Tour De France tappa 5: seconda vittoria per Peter Sagan, Van Avermaet conserva la maglia gialla

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Peter Sagan ha vinto la tappa 5 del Tour de France 2018, la Lorient-Quimper di 204,5 km. Lo slovacco della Bora-Hansgrohe ha preceduto allo sprint il nostro Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) e il belga Philippe Gilbert (Quick-Step Floors). Greg Van Avermaet (BMC), 7° al traguardo, conserva la maglia gialla di leader della classifica generale, con 2” sul compagno di squadra Tejay Van Garderen e 3” sullo stesso Gilbert.
Domani la sesta tappa porterà il gruppo da Brest al Mur de Bretagne dopo 181 km. Frazione non troppo diversa da quella odierna, con un doppio passaggio sul temuto muro che potrebbe creare divari tra gli uomini di classifica.

potrebbe interessarti ancheTour de France 2018, oggi tappa 14: diretta tv, streaming, altimetria e favoriti

CLASSIFICA TAPPA 5 – 1. P.Sagan (Bora-Hansgrohe) in 4h48’06”; 2. S.Colbrelli (Bahrain-Merida) s.t.; 3. P.Gilbert (Quick-Step Floors) s.t.; 4. A.Valverde (Movistar) s.t.; 5. J.Alaphilippe (Quick-Step Floors) s.t.; 6. D.Martin (UAE) s.t.; 7. G.Van Avermaet (BMC) s.t.; 8. S.K.Andersen (Sunweb) s.t.; 9. A.PAsqualon (Wanty-Groupe Gobert) s.t.; 10. V.Nibali (Bahrain-Merida) s.t.
CLASSIFICA GENERALE – 1. G.Van Avermaet in 18h22’00”; 2. T.Van Garderen +2”; 3. P.Gilbert +3”; 4. G.Thomas +5”; 5. J.Alaphilippe +6”; 6. B.Jungels +9”; 7. T.Dumoulin +13”; 8. S.K.Andersen s.t.; 9. R.Uran +37”; 10. R.Majka +52”.

