 4 e passa al comando.
Giro 46
– Bottas mantiene sempre il comando, tallonato a brevissima distanza da Vettel, Hamilton e Raikkonen. Più staccato Ricciardo, mentre Verstappen va in testacoda all’ultima esse e riparte in 6. posizione.
Giro 45
– I primi 4 sono incollati, si profila un finale di gara entusiasmante. 
Giro 44
– Vettel tenta senza successo di attaccare Bottas, mentre Raikkonen si avvicina al trio di testa e insidia il 3° psoto di Hamilton. 
Giro 43
– Vettel è incollato a Bottas, ma non può ancora sfruttare il DRS per tentare il sorpasso (sono vietati dal regolamento nei primi due giri dopo il rientro della safety car). Hamilton è 3°, mentre Raikkonen infila Verstappen e si prota in 4. posizione.
Giro 42
– Rientra la safety car, la gara riparte. Bottas mantiene il comando, davanti a Vettel, Hamilton, Verstappen, Raikkonen e Ricciardo. Il tedesco della Ferrari prova subito a insidiare Bottas, avendo gomme più fresche rispetto al rivale. 
Giro 38 
– Rientra ai box la safety car, la corsa riparte. Bottas mantiene il comando davanti a Vettel. Seguono Hamilton, Verstappen, Raikkonen e Ricciardo. Dopo un’accesa bagarre, durata diverse curve, Verstappen riesce a tenere dietro Raikkonen. Incidente tra la Renault di Sainz e la Haas di Grosjean, entrambi fuori gara. Rientra in pista la safety car.
Giro 34
– Rientrano ai box Vettel, Versteppen e Raikkone, che montano gomme morbide. Restano in pista le due Mercedes. Bottas è il nuovo leader, davanti a Vettel, Hamilton, Verstappen, Raikkonen e Ricciardo. 
Giro 33
– Brutto incidente per la Sauber di Marcus Ericsson, che perde il controllo della sua Sauber alla staccata di curva 1 e sbatte violentemente contro le barriere. Il pilota svedese esce senza conseguenze fisiche dalla sua vettura. Entra in pista la safety car.
Giro 32
– Bottas ha ridotto il proprio ddivario da Vettel a 2”3. Hamilton si è portato a 4”9 da Raikkonen nella lotta per la 4.posizione. 
Giro 31
– Secondo pit-stop di Ricciardo. L’australiano della Red Bull monta gomma morbida e riparte in 6. posizione, alle spalle di Hamilton, che continua a guadagnare su Raikkonen. 
Giro 30
– Nuovo giro record di Hamilton: 1’31”546. 1”3 guadagnato su Raikkonen nell’ultimo giro. 
Giro 29
– Giro veloce di Hamilton: 1’31”682. L’inglese recupera 1” a giro su Raikkonen. 
Giro 28
– Bottas si avvicina a Vettel. Ora il divario tra i due è di 3”2. La lotta per la vittoria sembra ristretta a questi due piloti. 
Giro 27
– Vettel conduce con 3”5 su Bottas. Dopo 10” segue Verstappen, seguito a breve distanza da Ricciardoe Raikkonen. Hamilton insegue il finlandese con un gap di 10”5. 
Giro 26
– Pit-stop di Hamilton. L’inglese monta gomme dure e riparte in 6.posizione, alle spalle di Verstappen, Ricciardo e Raikkonen, che lo precedono nell’ordine.  
Giro 25
– Raikkonen è in scia a Ricciardo e cerca di soffiargli la 5. posizione. 
Giro 24
– Bottas ha recuperato mezzo secondo su Vettel e si porta a 3”3 dal ferrarista. 
Giro 23
– Hamilton cede la 2. poszione a Bottas, più veloce di lui con gomme nuove. Il finlandese ha 3”8 di rittardo da Vettel.
Giro 22
– Sosta ai box di Bottas, che monta gomme medie. Il finlandese riparte in terza posizione, alle spalle di Vettel, tornato leader, e a Hamilton. 
Giro 21
