F1, GP Singapore 2019: Vettel ottiene la 53ª vittoria in carriera. Doppietta Ferrari completata da Leclerc

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Singapore

Sebastian Vettel torna al successo nel GP Singapore, quindicesima prova del Mondiale di Formula 1 2019. Il tedesco della Ferrari, partito dalla terza posizione, ha tagliato il traguardo davanti al compagno di squadra Charles Leclerc (autore della pole position), al limite delle due ore di gara. Il podio è completato da Max Verstappen, che precede le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Decisivo il cambio gomme, con Vettel che rientra al 20° giro e poi si è ritrovato davanti al monegasco (fermatosi il giro successivo); si tratta del 53° successo in carriera per il tedesco, il primo dopo oltre un anno ed il quinto totale sul Marina Bay Street Circuit.

Ben tre Safety Car (rispettata ancora una volta la tradizione) sono entrate in questa gara, senza però determinarne l’esito finale. Completa la top-10 la Red Bull di Alexander Albon, Lando Norris (McLaren), la Toro Rosso di Pierre Gasly, Nico Hulkenberg (Renault) e l’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi, con l’italiano che è andato a punti per il secondo Gran Premio consecutivo ed è stato anche in testa prima della sua sosta. Giro più veloce di questo GP Singapore per la Haas di Kevin Magnussen, ma nessun punto aggiuntivo, in quanto non è giunto nei primi dieci ma si è classificato all’ultimo posto.

CLASSIFICA PILOTI
1. Lewis Hamilton (GBR) 296
2- Valtteri Bottas (FIN) 231
3. Charles Leclerc (MON) 200
4. Max Verstappen (NED) 200
5. Sebastian Vettel (GER) 194
6. Pierre Gasly (FRA) 69
7. Carlos Sainz (ESP) 58
8. Alexander Albon (THA) 42
9. Daniel Ricciardo (AUS) 34
10. Daniil Kvyat (RUS) 33

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 527
2. Ferrari 370
3. Red Bull Racing 289
4. McLaren 89
5. Renault 65
6. Toro Rosso 55
7. Racing Point 46
8. Alfa Romeo Racing 35
9. Haas 26
10. Williams 1

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP SINGAPORE 2019, 61 giri
Marina Bay Street Circuit, quindicesima prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP SINGAPORE
1. Vettel
2. Leclerc
3. Verstappen
4. Hamilton
5. Bottas

BANDIERA A SCACCHI! Sebastian Vettel vince il GP Singapore 2019, tornando al successo dopo oltre un anno. Sul podio Leclerc e Verstappen; quarto Hamilton, quinto Bottas e sesto Albon

potrebbe interessarti ancheF1, Gp Abu Dhabi. Le dichiarazioni dei piloti Ferrari dopo l’ultimo gp dell’anno.


Giro 61/61 – Ultimo giro
Giro 60/61 –
Hamilton è negli scarichi di Verstappen
Giro 59/61 –
Ora il giro più veloce lo effettua Bottas, poi migliorato da Magnussen (gomme soft nuove)
Giro 58/61 –
Il tedesco ritocca il miglior tempo, con due secondi su Leclerc. Poi battuto da Kvyat
Giro 57/61 –
Cinque giri alla conclusione di questo GP Singapore
Giro 56/61 – Giro più veloce per Sebastian Vettel, 1.4 secondi il vantaggio sul compagno di team
Giro 53/61 –
Un secondo tra i due ferraristi, gli altri iniziano a faticare
Giro 52/61 – Dieci giri alla fine e ricomincia questo GP Singapore
Giro 51/61 –
La vettura di sicurezza rientrerà al termine di questa tornata
Giro 50/61 – Contatto tra il finlandese dell’Alfa Romeo e Kvyat alla prima curva, con il primo costretto al ritiro. Terza SC di giornata


Giro 49/61 –
Tre sorpassi subiti da Raikkonen, in questa seconda ripartenza
Giro 48/61 – Riparte la gara, quattordici tornate alla conclusione
Giro 47/61 –
Quindici giri al termine del GP Singapore e 30 minuti al limite delle due ore. La SC rientrerà al termine di questo giro
Giro 46/61 –
I piloti continuano a seguire la vettura di sicurezza
Giro 44/61 –
Problema tecnico per la Racing Point di Pérez (bandiera gialle nel secondo e terzo settore). Nuova Safety Car
Giro 43/61 –
Messo sotto inchiesta, dai commissari, il contatto tra Russell e Grosjean
Giro 42/61 –
Contatto tra Stroll e Gasly, poi anche con Hulkenberg ed arriva una foratura alla posteriore destra


Giro 41/61 – Riparte il GP Singapore
Giro 40/61 –
La Safety Car è ancora in pista e la McLaren di Sainz può sdoppiarsi. La vettura di sicurezza rientrerà al termine del giro
Giro 38/61 –
Leclerc ancora si lamenta con il suo ingegnere per la strategia della Scuderia
Giro 36/61 – Bandiera gialla nel secondo settore, con Russell che va a muro per chiudere Grosjean. SAFETY CAR in pista

Giro 35/61 – Giro più veloce del GP Singapore per Leclerc. L’australiano e Giovinazzi rientrano ai box, montando gomme dure
Giro 34/61 –
Anche Hamilton e Bottas passano l’italiano, con quest’ultimo che poi tocca la gomma di Ricciardo e poco dopo si nota la foratura


Giro 33/61 –
Giovinazzi è stato passato sia dal monegasco che da Verstappen
Giro 32/61 –
Leclerc passa Gasly (inviperito con il box, per la strategia)
Giro 31/61 – Vettel passa Gasly (contatto di gara non considerato dai commissari) e Giovinazzi, prendendo la testa del GP Singapore. Il monegasco passa Ricciardo
Giro 29/61 –
Il monegasco della Ferrari è ancora alle spalle di Stroll, mentre il compagno supera Ricciardo. Leclerc poi ha la meglio sul pilota canadese della Racing Point
Giro 27/61 –
Hamilton si ferma e monta gomme medie (banda gialla), rientrando davanti al compagno di squadra (ma alle spalle di Vettel, Leclerc e Verstappen). Giovinazzi è temporaneamente in testa al GP Singapore
Giro 25/61 –
Verstappen si accoda alle due Ferrari. Giro veloce da parte di Valtteri Bottas
Giro 24/61 –
Il britannico della Mercedes ancora non si ferma
Giro 23/61 –
Sosta anche per Bottas, sempre con gomme a banda bianca


Giro 22/61 –
Hamilton prosegue, al contrario. Giro più veloce del GP Singapore per Sebastian Vettel
Giro 21/61 –
Sosta anche per Leclerc, stessa mescola del compagno di team (che gli è passato davanti). Anche Albon ai box
Giro 20/61 –
Si fermano Vettel e l’olandese, montando entrambi gomme hard (banda bianca)
Giro 19/61 –
Bottas è negli scarichi della Red Bull di Verstappen
Giro 17/61 –
Il britannico della Mercedes si lamenta dell’usura delle gomme, con il distacco dal monegasco che sale ad 1.6 secondi
Giro 16/61 –
Ora è Pérez a realizzare il miglior tempo di questo GP Singapore
Giro 15/61 –
Il distacco tra Leclerc ed Hamilton torna ad essere inferiore al secondo, dopo 15 giri di questo GP Singapore, con Kvyat che fa segnare il giro più veloce
Giro 14/61 –
Sosta anche per il messicano della Racing Point
Giro 13/61 –
Kvyat si ferma e monta gomme hard
Giro 12/61 –
Il russo della Toro Rosso perde un’altra posizione, sorpassato anche da Pérez
Giro 10/61 –
Nulla da segnalare in questi ultimi giri del GP Singapore, con Hamilton che è ora di poco sopra il secondo di distacco dal monegasco. Ricciardo supera Stroll e Kvyat, ora è in dodicesima posizione
Giro 8/61 –
Non ci sarà ulteriore investigazione per il contatto tra Hulkenberg e Sainz
Giro 7/61 –
Si compattano i primi sei, con Albon che è a soli cinque secondi dal monegasco della Ferrari
Giro 5/61 –
Hamilton è sotto il secondo di distacco da Leclerc
Giro 4/61 –
Dal replay si è visto che sono stati Hulkenberg e Sainz a toccarsi. Il tedesco realizza il giro più veloce
Giro 3/61 – Giro più veloce del GP Singapore per il britannico della Mercedes
. Giovinazzi ha guadagnato delle posizioni ed ora è ottavo
Giro 2/61 –
Hulkenberg ai box e monta gomme hard. Rientrano anche Russell e Sainz, che devono evidentemente essersi toccati
Giro 1/61 – BANDIERA A SCACCHI! Tutti partono senza problemi, con Vettel che prova a farsi vedere negli specchietti di Hamilton. Sainz finisce in fondo, dopo un contatto
14.10 –
Al via il giro di ricognizione. Tutti i piloti, da Giovinazzi in giù, montano le gomme medie (banda gialla); al contrario Gasly utilizzerà le hard (banda bianca)
13.08 – 
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta del GP Singapore, quindicesima prova del Mondiale di F1 2019. L’inizio è previsto tra poco più di un’ora