Ultimo km
: Gilbert parte per primo seguito da Van Avermaet, Sagan e Colbrelli. Ai 300 metri Van Avermaet lancia lo sprint, ma è Sagan a prevalere davanti a Colbrelli e Gilbert.
-2 km
: rischiano un contatto in gruppo, in una fase di discesa, Vincenzo Nibali e Philippe Gilbert. I due si sfiorano con i gomiti, ma riescono comunque a rimanere in piedi. 
-3 km
: andatura elevatissima in testa al gruppo. Perde contatto, tra gli altri, anche Fernando Gaviria che esce così dalla lotta per la vittoria.
-5 km
: ripreso Taaramae dal gruppo, tirato dagli uomini del Team Sky. 
-7 km
: 15” di divario tra il fuggitivo e il plotone. 
-9 km
: il corridore estone ha guadagnato subito 20” di vantaggio sul gruppo maglia gialla. 
-10 km
: Allunga un altro corridore della Direct Energie, Rein Taaramae. 
-12 km
: Alaphilippe si aggiudica il bonus sprint davanti alla maglia gialla Van Avermaet. Terzo Calmejane, appena ripreso dal gruppo, che aveva già riassorbito anche Skujins. Alaphilippe si porta così a 6” in classifica generale dal belga.
-13 km
: il gruppo è ormai lanciatissimo, i fuggitivi hanno solo 24” di vantaggio. Potrebbero essere raggiunti prima del bonus sprint
-15 km
: mancano 3 km al bonus sprint, posto in cima alla Cote de la chapelle de la Lorette. 
-16 km
: il plotone continua a guadagnare terreno. Il duo al comando mantiene 40” di vantaggio. 
-18 km
: Nicolas Edet viene ripreso dal gruppo. Davanti rimangono quindi solo Skujins e Calmejane.
-19 km
: il gruppo torna a recuperare, il vantaggio dei leader si è ridotto a 56”. 
-21 km
: invariata la situazione, con il duo al comando con poco più di un minuto di margine sul plotone. 
-23 km
: il lettone della Trek-Segafredo si aggiudica l’ultima asperità di giornata, precedendo in volata Calmejane. Il gruppo ha rallentato l’andatura e il gap dai leader è risalito a 1’07”. 
-24 km
: Calmejane e Skujins staccano Edet. Il gruppo però bracca i leader, che hanno solo 40” di margine. Rallentamento in gruppo, ne fa le spese Darwin Atapuma costretto a mettere piede a terra. Il colombiano riparte senza problemi.  
-25 km
:  il gruppo ha ora ridotto il suo gap a 1’03”. 
-26 km
: il terzetto di testa ha cominciato a salire verso l’ultimo GPM di giornata, la Cote de la Montagne de Locronan. 
-28 km
: altri 10 secondi recuperati dal plotone. Il terzetto di testa ha ora un margine di 1’30”. 
-30 km
: il gruppo maglia gialla fatica a recuperare terreno sugli attaccanti. Il gap è di 1’40”. 
-32 km
: sembra tornata l’armonia tra i tre fuggitivi, che procedono ora di comune accordo, dopo le scaramucce dei chilometri precedenti, sopratutto tra Calmejane ed Edet.  
-33 km
: il terzetto di testa mantiene 1’50” di vantaggio sul plotone, tirato sempre dagli uomini Bora e BMC. 
-35 km
: Greipel ha perso un minuto dal gruppo. Cavendish e Kittel sono ormai alla deriva, trovandosi a 8’21” dalla testa della corsa. Giornata dura, come previsto, per i velocisti. 
-37 km
: il trio di testa ha 2 minuti esatti di vantaggio sul gruppo maglia gialla. 
-39 km
: continuano le scaramucce nel gruppetto dei leader. Calmejane prova l’allungo, inseguito da Skujins che rientra subito. Edet, come in precedenza, perde inizialmente contatto, ma riesce a rientrare in un secondo momento. Nel gruppo maglia gialla, perde contatto Greipel. 
-40 km
: il gruppo maglia gialla, che aveva affrontato l’ascesa del GPM ad andatura tranquilla, ha ripreso l’inseguimento e ha ridotto il proprio gap dal trio di testa a 1’56”. 
-42 km
:  anche Edet è rientrato sulla coppia di testa. Chavanel è stato invece appena ripreso dal gruppo. 
-43 km
: Calmejane, superato il momento di difficoltà, è riuscito a rientrare sul lettone della Trek-Segafredo. Si forma così una coppia al comando della corsa. I due hanno riguadagnato sul gruppo, che transita in vetta al GPM con un ritardo di 2’21”.
-44 km
: Skujins transita da solo in vetta al GPM. 
-45 km
: Skujins stacca anche Calmejane e prova l’assolo. 
-46 km
: Skujins prova a staccare i compagni di fuga. Gli risponde prontamente Calmejane, mentre Edet pare in difficoltà. Cede di schianto Chavanel, che paga lo sforzo fatto in precedenza. 
-47 km
: anche il gruppo sta affrontando il GPM. Distacco dalla testa della corsa sceso a 1’27”. 
-48 km
: il plotone continua a guadagnare terreno, il gap dal quartetto di testa è sceso a 1’30”. I fuggitivi hanno attaccato le rampe del quarto GPM di giornata, la Cote de Menez Quelerc’h.