– Pit-stop di Vettel, che monta le gomme medie. Il tedesco cede il primato a Bottas e rientra proprio davanti a Hamilton. Entrambe le Mercedes devono ancora effettuare la propria sosta. Kimi Raikkonen, all’inseguimento di Ricciardo, compie una leggera escursione fuori pista, continuando comunque la propria gara senza problemi. 
Giro 20
– Leclerc, che aveva appena effettuato il suo pit-stop montando gomme medie, si ferma a bordo pista. Il monegasco, autore di una splendida gara fino a questo momento, è costretto al ritiro per problemi al fissaggio di una ruota. 
Giro 19
– Bottas ha recuperato qualcosa su Vettel e si trova a 4”8 dal ferrarista. Pit-stop anche per Ricciardo, che monta anche lui le medie e rientra in pista al 5° psoto, davanti a Raikkonen. 
Giro 18
– Raikkonen passa anche Hulkenberg ed è 6°. Pit-stop per Verstappen che monta le medie e rientra in pista in 5. posizione, davanti al finlandese. 
Giro 17
– Vettel ha 5”7 su Bottas, più staccate seguono le due Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Raikkonen in 7. posizione dopo aver infilato Leclerc. 
Giro 16
– Giro veloce di Raikkonen in 1’32”270. Il ferrarista passa anche la Force India di Ocon ed è 8°. 
Giro 15
– Raikkonen segna parziali record nel tentativo di mantenere la posizione su Hamilton. Il finlandese si è portato in 9.posizione, dopo aver passato la Renault di Carlos Sainz. 
Giro 14
– Pit-stop di Raikkonen, che sconta anche la penalità. Il finlandese ha montato le gomme medie ed è ripartito in 11.posizione, ma si libera subito della Haas di Magnussen e ritorna subito in zona punti. 
Giro 13
– Lewis Hamilton è il più veloce in pista e continua recuperare sul trio Verstappen-Raikkonen-Ricciardo. Il divario dal leader Vettel è di 26”5. 
Giro 12
– Il gap tra Vettel e Bottas si è stabilizzato sui 6 secondi. Dopo 5”5 troviamo Verstappen, tallonato da Raikkonen e Ricciardo. Hamilton, avendo pista libera, si sta avvicinando all’australiano, ma deve recuperare ancora 11”7 sul pilota Red Bull.
Giro 11
– Hamilton supera anche Nico Hulkenberg e si porta in 6.posizione. L’inglese ha però già 27”3 di distacco dalla Ferrari di Vettel, solitaria al comando. 
Giro 10
– Hamilton è 7°. dopo aver passato anche Ocon e Charles Leclerc. Vettel conduce con 6 secondi di margine su Bottas.
Giro 8
– Hamilton infila anche Carlos Sainz e si porta in 9. posizione. Vettel ha portato il suo margine su Bottas a 5”7. Seguono, Verstappen, Raikkonen e Ricciardo. 
Giro 7
– Kimi Raikkonen è stato giudicato colpevole dalla direzione gara per il contatto con Hamilton al via. Il finlandese è stato punito con 10 secondi di penalità, da scontare al momento del pit-stop.
Giro 6
– Hamilton infila anche Alonso e Magnussen e si porta in 10. posizione, rientrando in zona punti. Davanti, Vettel ha portato il suo margine su Bottas a 5”2. 
Giro 5
– Continua il duello tra Verstappen e Raikkonen. Hamilton in 12.posizione dopo aver superato Gasly e Grosjean. 
Giro 4
– Raikkonen è in scia a Verstappen e sta cominciando ad attaccare l’olandese per cercare di prendersi la 3. posizione. 
Giro 3
– Giro veloce di Vettel in 1’32”953. Il ferrarista ha 3”6 su Bottas, Hamilton è 14° dopo aver passato Ericsson e Vandoorne.
Giro 2
– Vettel è in testa con 2”7 su Bottas. Seguono Verstappen, Raikkonen e Ricciardo, passato dal ferrarista nel corso del primo giro. Hamilton è 17°. 
Semaforo verde
! Vettel brucia Hamilton e va al comando. Secondo Bottas, poi Raikkonen che si tocca con l’inglese alla prima curva. Il pilota Mercedes va in testacoda e riparte in fondo al gruppo.

