Sei Nazioni, Italia-Irlanda 16-26: gli uomini di Schmidt sbancano l’Olimpico. Prova di carattere per gli Azzurri che non basta

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui


Non è bastata una grande prova di carattere all’Italrugby che non riesce ad avere la meglio sull’Irlanda che nonostante i momenti di sbandamento ha portato a casa la vittoria con un secco 26 a 16. Parte subito forte la formazione di Schmidt che con Sexton non sbaglia un colpo e realizza dalla prima all’ultima meta. L’Italia nel primo tempo addirittura passa in vantaggio seppur realizzando una sola meta. Sono i calci piazziati a tenere in partita gli azzurri. Fino all’ultimo minuto anche nei recupero gli Azzurri cercano il ravvicinamento e un sorpasso incredibile, ma la sfortuna la fa da padrona e quindi arriva la terza sconfitta di fila in questa edizione la venti consecutiva con altre edizioni.

82′- Calcio sbagliato e niente da fare il match termina 16-26.
80’+1′-
Calcio piazzato per l’Italia nei minuti di recupero.
79′-
Azzurri con orgoglio ma senza lucidità.
77′-
Azzurri in avanti, ma gli irlandesi conservano il parziale per giungere alla vittoria finale.
75′-
Grande difesa dell’Irlanda che ruba la palla ad un paio di metri dalla zona di meta.
72′-
L’Italia prova ad andare in attacco per recuperare il match in questi ultimi minuti.
70′-
Ancora Sexton in lunetta che non sbaglia 16-26.
68′-
In mischia gli irlandesi guadagnano metri e marcano la quarta meta.
66′-
META Irlanda!!!!
63′-
Altro pallone perso dagli irlandesi.
60′-
Tebaldi calcio in avanti per portare la palla nella zona della meta.
56′-
Azione di Tebaldi chiusa dal muro irlandese.
54′-
Tebaldi sbaglia il passaggio per Zanini e l’Italia perde un’altra occasione di diminuire lo svantaggio.
51′-
Sexton la realizza e porta il risultato sul 16 al 19.
48′-
Azione insistita degli ospiti che alla fine trovano il varco e bucano la difesa azzurra, è sorpasso: 16-17
47′-
META irlandese!!!
45′-
Italia spreca due potenziali occasioni per sfondare la difesa irlandese e ora si deve difendere.
42′-
L’Irlanda sembra subire un calo fisico. Palle imprecise in avanti.
40′-
Iniziato il secondo tempo.

SECONDO TEMPO

40′- Termina la prima frazione.
40′-
Allan sbaglia la tasfomazione.
39′-
Contropiede perfetto dei ragazzi di O’Shea, Morisi firma la meta: 16-12!
39′-
Grande meta italiana. E ora c’è il sorpasso!!!
38′-
Ultimi minuti del primo tempo. L’Italia al momento sta giocando elegantemente contro un avversario duro.
35′-
Allan sbaglia la tasformazione e non porta l’Italia dopo il dodicesimo punto. Fatto sta 11-12 per gli irlandesi.
33′-
Che coraggio degli Azzurri che con Hayward sfonda centralmente, poi viene servito Padovani sulla destra che tutto solo fa esplodere di gioia l’Olimpico.
33′-
META Italia!!!
29′-
L’Italia prova ad attaccare con Tebaldi che poteva realizzare un altro calcio piazzato ma l’arbitro ha fischiato e interrotto l’azione.
27′-
Calcio piazzato di Allan a buon fine 6-12.
25′-
Ancora Allan che riesce arealizzare un calcio piazzato.
23′-
Gli Azzurri cercano di metabolizzare il contraccolpo psicologico del punto a freddo irlandese.
21′-
Meta di Stockdale che riesce a penetrare con una lunga corsa nella franchigia azzurra e a bloccare il risultatosul 3-12.
19′-
Allan trasforma il calcio e porta gli Azzurri sul 3-7.
17′-
Calcio piazzato per L’Italia.
14′-
Grande reazione dell’Italia spinta dal pubblico dell’Olimpico. Muro irlandese difficile da superare.
11′-
Sexton non sbaglia e quindi primi punti irlandesi 0-7.
8′-
META irlandese!!!!
6′-
L’Irlanda prova ad attaccare seriamente, ma senza riuscire a sfondare  il muro italiano.
3′-
Estrenua difesa dell’Italia in questi primi minuti.
1′-
Match iniziato.

potrebbe interessarti ancheRugby, World Cup 2019: dove vedere in tv la manifestazione al via il 20 settembre

Momento inni nazionali.