-51 km
: il gruppo maglia gialla continua a recuperare terreno sui leader. Il loro margine è sceso a 1’49”. 
-52 km
: Jasper De Buyst, uno degli ex fuggitivi, viene ripreso dal gruppo. Resiste invece Vermote, che si trova a 50” dal quartetto di testa. 
-54 km
: la caduta ha spezzato il gruppo in tre tronconi, ma il plotone si sta lentamente ricompattando. 
-55 km
: non c’è grande accordo nel gruppetto di testa. Sopratutto Edet e Calmejane stanno discutendo animatamente da diversi km.
-56 km
:  caduta in gruppo. Coinvolti tra gli altri Smith, Nieve, Offredo e Turgis. Nessuno ha però riportato conseguenze fisiche. 
-57 km
: il gruppo maglia gialla è tirato dagli uomini della BMC e della Bora-Hansgrohe. Il gap dal quartetto di testa è di 2’21”. 
-59 km
: il plotone è in forte recupero sui 4 attaccanti. Il divario si è ridotto a 2’15”. 
-62 km
: Chavanel si è rialzato ed è stato raggiunto dai 3 inseguitori. Ora ci sono quindi 4 uomini al comando, con un vantaggio di 2’55” sul gruppo maglia gialla, appena transitato in vetta al GPM. Froome è rientrato in gruppo. 
-64 km
: salto di catena per Chris Froome sulle rampe del GPM. Il corridore del Team Sky deve aspettare l’intervento dell’ammiraglia per cambiare la bici e riparte dopo qualche secondo. Chavanel si aggiudica anche questa asperità. Il francese della Direct-Energie ha 25” di vantaggio sul terzetto all’inseguimento. 
-65 km
: Chavanel è sulle rampe del terzo GPM di giornata, la Cote de la Roche du Feu. Ha 21” sugli inseguitori e 3 minuti netti sul gruppo maglia gialla.  
-66 km
: sono rimasti in 3 all’inseguimento di Chavanel. Skujins, Edet e Calmejane hanno staccato De Buyst e Vermote. Altri velocisti hanno perso contatto dal gruppo maglia gialla. Marcel Kittel e Dylan Groenewegen si sono staccati.
-70 km
: Mark Cavendish, già in difficoltà sulla Cote de Kaliforn, perde nuovamente contatto dal gruppo. In difficoltà anche Marcel Kittel. 
-72 km
: sotto la spinta degli uomini BMC, che hanno decisamente aumentato l’andatura, il plotone si è portato a 3’18” dalla testa della corsa. 
-73 km
: Chavanel mantiene sempre circa 40” di vantaggio sugli immediati inseguitori. 
-75 km
: il gruppo maglia gialla sta recuperando terreno, il divario da Chavanel si è ridotto a 3’27”. 
-76 km
: Chavanel insiste nella sua azione. Ha un vantaggio di 38” sul gruppetto degli inseguitori, il gruppo insegue a 3’34”. 
-78 km
: Gesbert è stato ripreso dal gruppo, essendosi rialzato dopo la caduta che lo ha visto protagonista. 
-79 km
: gli inseguitori hanno guadagnato qualcosa sul leader solitario, ora si trovano a 35”. 
-81 km
: il gruppo maglia gialla ha ridotto a 3’45” il ritardo da Chavanel. 
-83 km
: Gesbert è riuscito a ripartire, ma accusa 2’20” di ritardo dalla testa della corsa e 1’40” dai contrattaccanti. 
-84 km
 il leader solitario mantiene 40” di vantaggio sugli inseguitori. Il gruppo maglia gialla insegue a 4 minuti. 
-86 km
: caduta nel gruppetto degli inseguitori. Elie Gesbert, a causa di una buca, perde il controllo della bici e rotola rovinosamente a terra. Restano così 5 uomini all’inseguimento di Chavanel. 
-88 km
: anche il plotone transita in vetta alla Cote de Trimen con un ritardo di 3’53” dal leader. 
-90 km
: anche Andrè Greipel fatica a mantenere le ruote del gruppo e rischia di perdere contatto. 
-91 km
: Chavanel transita da solo in vetta alla seconda asperità di giornata. Il suo margine sul gruppetto degli inseguitori è salito a 47”. 
-92 km
: il corridore della Direct-Energie si sta avvicinando al secondo GPM di giornata, la Cote de Trimen. 
-95 km
: Chavanel insiste nella sua azione e ha aumentato il vantaggio sugli inseguitori. Ora il gap è di 40”. 
-97 km
: anche il gruppo sta affrontando la Cote de Kaliforn. Mark Cavendish sta perdendo contatto dal resto del plotone, che scollina con un ritardo di 3’37” da Chavanel. 
-98 km
: il corridore della Direct Energie transita da solo in vetta al GPM con 28” sugli ex compagni di fuga. 
-99 km
: Sylvain Chavanel allunga sui compagni di fuga sulle rampe della Cote de Kaliforn. 
-100 km
: il divario tra gli attaccanti di giornata e il gruppo maglia gialla è sempre di 4’03”. 
-104 km
: il gruppetto di testa si sta avvicinando al primo GPM di giornata, la Cote de Kaliforn.
-107 km
: gap invariato tra la testa della corsa e il plotone. 
-110 km
: il gruppo sta recuperando sugli attaccanti, il gap è sceso a 4’03”.

Amici di SuperNews, benvenuti alla diretta scritta delle fasi conclusive della quinta tappa del Tour De France 2018, la Lorient-Quimper di 204,5 km. Siamo a circa 113 km dalla conclusione. E’ in atto una fuga di 7 uomini: Elie Gesbert della Fortuneo-Samsic, Julien Vermote della Dimension Data, Jasper De Buyst della Lotto-Soudal, Lilian Calmejane e Sylvain Chavanel della Direct Energie, Toms Skujins della Trek-Segafredo e Nicolas Edet della Cofidis. Il gruppetto di testa ha un vantaggio di 4’18” sul gruppo maglia gialla.

potrebbe interessarti ancheTour De France tappa 14: Omar Fraile trionfa a Mende, Thomas ancora in maglia gialla

La quinta frazione del Tour De France 2018 si preannuncia decisamente interessante. Si parte da Lorient per arrivare a Quimper dopo 204,5 km di tappa. Il percorso è molto nervoso, con 5 GPM concentrati tutti negli ultimi 100 km di corsa. Si comincia con la Cote de Kaliforn (cat.4) al 106° km, seguita dopo 15 km da un’altra ascesa di pari categoria, la Cote de Trimen. Sono più impegnative le ultime tre asperità di giornata, tutte di categoria 3: la Cote de la Roche du Feu (140,5 km), la Cote de Menez Quelerc’h (159,5 km) e la Cote de la Montagne de Locronan, posta a 20 km dal traguardo.
Oltre ai GPM in programma, tutta la seconda parte del percorso odierno è caratterizzata dall’assenza di tratti pianeggianti, con ripetute salite e discese, che rende il tracciato molto simile a quello della Liegi-Bastogne-Liegi. Una frazione che si può adattare agli specialisti delle Classiche delle Ardenne, come Philippe Gilbert, Julian Alaphilippe, Peter Sagan, Greg Van Avermaet o il nostro Sonny Colbrelli. Attenzione però ad eventuali fughe da lontano. L’altimetria della tappa dovrebbe estromettere dalla lotta per la vittoria i velocisti, quindi, senza le formazioni degli sprinter a tirare il gruppo, potrebbe diventare pericoloso per il plotone lasciare troppo spazio agli attaccanti di giornata. Potrebbero tentare un attacco anche uomini di classifica come Daniel Martin e Bob Jungels, particolarmente a loro agio su percorsi accidentati ma non troppo duri.
Si riparte con Van Avermaet in maglia gialla, con lo stesso tempo del compagno di squadra in BMC Tejay Van Garderen. Il campione olimpico in carica dovrà dare il massimo per difendere il suo primato, dal momento che il suo vantaggio in classifica generale su alcuni dei favoriti di oggi è veramente minimo: con Gilbert a 5” e Alaphilippe e Jungels a 7, non è utopia pensare a un cambio di leader sul podio delle premiazioni di Quimper.

notizie sul temaTour de France 2018 oggi tappa 13, si riparte senza Nibali: percorso, favoriti, diretta TV e streamingLa caduta di Nibali e quel castello di sabbia che è il Tour de FranceTour de France 2018, una moto della polizia francese provoca la caduta di Nibali (VIDEO)
  •   
  •  
  •  
  •