F1, Qualifiche GP Giappone 2018: 80ª pole in carriera per Hamilton, disastro Ferrari. La griglia di partenza completa

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
GP Giappone

Lewis Hamilton – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Lewis Hamilton partirà davanti a tutti nel GP Giappone 2018 di Formula 1. Il britannico della Mercedes ha firmato il miglior tempo in 1’27”760, precedendo di 299 millesimi il compagno di squadra Valtteri Bottas ed ottenendo l’ottava pole stagione (terza consecutiva, ottantesima in carriera).

Al terzo posto si è piazzato Max Verstappen (a quasi un secondo e tre decimi), davanti a Kimi Raikkonen. La Ferrari ha sbagliato l’uscita in pista e ha mandato inizialmente in pista i suoi con gomme intermedie su una pista ancora asciutta e ciò ha sia danneggiato il finlandese, mentre per Sebastian Vettel è andata peggio e non è riuscito ad ottenere un tempo significativo, costringendolo alla partenza dalla nona casella dello schieramento. 6° e 7° Brendon Hartley e Pierre Gasly, che danno una gioia al motorista Honda sulla pista di casa, con le due Force India che chiudono all’ottavo posto (Esteban Ocon) e decimo posto (Sergio Pérez).

11.40 – AGGIORNAMENTO: il pilota francese della Force India però partirà undicesimo per aver commesso un’infrazione durante il regime di bandiera rossa durante la FP3, perdendo anche due punti sulla licenza.

LA GRIGLIA DI PARTENZA (Vettel partirà ottavo per la penalità di Ocon)

DIRETTA QUALIFICHE F1 GP GIAPPONE. CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP GIAPPONE 2018
Circuito di Suzuka, diciassettesima prova del Mondiale di F1

09.06 – BANDIERA A SCACCHI! Hamilton ottiene ancora una volta la pole, davanti a Bottas e Verstappen. Disastro per la Rossa di Maranello, che sbaglia il timing e Raikkonen è 4°, Vettel solo 9°

potrebbe interessarti ancheMotoGP: Valentino Rossi c’è, la Yamaha è in crisi totale


09.05 –
Pioggia in aumento e la Ferrari paga caro l’essere uscita troppo presto con le intermedie
09.01 –
Errore del tedesco nel suo primo tentativo, in cui prende un po’ di umido del cordolo


08.59 –
1’27”760: record nel secondo e terzo settore ed il britannico della Mercedes ottiene la pole provvisoria, con 299 millesimi di vantaggio sul compagno di squadra
08.56 –
Raikkonen e Vettel rientrano ai box
08.54 – Iniziata la Q3 del GP Giappone, con i due ferraristi che escono con gomme intermedie ed Hamilton con gomme slick super-soft. 12 minuti per stabilire chi partirà davanti a tutti nella gara di domani
08.46 – Terminata la Q2: Bottas ha ottenuto il miglior tempo e vengono eliminati Leclerc, Magnussen, Sainz, Stroll e Ricciardo


08.44 –
Ricomincia a piovera ed il monegasco della Sauber compie un 360°. L’australiano della Red Bull scende dalla vettura
08.41 –
Cinque minuti al termine: a rischio Leclerc, Magnussen, Sainz, Stroll e Ricciardo
08.38 –
Verstappen ha ottenuto il quinto tempo, mentre problemi di potenza sulla Red Bull di Ricciardo, che è rimasta ferma in pit-lane


08.35 –
1’27”987: Bottas realizza il miglior tempo di sessione, con gomme soft (banda gialla). Secondo Hamilton, con la stessa mescola, mentre le due Ferrari sono dietro con la mescola super-soft (banda rossa)
08.31 – Inizia la Q2 del GP Giappone: 15 minuti a disposizione dei piloti e verranno sempre eliminati gli ultimi cinque. Le gomme scelte dai primi 10 classificati verranno usate domani anche in partenza
08.25 – Terminata la Q1: miglior tempo del britannico della Mercedes e vengono eliminati Hulkenber, Sirotkin, Alonso, Vandoorne ed Ericsson

potrebbe interessarti ancheMotoGP, Giappone: Marquez vince gara e titolo, Dovizioso cade


