F1, GP Azerbaijan 2019: Bottas vince per la quinta volta in carriera davanti a Hamilton e Vettel. 5° Leclerc

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Azerbaijan

Valtteri Bottas si impone con la Mercedes nell’edizione 2019 del GP Azerbaijan, dopo esser scattato dalla pole position. A completare il podio abbiamo il compagno di team Lewis Hamilton a 1.5 secondi e ad 11 la Ferrari di Sebastian Vettel (che nel finale ha gestito la vettura, dato che era a circa tre secondi dal britannico). Ancora un quarto posto per la Red Bull di Max Verstappen, che precede l’altra rossa di Charles Leclerc (autore del giro più veloce e davvero rapido nella prima parte di corsa con le gomme medie). Seconda vittoria dell’anno per il finlandese, quinta complessiva della carriera.

Completano la zona punti Sergio Pérez (Racing Point, sempre a suo agio sul circuito azero), le McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris, l’altra Racing Point di Lance Stroll (proprio su questa pista ha ottenuto l’unico podio della carriera) ed infine Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo, sempre a punti in questa stagione nonostante sia dovuto partire dalla pit-lane. Per quanto riguarda le due classifiche le Frecce d’Argento allungano ulteriormente (nessuna scuderia è stata autrice di quattro doppiette nelle prime quattro gare di una stagione) e Bottas si riprende la vetta per un punto su Hamilton. Nel post-gara i commissari hanno deciso di penalizzare la manovra in retromarcia di Ricciardo con tre posizioni di penalità nel prossimo GP Spagna.

CLASSIFICA PILOTI
1. Valtteri Bottas (FIN) 87
2. Lewis Hamilton (GBR) 86
3. Sebastian Vettel (GER) 52
4. Max Verstappen (NED) 51
5. Charles Leclerc (MON) 47
6. Pierre Gasly (FRA) 13
7. Kimi Raikkonen (FIN) 13
8. Sergio Pérez (MEX) 13
9. Lando Norris (GBR) 12
10. Kevin Magnussen (DNK) 8

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 173
2. Ferrari 99
3. Red Bull Racing 64
4. McLaren 18
5. Racing Point 17
6. Alfa Romeo Racing 13
7. Renault 12
8. Haas 8
9. Toro Rosso 4
10. Williams 0

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP AZERBAIJAN 2019, 51 giri
Circuito di Baku, quarta prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP AZERBAIJAN
1. Bottas
2. Hamilton
3. Vettel
4. Verstappen
5. Leclerc

BANDIERA A SCACCHI! Seconda vittoria stagionale per Bottas nel GP Azerbaijan 2019, davanti ad Hamilton e Vettel, riguadagnando la vetta della classifica piloti


Giro 51/51 –
Il monegasco della Ferrari riesce a far suo il nuovo GPV, sfruttando al meglio le gomme soft
Giro 50/51 –
Il britannico va leggermente largo all’inizio dell’ultimo settore e il leader della gara, sfruttando la scia della Williams di Russell, fa il giro più veloce
Giro 49/51 –
Hamilton fa il nuovo GPV del GP Azerbaijan ed è a nove decimi dal compagno di squadra
Giro 48/51 –
Leclerc si ferma nuovamente per tentare l’assalto al punto aggiuntivo del giro più veloce
Giro 47/51 –
Cinque giri al termine di questo GP Azerbaijan ed il finlandese ha 1.3 secondi sul britannico
Giro 45/51 –
Bottas è tornato a spingere e realizza il nuovo giro più veloce del GP Azerbaijan
Giro 43/51 –
Parecchi piloti da doppiare per i primi quattro della classifica
Giro 42/51 –
Meno di dieci giri alla fine del GP Azerbaijan ed Hamilton ha perso circa 2 secondi da Bottas e Verstappen si è avvicinato a Vettel
Giro 41/51 – 
Finisce il regime di Virtual Safety Car
Giro 40/51 – Virtual Safety Car in azione
. Ritiro anche per Grosjean e Norris approfitta di ciò per fare un’ulteriore sosta (è ottavo)
Giro 39/51 –
Nonostante le gomme soft, il monegasco ora è decisamente più lento di Verstappen (possessore del giro più veloce di questo GP Azerbaijan). Problema tecnico per Gasly, che procede lentamente e si ferma nella via di fuga
Giro 37/51 –
Bottas ha ora 1.6 secondi su Hamilton e quest’ultimo ne ha circa 2 su Vettel
Giro 36/51 –
Leclerc passa il francese della Red Bull
Giro 35/51 –
Finalmente il monegasco della Ferrari si ferma per la sosta e monta gomme soft (banda rossa) e rientra alle spalle di Gasly. Ritiro anche per Kvyat
Giro 34/51 –
Vettel passa il suo compagno di squadra e Verstappen si avvicina
Giro 33/51 –
Anche Hamilton passa Leclerc. Ritiro per Ricciardo
Giro 32/51 –
Sia Kvyat che Ricciardo nella via di fuga (con tamponamento in retromarcia) e il finlandese passa il monegasco. Verstappen ritocca il giro più veloce del GP Azerbaijan