15:57- FORMAZIONE UFFICIALE ITALIA: Hayward- Padovani- Campagnaro- Morisi- Esposito- Allan-Tito Tebaldi- Steyn- Mbandà-Tuivaiti- Budd- Ruzza- Ferrari- Ghiraldini- Lovotti. All. O’Shea
15:55- FORMAZIONE UFFICIALE IRLANDA: 
Kearney- Earls-Farrell- Aki- Stockdale- Sexton- Murray-Murphy-O’Brien- O’Mahony-Roux- Dillane-Tadhg Furlong- Cronin- Kilcoyne. All. Schmidt

15:50-Amici di Supernews benvenuti alla diretta scritta di Italia-Irlanda della terza giornata del Sei Nazioni. Tra poco scopriremo le scelte definitive dei due allenatori O’Shea e Schmidt.

potrebbe interessarti ancheRugby, Italia-Russia 85-15: vittoria facile per gli azzurri che dominano per tutto il match

14:45- PROBABILE FORMAZIONE ITALIA: Lovotti-Ghiraldini-Ferrari-Ruzza-Budo-Tuivaiti-Mbandì-Steyn-Tebaldi-Allan-Esposito-Morisi-Campagnaro-Padovani-Hayward. All. O’Shea
14:00-PROBABILE FORMAZIONE IRLANDA:
Feely-Hooban-Lyons-McDermott-Fryday-Caplice-Molloy-Griffin-Dane-Fowley-Miller-Claffey-Naoupu-Considine-Delany. All. Schmidt

L’Italrugby dopo le due sconfitte di sabato giocherà di domenica contro l’Irlanda che non è certo un impegno facile. Sull’onda favorevole che ha colpito le ragazze che per la prima volta hanno ottenuto uno storico successo nel Sei Nazioni femminile, ora anche gli Azzurri vogliono ottenere il primo successo sfiorato nelle due prime gare di questa edizione. Non basterà all’Olimpico solo la voglia e la determinazione ma soprattutto il pubblico che in cinquantamila proveranno a spingere gli azzurri a provarci, ancora una volta. Per i Verdi, numero 2 al mondo, resta in ballo la possibilità di difendere il titolo conquistato l’anno scorso, nonostante la sconfitta interna nel primo turno contro l’Inghilterra: la vittoria di ieri del Galles contro la Rosa, infatti, apre uno spiraglio: battendo l‘Italia oggi e la Francia tra due settimane a Dublino, si potrà andare a Cardiff all’ultimo turno per fare il grande colpo e puntare magari a un arrivo in volata. Difficile, perché rimane in ballo anche l’Inghilterra, ma una speranza c’è, battendo l’Italia.

Cinque i cambi nel quindici titolare rispetto alla gara giocata contro il Galles due settimane fa. In mediana si rivede dal primo minuto Tito Tebaldi: il mediano di mischia del Benetton Rugby, ai box dopo l’infortuno occorsogli nel riscaldamento pre Scozia-Italia, tornerà a vestire la maglia numero nove. Confermato all’ala Padovani dopo le due mete realizzate nelle prime due giornate del Sei Nazioni. Non ci sarà Parisse al suo posto Mbandà.

notizie sul temaRugby, Irlanda-Italia 29-10: nel Test Match facile vittoria dei padroni di casa grazie a cinque a meteItalrugby primo raduno in Valsugana per prepare la Coppa del MondoRugby Sei Nazioni, Italia-Francia, 14-25: cinque sconfitte su cinque per gli Azzurri. Cucchiaio di legno per gli uomini di O’Shea
  •   
  •  
  •  
  •