F1, Qualifiche GP Spagna 2019: Bottas fa sua la nona pole della carriera. La griglia di partenza completa

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Spagna

Valtteri Bottas partirà davanti a tutti anche nel GP Spagna, quinta prova del Mondiale di Formula 1 2019. Il finlandese della Mercedes firma il tempo monstre (nuovo record del Circuit de Catalunya) di 1’15”406 e si prende la terza pole position stagionale (nona in carriera), con ben sei decimi sul britannico Lewis Hamilton ed otto sul tedesco Sebastian Vettel. Quarto e quinto posto per la Red Bull di Max Verstappen e la Ferrari di Charles Leclerc (che ha avuto problemi al fondo della vettura, dopo un largo avvenuto in Q2).

Completano la top-10 di questa griglia di partenza del GP Spagna Pierre Gasly (Red Bull, che subisce ancora un distacco pesante dal compagno di squadra), che precede le due Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnussen, l’ottima Toro Rosso di Daniil Kvyat e la Renault di Daniel Ricciardo (che però dovrà scontare tre posizioni di penalità per l’incidente avvenuto nel GP Azerbaijan, proprio con il russo del team di Faenza). George Russell, che ha ottenuto il penultimo tempo in queste qualifiche del GP Spagna, sarà costretto a partire per ultimo dopo che i meccanici hanno sostituito il cambio sulla sua Williams dopo l’incidente avvenuto nel finale della Fp3.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP SPAGNA 2019
Circuit de Catalunya, quinta prova del Mondiale di F1

16.00 – BANDIERA A SCACCHI! Nulla cambia e quindi il finlandese della Mercedes si prende la terza pole position consecutiva, davanti ad Hamilton. Verstappen si è inserito tra le due Ferrari, con il tedesco terzo a otto decimi (a due dal britannico)

potrebbe interessarti ancheF1, GP Canada 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine delle qualifiche


15.59 –
Quinto tempo per Leclerc
15.58 –
Scendono in pista anche i piloti che disputeranno il secondo tentativo
15.56 –
Il monegasco è riuscito a scendere sul tracciato di Montmelò. Verstappen dà ancora quattro decimi al compagno di squadra
15.53 – 1’15”406:
nuovo record del circuito e pole provvisoria per Bottas, che dà sei decimi al compagno di squadra ed otto a Vettel. Meccanici Ferrari al lavoro per sistemare il fondo vettura di Leclerc
15.52 –
Il primo a realizzare il tempo è il britannico della Mercedes
15.48 – Al via la lotta per la pole position del GP Spagna: dodici minuti a disposizione per le due Mercedes, le due Ferrari, le due Renault, le due Haas, la Toro Rosso di Kvyat e la Renault di Ricciardo
15.42 – Terminata la Q2: miglior tempo di Bottas, che dà poco più di un decimo ad Hamilton. Leclerc in extremis si piazza alle spalle del compagno di team e vengono esclusi dalla lotta per la pole Norris, Albon, Sainz, Raikkonen e Pérez


15.40 –
Ultimo tentativo per i piloti a rischio
15.35 –
Gasly si inserisce al quinto posto, a ben sei decimi dal compagno di squadra della Red Bull. Cinque minuti al termine di questa seconda frazione delle qualifiche del GP Spagna ed a rischio eliminazione troviamo Albon, Pérez, Norris, Kvyat e Raikkonen


15.34 –
Una bella sberla al morale degli avversari quella assestata dalle Frecce d’Argento. Non un gran tempo per Charles Leclerc, autore di un largo durante il proprio tentativo
15.31 – 1’16”038:
nuovo record del circuito per Lewis Hamilton, che dà oltre due decimi al suo compagno di squadra. Primo degli inseguitori è Sebastian Vettel, a 629 millesimi dalla vetta
15.26 – E’ partita la Q2: questa volta saranno quindici i minuti a disposizione dei quindici piloti rimasti e sempre gli ultimi cinque saranno eliminati
15.20 – Terminata la Q1 del GP Spagna: eliminati Hulkenberg, Stroll, Giovinazzi, Russell e Kubica


15.19 –
Il finlandese della Mercedes lima il proprio miglior tempo e scende sotto il minuto e 17
15.15 –
Il tedesco della Renault è riuscito a tornare in pista. A tre minuti dalla fine sono a rischio anche Giovinazzi, Raikkonen, Russell e Kubica

potrebbe interessarti ancheF1, Qualifiche GP Canada 2019: Vettel ottiene la sua 56ª pole in carriera. La griglia di partenza completa