Giro 31/51 –
I primi tre ora sono racchiusi in appena 2.1 secondi. Il monegasco ancora non si è fermato
Giro 28/51 –
Ora Bottas vede Leclerc, a circa 2.4 secondi davanti a lui
Giro 26/51 –
Prosegue il buon momento in pista dell’olandese con la Red Bull, leggermente più veloce dei piloti davanti a lui


Giro 25/51 – Siamo a metà gara e Grosjean finisce nella via di fuga nel tentativo di passare Ricciardo. Riparte ma ora è nelle ultime posizioni del GP Azerbaijan
Giro 24/51 –
Il monegasco vede ora ridursi ad appena 3.4 secondi sul finlandese della Mercedes
Giro 21/51 –
Ora è Verstappen a realizzare il giro più veloce della gara e Leclerc ha 8 secondi su Bottas (ma deve ancora fermarsi)


Giro 19/51 –
Mercedes martellante e il britannico scende sotto il minuto e 46 secondi
Giro 18/51 –
Il finlandese si riprende il miglior tempo del GP Azerbaijan ed ora il tedesco della Ferrari fatica a tenere il ritmo delle Frecce d’Argento
Giro 17/51 –
A turno Bottas ed Hamilton abbassano il tempo sul giro
Giro 16/51 –
Il britannico della Mercedes realizza il giro più veloce e risponde all’ottimo ritmo di Vettel con le medie. In testa sempre Leclerc
Giro 15/51 –
Drive through per Kubica per partenza anticipata. Pit stop anche per Verstappen
Giro 14/51 –
Si ferma anche Hamilton e Vettel realizza il nuovo giro più veloce del GP Azerbaijan
Giro 13/51 – Pit stop anche per Bottas e giro più veloce del monegasco, che sta andando davvero forte
Giro 12/51 – Degrado netto delle soft del tedesco e si ferma ai box, montando gomme medie (banda gialla)
Giro 11/51 –
Il monegasco recupera su Vettel ed Hamilton accorcia il distacco da Bottas a circa 3 secondi. Parecchi piloti si sono fermati per il pit-stop
Giro 10/51 –
Leclerc passa un Verstappen che lamenta problemi ai freni
Giro 9/51 –
Il monegasco della Ferrari ora è a solo un secondo dall’olandese della Red Bull e Sainz ha passato il compagno Norris
Giro 7/51 –
Leclerc ha un ottimo ritmo con le gomme medie e si porta in quinta posizione
Giro 6/51 –
Nuovo giro più veloce per il finlandese della Mercedes e Verstappen è riuscito a superare Perez
Giro 5/51 –
Bottas ha 2.7 secondi su Hamilton e quest’ultimo ha circa 4 secondi su Vettel. Il monegasco passa anche Sainz
Giro 4/51 –
Leclerc passa anche Kvyat e l’australiano della Renault subisce il sorpasso anche da parte di Stroll
Giro 3/51 –
Bottas ottiene il giro più veloce e il monegasco della Ferrari è riuscito a passare Ricciardo
Giro 2/51 –
Leclerc ha perso un paio di posizioni ma è su gomme medie rispetto a chi lo precede
14.14 – PARTITO IL GP AZERBAIJAN! Bottas riesce a difendersi da Hamilton e Vettel chiude Pérez, che ha passato Verstappen
14.10 –
I piloti ripassano le curve del circuito azero
13.54 –
Poco più di un quarto d’ora al via del giro di ricognizione del GP Azerbaijan