E’ iniziato il giro di ricognizione. 

Le rimanenti 17 vetture sono regolarmente schierate sulla griglia di partenza. Tra 10 minuti il semaforo verde darà inizio al Gran Premio.

potrebbe interessarti ancheF1, Hamilton e Wolff attaccano la Ferrari dopo GP Silverstone. Lewis: “Bella strategia le Rosse..”

E’ stata aperta da pochi minuti la pit lane. Le vetture stanno lasciando i box per raggiungere la griglia di partenza. Mancano 30 minuti al via. Entrambe le Williams partiranno dai box per problemi sulle monoposto, così come la Toro Rosso di Hartley, reduce dal brutto incidente nella FP3 di ieri mattina per la rottura della sospensione.

Amici di SuperNews, benvenuti alla diretta scritta del Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento stagionale del Mondiale di Formula 1 2018. Siamo a poco più di 3 ore dalla partenza della gara. Ripercorriamo insieme la griglia di partenza.

Fila 1: 1. L.Hamilton (Mercedes) 1’25”892/2. S.Vettel (Ferrari) +0”044
Fila 2: 3. K.Raikkonen (Ferrari) +0”098/4. V.Bottas (Mercedes) +0”325
Fila 3: 5. M.Verstappen (Red Bull-Renault) +0”710/6. D.Ricciardo (Red Bull-Renault) +1”207
Fila 4: 7. K.Magnussen (Haas-Ferrari) +1”352/8. R.Grosjean (Haas-Ferrari) +1”563
Fila 5: 9. C.Leclerc (Sauber-Ferrari) +1”987/10. E.Ocon (Force India-Mercedes) +2”302
Fila 6: 11. N.Hulkenberg (Renault)/12. S.Perez (Force India-Mercedes)
Fila 7: 13. F.Alonso (Mclaren-Renault)/14. P.Gasly (Toro Rosso-Honda)
Fila 8: 15. M.Ericsson (Sauber-Ferrari)/16. C.Sainz (Renault)
Fila 9: 17. S.Vandoorne (Mclaren-Renault)/18. S.Sirotkin (Williams-Mercedes)
Fila 10: 19. L.Stroll (Williams-Mercedes)/20. B.Hartley (Toro Rosso-Honda)

Il Mondiale di Formula 1 è giunto al suo decimo appuntamento stagionale, il terzo consecutivo dopo i Gp di Francia e Austria andati in scena nelle ultime due domeniche. Si disputa sul circuito di Silverstone il Gran Premio di Gran Bretagna, l’unico Paese insieme all’Italia ad aver sempre ospitato la massima categoria automobilistica fin dall’istituzione del Campionato del Mondo nel 1950. La pista, modificata più volte nel corso degli anni, misura 5,891 km. Per portare termine la gara i piloti la dovranno percorrere per 52 volte, coprendo una distanza complessiva di 306,332 km.
Lewis Hamilton, che nell’ultimo appuntamento in Austria ha perso la leadership del Mondiale Piloti a causa del ritiro per un problema alla pressione della benzina della sua Mercedes, corre in casa e davanti al pubblico amico è deciso a vincere la gara per riprendersi il maltolto nei confronti del ferrarista Sebastian Vettel, che lo precede di un solo punto in campionato (146 punti contro 145). Nelle qualifiche sono stati proprio i due rivali per il titolo i grandi protagonisti: la pole position è andata al pilota inglese, che ha girato in 1’25”892, ma al suo fianco scatterà il tedesco, più lento rispetto al rivale di soli 44 millesimi. Dalla seconda fila scatteranno i rispettivi compagni di squadra dei due duellanti per il titolo. Ottima la prestazione dell’altro pilota Ferrari Kimi Raikkonen, 3° con un tempo superiore di 98 millesimi rispetto a quello di Hamilton, mentre la seconda guida Mercedes Valtteri Bottas è 4°, staccato di oltre decimi dal compagno di squadra. Sembrano in difficoltà le due Red Bull, lontane dalle avversarie in qualifica e costrette ad accontentarsi della terza fila. Max Verstappen, vincitore al Red Bull Ring una settimana fa, ha realizzato il 5° tempo con ben 7 decimi di distacco, mentre è ancora più pesante il ritardo dell’altro pilota del team austriaco, Daniel Ricciardo, che ha accusato un gap di 1”2 da Hamilton che gli è valso la sesta posizione in griglia.
La stagione in corso ci ha però insegnato che spesso i valori emersi in qualifica possono essere completamente stravolti in gara. Non ci resta che aspettare il via di un altro Gran Premio che promette di essere entusiasmante!

notizie sul temaF1 Gp Silverstone, gioia di Vettel via radio: ” Che bello qui a casa loro” (VIDEO)Pagelle F1 GP Silverstone: Vettel da urlo, Hamilton che rimonta, ottimo RaikkonenF1 GP Silverstone, Vettel re d’Inghilterra esulta al team radio: “Che bello a casa loro” (Video)
  •   
  •  
  •  
  •