F1, GP Singapore 2019: la griglia di partenza

La Ferrari, nella giornata di ieri (21 settembre), ha ottenuto la terza pole consecutiva nel GP Singapore, dopo quelli del Belgio e dell’Italia, piazzando ancora una volta il monegasco Charles Leclerc davanti a tutti ed il britannico Lewis Hamilton (Mercedes) sarà al suo fianco. L’altra Ferrari di Sebastian Vettel è in seconda fila per appena diciannove millesimi, affiancato da Max Verstappen su Red Bull, che invece era stato protagonista durante le prove libere.

In terza fila abbiamo Valtteri Bottas (Mercedes, ad oltre un secondo da Leclerc ed oltre sette dal suo compagno di squadra) ed Alexander Albon (Red Bull, a quasi sei decimi da Verstappen), con la top-10 che è completata da Carlos Sainz (McLaren), le due Renault di Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg e l’altra McLaren di Lando Norris. Ultima fila occupata, ancora una volta, dalle due Williams, mentre Sergio Pérez sconterà una penalità di cinque posizioni per aver sostituito anticipatamente il cambio. Ricciardo, ottavo al termine delle qualifiche, è stato escluso dalle stesse per utilizzo eccessivo del MGU-K, durante il Q1, e quindi partirà in ultima fila.

1 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’36″217 – Q3
2 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’36″408 – Q3
3 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’36″437 – Q3
4 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’36″813 – Q3
5 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’37″146 – Q3
6 – Alexander Albon (Red Bull-Honda) – 1’37″411 – Q3
7 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’37″818 – Q3
8 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’38″264 – Q3
9 – Lando Norris (McLaren-Reanult) – 1’38″329 – Q3
10 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’38″697 – Q2

11 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’38″699 – Q2
12 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’38″858 – Q2
13 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’39″650 – Q2
14 – Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda) – 1’39″957 – Q1
15 – Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) – 1’38″620 – Q2 **

16 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’39″979 – Q1
17 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’40″277 – Q1
18 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’40″867 – Q1
19 – Robert Kubica (Williams-Mercedes) – 1’41″186 – Q1
20 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’38″095 – Q3, DSQ

** 5 posizioni di penalità

F1, Gp Singapore: l’albo d’oro delle vittorie sul Marina Bay Street Circuit
Piloti
– Sebastian Vettel (Germania): 2011, 2012, 2013, 2015
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2009, 2014, 2017, 2018
– Fernando Alonso (Spagna): 2008, 2010
– Nico Rosberg (Germania): 2016
Costruttori
4 – Mercedes: 2014, 2016, 2017, 2018
3 – Red Bull Racing: 2011, 2012, 2013
2 – Ferrari: 2010, 2015
1 – Renault: 2008
McLaren: 2009

F1, GP Singapore 2019: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

notizie sul temaFormula 1 GP Abu Dhabi, dove vedere le qualificheFormula 1, GP Abu Dhabi. Valtteri Bottas domina le prime due sessioni di libere.Formula 1, Abu Dhabi. Conferenza stampa, Leclerc: “Il Brasile è stato un episodio sfortunato”.
  •   
  •  
  •  
  •