12.25 –
Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta del GP Azerbaijan 2019. Raikkonen è stato escluso dalle qualifiche perché la sua ala anteriore non ha superato i test di flessibilità previsti dopo la sessione e sarà quindi costretto a partire, come Gasly, dalla pit-lane

F1, GP Azerbaijan 2019: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (27 aprile), ha conquistato l’intera prima fila nelle qualifiche del GP Azerbaijan, piazzando il finlandese Valtteri Bottas (ottava pole position della carriera) davanti al compagno di team Lewis Hamilton. In seconda fila abbiamo la Ferrari di Sebastian Vettel, a 302 millesimi dal miglior tempo, che precede la Red Bull di Max Vertstappen, mentre in terza abbiamo la Racing Point di Sergio Pérez e la Toro Rosso di Daniil Kvyat (e che rappresentano le due maggiori sorprese delle qualifiche).

Completano la top-10 Lando Norris 7° con la McLaren, ottava e nona sono le due Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi (al miglior risultato in qualifica ma dovrà scontare dieci posizioni sulla griglia di partenza per la sostituzione della centralina elettronica) mentre al 10° posto troviamo Charles Leclerc (Ferrari), che è andato a sbattere nel Q2 all’ingresso della città vecchia e nel medesimo punto della Williams di Robert Kubica nel Q1.

Partirà invece dalla pit-lane la seconda Red Bull di Pierre Gasly, reo di non essersi fermato alle operazioni di peso della sua vettura, disposta dai commissari di gara, durante la seconda sessione di prove libere e che, durante la prima parte delle qualifiche, ha ecceduto i limiti previsti dal flussometro per l’afflusso di carburante (con il quale ha realizzato il miglior tempo).

1 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’40″495 – Q3
2 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’40″554 – Q3
3 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’40″797 – Q3
4 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’41″069 – Q3
5 – Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) – 1’41″593 – Q3
6 – Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda) – 1’41″681 – Q3
7 – Lando Norris (McLaren-Renault) – 1’41″886 – Q3
8 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’43″068 – Q3
9 – Charles Leclerc (Ferrari) – no time – Q3
10 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’42″398 – Q2

11 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’42″477 – Q2
12 – Alexander Albon (Toro Rosso-Honda) – 1’42″494 – Q2
13 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’42″699 – Q2
14 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’42″630 – Q1
15 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’43″407 – Q1

16 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’43″247 – Q1
17 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’45″062 – Q1
18 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’42″424 – Q3 ** (Dieci posizioni di penalità)
19 – Robert Kubica (Williams-Mercedes) – 1’45″455 – Q1
20 – Pierre Gasly (Red Bull-Honda) – no time – Q2 * (partirà dalla pit-lane)

F1, GP Azerbaijan: l’albo d’oro delle vittorie sul Circuito di Baku
Piloti
– Nico Rosberg (Germania): 2016
Daniel Ricciardo (Australia): 2017
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2018
Costruttori
– Mercedes: 2016, 2018
– Red Bull Racing: 2017

F1, GP Azerbaijan 2019: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

notizie sul temaF1, GP Monza 2019: Leclerc bissa il successo del Belgio e precede sul traguardo Bottas ed HamiltonF1, Qualifiche GP Monza 2019: Leclerc ottiene la sua seconda pole consecutiva. La griglia di partenza completaF1, GP d’Italia 2019: la presentazione del circuito di Monza
  •   
  •  
  •  
  •