08.22 –
Comincia a piovere nella corsia box
08.16 –
Meno di sei minuti al termine, a rischio Alonso, Stroll, Ericsson (già eliminato), Sirotkin e Vandoorne
08.13 – Riparte la Q1 del GP Giappone
08.09 – BANDIERA ROSSA! Ericsson è andato a sbattere e la sessione viene interrotta. In precedenza anche un testacoda di Vettel al tornante


08.08 –
1’28”702: Hamilton si prenda la vetta, con Bottas che si piazza 3° 
08.05 –
1’29”049: Vettel si porta provvisoriamente in testa alla sessione, davanti a Raikkonen. In pista ora anche le due Mercedes
08.00 – Inizia la Q1 del GP Giappone: 18 minuti a disposizione dei piloti e gli ultimi cinque verranno eliminati
07.52 –
Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Meno di 10 minuti all’inizio delle qualifiche del GP Giappone, con Hamilton autore del miglior tempo anche nella FP3 (caratterizzata dalla pioggia), in cui c’è stata anche una bandiera rossa per il suo di Hulkenberg a fine sessione (sulla sua Renault sono state sostituite ala e sospensioni posteriori)

F1, GP Giappone 2018: risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Giappone 2018, sul circuito di Suzuka, il miglior tempo è stato ottenuto da Lewis Hamilton con la Mercedes, che realizza 1’28”217 durante la FP2. Il secondo miglior tempo lo ottiene Valtteri Bottas, che con la seconda Mercedes si ferma ad oltre quattro decimi di distacco, precedendo Sebastian Vettel con la prima delle Ferrari (a quasi otto decimi dal britannico).

Quarta la Red Bull con Max Verstappen (a oltre un secondo dal miglior tempo), davanti al compagno di squadra Daniel Ricciardo (che ha stabilito il proprio miglior crono nella FP1) ed entrambi precedono Kimi Raikkonen, con la seconda Ferrari. Chiudono la top-10 la Force India di Esteban Ocon, la Haas di Romain Grosjean, la Sauber di Marcus Ericsson e la Toro Rosso di Nico Hulkenberg, con le due Williams e Stoffel Vandoorne (McLaren) “abbonati” agli ultimi posti. Le Frecce d’Argento hanno mostrato un netto distacco rispetto alle altre nella simulazione qualifiche, con i piloti della Rossa di Maranello che hanno mostrato qualche errore di troppo ed una guida tutt’altro che perfetta.

F1, GP Giappone: l’albo d’oro delle pole position sul Circuito di Suzuka
Piloti
– Michael Schumacher (Germania): 1994, 1995, 1998, 1999, 2000, 2001, 2002, 2004
– Sebastian Vettel (Germania): 2009, 2010, 2011, 2012
– Ayrton Senna (Brasile): 1988, 1989, 1990
Nico Rosberg (Germania): 2014, 2015, 2016
– Gerhard Berger (Austria): 1987, 1991
Jacques Villeneuve (Canada): 1996, 1997
– Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Alain Prost (Francia): 1993
Rubens Barrichello (Brasile): 2003
Ralf Schumacher (Germania): 2005
Felipe Massa (Brasile): 2006
Mark Webber (Australia): 2013
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2017
Costruttori
– Ferrari: 1987, 1998, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2006
– Red Bull Racing: 2009, 2010, 2011, 2012, 2013
4 – McLaren: 1988, 1989, 1990, 1991
Williams: 1992, 1993, 1996, 1997
Mercedes: 2014, 2015, 2016, 2017
– Benetton: 1994, 1995
– Toyota: 2005

F1, GP Giappone 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

notizie sul temaF1, Qualifiche GP Austin 2018: Hamilton ottiene la pole davanti alle due Ferrari. La griglia di partenza completaMotoGP Giappone streaming live e diretta TV: dove vedere la gara dalle 7VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 14: Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP rounds the bend during the MotoGP Tests In Valencia day 1 at Comunitat Valenciana Ricardo Tormo Circuit on November 14, 2017 in Valencia, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)MotoGP, Giappone: Yamaha, Rossi ottimista, Vinales meno
  •   
  •  
  •  
  •