15.11 – 1’17”175:
questo è il tempo realizzato da Bottas e gli vale la vetta provvisoria. Hamilton si inserisce al terzo posto, dopo aver trovato del traffico nell’ultimo settore
15.10 –
Miglior crono dell’olandese, con ben 4 decimi sui due ferraristi
15.09 –
Scendono sul tracciato anche Verstappen e le due Mercedes
15.08 –
Il monegasco realizza il miglior tempo provvisorio davanti al suo compagno di squadra
15.06 –
Bandiere gialle nel secondo settore, con la Renault di Hulkenberg che è finito nella via di fuga. La rottura dell’ala anteriore è la causa


15.05 –
Scendono in pista le due Ferrari
15.04 –
Il primo a realizzare un tempo cronometrato è Kubica
15.00 – Inizia la Q1: diciotto minuti a disposizione dei piloti ed i cinque che realizzeranno il tempo peggiore saranno eliminati
14.54 –
Poco più di cinque minuti al via del sessione di qualifiche del GP Spagna, quinto appuntamento di questo Mondiale 2019
14.38 –
Russell, andato a sbattere con la sua Williams durante le ultime prove libere, partirà domani con 5 posizioni di penalità sulla griglia di partenza (cambio sostituito)
13.05 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta delle qualifiche del GP Spagna. Miglior tempo per Hamilton nella Fp3, con oltre mezzo secondo su Leclerc e Bottas e sei decimi su Vettel

F1, GP Spagna 2019: i risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Spagna 2019, sul Circuit de Catalunya, il miglior tempo è stato realizzato da Valtteri Bottas con la Mercedes, realizzando il tempo di 1’17”284 durante la FP2. Alle sue spalle si piazza il compagno di squadra Lewis Hamilton, che si ferma a quarantanove millesimi di distacco, precedendo le due Ferrari di Charles Leclerc Sebastian Vettel (entrambi ad oltre tre decimi dalla vetta).

Quinto posto per la Red Bull con l’olandese Max Verstappen, davanti alla Haas di Romain Grosjean e al settimo posto troviamo la seconda Red Bull con Pierre Gasly. Chiudono la top-10 l’altra Haas di Kevin Magnussen, la McLaren di Carlos Sainz (il compagno di squadra Lando Norris è invece solo sedicesimo) e Daniil Kvyat (Toro Rosso, in palla anche su questo circuito); a centro gruppo prosegue un grande equilibrio, visto che tra Kimi Raikkonen (Alfa Romeo, 11°) e Sergio Pérez (Racing Point, 18°) ci sono appena sette decimi e come al solito le due Williams di George Russell e Robert Kubica sono i fanalini di coda. A livello di passo gara le Frecce d’Argento sembrano averne più di tutte le altre, sia con gomme soft che medie, mentre le Rosse patiscono gran parte del loro svantaggio nel terzo ed ultimo settore (quello dove serve molta trazione).

F1, GP Spagna: l’albo d’oro delle pole position sul Circuit de Catalunya
Piloti
7 – Michael Schumacher (Germania): 1994, 1995, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004
4 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2014, 2016, 2017, 2018
2 – Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2005, 2008
Mark Webber (Australia): 2010, 2011
Nico Rosberg (Germania): 2013, 2015
1 – Gerhard Berger (Austria): 1991
Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Alain Prost (Francia): 1993
Damon Hill (Regno Unito): 1996
Jacques Villeneuve (Canada): 1997
Fernando Alonso (Spagna): 2006
Felipe Massa (Brasile): 2007
Jenson Button (Regno Unito): 2009
Pastor Maldonado (Venezuela): 2012
Costruttori
7 – Ferrari: 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2007, 2008
6 – Mercedes: 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018
5 – Williams: 1992, 1993, 1996, 1997, 2012
4 – McLaren: 1991, 1998, 1999, 2005
2 – Benetton: 1994, 1995
Red Bull Racing: 2010, 2011
1 – Renault: 2006
Brawn GP: 2009

F1, Gp Spagna 2019: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

notizie sul temaFormula 1, Gp Canada 2019: la presentazione del circuito di MontréalF1, GP Monaco 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine della garaF1, GP Monaco 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine delle qualifiche
  •   
  •  
  •  
  •