Ricorso Palermo, rinviata al 29 maggio l’udienza della Corte Federale d’Appello: il presidente Santoro si è astenuto

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Palermo

Termina il live sul ricorso del Palermo: tutta la Serie B ha atteso gli sviluppi della vicenda che era in discussione davanti alla Corte Federale d’Appello, che ora si è aggiornata al 29 maggio, a causa dell’astensione del presidente Sergio Santoro.

19.00 – Dopo qualche ora è arrivata l’ufficialità in merito alla notizia che circolava insistentemente qualche istante: la Corte Federale d’Appello ha rinviato l’udienza al 29 maggio in quanto il presidente del Collegio, il dottore Sergio Santoro, si è astenuto a causa di alcune vicende giudiziarie tuttora pendenti sul suo conto ed aventi ad oggetto alcune presunti tentativi di corruzione.
Le parti dunque si aggiornano alla data fissata con orario indicato alle ore 16.30.

14.52: L’udienza presso la Corte Federale d’Appello è ritualmente iniziata: l’organo giudicante è chiamato a trattare il ricorso presentato dal Palermo. Secondo alcune indiscrezioni, la sentenza non arriverebbe nella serata di oggi, come tutti si aspettavano, ma probabilmente domani. A Roma presenziano diverse centinaia di supporters rosanero, pronti a protestare contro le istituzioni e a supportare il pool di legali che discuterà il ricorso davanti alla Corte.

potrebbe interessarti ancheMercato Juve: obbiettivi Chiesa e Icardi

10.46: I tifosi del Palermo hanno invaso Roma, sede del verdetto nelle aule della Corte Federale d’Appello. Di scena anche una grande protesta contro le istituzioni calcistiche italiane per il grave torto subito in ambito sportivo, con la retrocessione d’ufficio sancita dal TNF.

Alle ore 14.30 è atteso il verdetto della Corte Federale d’Appello, chiamata ad esaminare il ricorso presentato dai legali del Palermo avverso la decisione del Tribunale Federale Nazionale, che ha disposto lunedì 13 la retrocessione d’ufficio della società rosanero, come da richiesta del Procuratore Federale, per alcune irregolarità amministrative della precedente gestione.
I legali del club rosanero sperano di strappare la qualificazione ai playoff, sebbene siano già iniziati gli spareggi promozione: il verdetto del campo , che ha sancito io terzo posto per il Palermo, verrebbe così rispettato.

Ricorso Palermo, accoglimento rigetto?

Cresce l’attesa in casa rosanero per il verdetto della Corte Federale d’Appello: in caso di accoglimento verrebbe stravolto quanto finora realizzato, con gli spareggi promozione che verrebbero verosimilmente annullati.
L’esperienza però insegna che difficilmente un Tribunale Sportivo cassi decisioni adottate già in primo grado: in siffatta ipotesi il Palermo potrebbe sperare quanto meno nella permanenza in Serie B, scongiurando una sofferta retrocessione in Lega Pro.
D’altro canto la società isolana ha dalla sua parte una nuova società, un assetto dirigenziale rinnovato, il rispetto delle prescrizioni: tutte note a favore del Palermo, che avrebbe tutte le carte in regola per cancellare un passato disastroso e gettare le basi verso un futuro più roseo.

potrebbe interessarti ancheSerie B: la Corte di appello federale salva il Palermo. Ora playout Salernitana-Venezia e Foggia retrocesso

A preoccupare però sono le circostanze maturate nel corso del dibattimento dinanzi al giudice di prime cure: sebbene l’ex presidente Zamparini sia riuscito ad evitare una possibile squalifica, restano comunque le irregolarità della sua gestione, che comunque pesano nell’economia generale. La Magistratura sportiva difficilmente riuscirà a cancellarle se non attraverso l’irrogazione della sanzione, in realtà già comminata, che fosse nel contempo esemplare.
Non è escluso il ricorso ai più alti gradi di giudizio per la tutela dei propri diritti.

notizie sul temaPlayoff e playout di Serie B : qual è la situazione?Ricorso Palermo, anche il Collegio di Garanzia del Coni dice no: playoff al via staseraConsiglio Federale Figc, pubblicato il comunicato stampa: sul caso Palermo si attende la Corte Federale d’Appello
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: