RIVIVI LA CRONACA Atalanta-Manchester City 1-1: l’Atalanta illumina per 45′ e spreca contro un City senza portiere

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui

DIRETTA LIVE IN TEMPO REALE

Finisce 1 ad 1. Tanti i rimpianti per quello che poteva essere e non è stato. L’Atalanta nel secondo tempo ci ha creduto per davvero e le cose sembravano mettersi per il verso giusto. Gol di Pasalic, City in affanno ed espulsione di Bravo, con Walker costretto ad andare in porta. Poi, Guardiola, con esperienza, ha perso 7 minuti in attesa del cambio. Gasperini ed i suoi giocatori si sono fatti innervosire, si sono fatti prendere dalla frenesia e non hanno mai tirato in porta negli ultimi dieci minuti. Fino al 45′ si sarebbe firmato per un pareggio per la forza del City e per quello che gli inglesi hanno mostrato nel primo tempo. A fine partita è la squadra di Manchester che ha dovuto giocare con il cronometro, chiudersi vicino alla bandierina e cercare di ottenere rimesse su rimesse lanciando il pallone contro le maglie dell’Atalanta. Arriva il primo punto da Champions della storia della Dea. Per il futuro? Servono due vittorie. Il pareggio tra Shakhtar e Dinamo permette di sognare ancora per la qualificazione Champions, ma costringe nel fare un punto in più per approdare in Europa League.

90’+7 finisce qua: 1-1 tra City ed Atalanta. Primo punto nella storia nerazzurra nella Champions.
90’+6 il City gioca con il cronometro intorno alla bandierina, guadagnando una serie di rimesse laterali. Poi Bernardo commette fallo e guadagna un giallo
90’+4 Pasalic prova il cross, pallone nella mani di Walker
90’+3 dentro Muriel, fuori Castagne
90’+2 giallo a Mendy che poi applaudisce l’arbitro rischiando l’espulsione
90′ saranno 7 i minuti di recupero
88′ Tira Malinovski, para Walker un tiro centrlae
87′ dopo 7 minuti inspiegabili di non gioco, entra Walker che andrà in porta ed esce Mahrez
83′ dentro Malinovski, fuori Freuler
81′ Erroraccio di Gundogan, Gomez prende palla e serve Ilicic. Bravo in uscita bassa è costretto a travolgerlo. Espulso il secondo portiere del City, con il primo che era uscito nella prima frazione per un guaio fisico.
79′ Castagne entra in ritardo su Cancelo. Ammonito.
75′ Pescato bene in profondità Sterling, che entra in area e prova a mettere un cross teso per Mahrez. Hateboer recupera ed in scivolata manda in corner
74′ Entra Aguero, esce Gabriel Jesus
73′ Punizione battuta da Ilicic: non arrivano a colpire ne Djimsiti né Toloi
72′ Il cross di Pasalic prende una traiettoria improvvisa e gira verso la porta. Bravo costretto ad indietreggiare e parare
70′ Fernandinho colpisce Hateboer che stava partendo in un’azione personale. Ammonito
67′ Mahrez prova a mettere un pallone in mezzo all’area, non arrivano né Jesus né Gundogan. Rimessa dal fondo
66′ Sterling scarica per Fernandinho, che completa l’1-2 con un filtrante. L’autore del gol cerca di servire Gabriel Jesus, ma sbaglia il controllo e Gollini para
63′ Djimsiti anticipa tutti di testa ed incrocia, pallone che termina di poco oltre il secondo palo
62′ Hateboer si mette in proprio sulla corsia di destra, arriva sul fondo e mette il cross. Deviato da Mendy in corner
56′ Gomez cerca Ilicic in profondità, Bravo è costretto ad uscire ed ad anticipare di testa
54′ Palla nelle mani di Gollini
53′ Il City si riversa nell’area nerazzurra. Mahrez conclude e trova una deviazione che vale il corner
49′ Ripartenza fulminea della Dea: Gomez dalla sinistra pennella un cross sul secondo palo, Pasalic tutto solo ribadisce di testa in rete.
49′ 1-1! Pasalic segna il gol del pareggio
48′ Lancio di Pasalic per Ilicic, che scatta bene dietro i due centrali, poi sbaglia il controllo e commette fallo.
45′ Ricomincia il secondo tempo. Solo un cambio: esce Ederson, entra Bravo. Problema muscolare a fine primo tempo per il portiere.

Il Manchester City si rivela cinico in questo primo tempo con Sterling dopo solo 7′ minuti al termine di una gran bella azione. Sono 3 alla fine i tiri in porta, con il 60% del possesso palla per gli inglesi. L’Atalanta non ha mai concluso in porta, ma ha giocato in crescendo gli ultimi minuti della prima frazione. Gabriel Jesus calcia male il rigore (per fallo di mano di Ilicic), fallendo il colpo del k.o e permettendo alla Dea di rimanere in partita. Gli uomini di Guardiola giocano alla grande e sembrano essere sempre pericolosi, ma in difesa rischiano soprattutto sul corsia di sinistra. Tra Shakthar e Dinamo, il pareggio permette ad Atalanta si sperare ancora.

45’+2 De Bruyne allontana, Kulbakov manda le squadre nello spogliatoio
45’+1 Punizione Atalanta. Gomez scarica per Ilici, che prova la botta. Deviata in corner
45′ sarà un minuto di recupero
44′ Gabriel Jesus la calcia malissimo! Gollini indovina l’angolo, l’attaccante calcia piano e la palla termina fuori di molto
43′ Kulbakov al monitor opta per il rigore. Giallo per lo sloveno
41′ Punizione calciata da Sterling termina contro il muro della barriera. Gioco fermo per rivedere un potenziale tocco di mano di Ilicic
39′ De Bruyne trova Sterling con un buon filtrante, Sterling viene trattenuto da Toloi. Giallo per il difensore. Il Var corregge e dice all’arbitro senza on field review che era iniziata fuori area. Sarà solo punizione.
38′ Calcio di rigore per il City! trattenuta di Toloi su Sterling
36′ De Bruyne mette un pallone a giro in mezzo all’area, Gollini esce con i pugni. L’azione termina con Mahrez che si porta la palla sul fondo
35′ Mahrez! Gabriel Jesus scarica per l’algerino, che si accentra e scarica la botta. Gollini para e Castagne si rifugia in corner
34′ Gomez lanciato in profondità con un filtrante alto, esce bene Ederson ad anticipare il Papu
30′ conclusione di Gundogan dal limite: alta
29′ De Bruyne lanciato bene in area prende il tempo a Palomino, arriva sul fondo e serve Sterling in mezzo. Hateboer in scivolata chiude la conclusione dell’inglese. Corner
27′ Djimsiti è il primo ammonito della gara! Mahrez riceve palla nella corsia di destra, supera il difensore, che è costretto a trattenerlo.
25′ Errore in uscita dell’Atalanta, Mahrez prova a mettere una palla a tagliare l’area, Sterling non arriva per poco in scivolata
20′ L’Atalanta interrompe molte azioni avversarie in modo falloso con aggressività e fisicità
10′ rischio City! Gabriel Jesus viene servito bene in area, Palomino usa il corpo per metterlo di fisico fuori dall’azione. Poi Toloi deve anticipare Sterling e mandare in corner
7′ Bernando Silva trova un filtrante in area, Gabriel Jesus tocca di tacco, Sterling trasforma. Gol rapido, esecuzione a memoria.
7′ 1-0 per il City! Primo lampo per gli inglesi, Sterling subito in gol
4′ prima occasione per l’Atalanta! Castagne dal limite sinistro dell’area mette un cross sul secondo palo, Ilicic contiene Mendy, Hateboer da due passi da posizione defilata spedisce fuori
2′ buon fraseggio palla dell’Atalanta nella trequarti campo avversaria. Il City attende
1′ si comincia. Il City deve vincere per qualificarsi, l’Atalanta per sperare.

Le formazioni ufficiali

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Pasalic; Gomez, Ilicic
Manchester City (4-1-41):Ederson; Cancelo, Otamendi, Fernandinho, Mendy; Gundogan; Mahrez, De Bruyne, B.Silva, Sterling; Gabriel Jesus

 

potrebbe interessarti ancheAtalanta-Verona, la rinascita della Curva Nord nerazzurra

Alzi la mano chi vorrebbe giocarsi la propria ultima carta contro dei marziani. Nessuno? Beh, del resto solo un pazzo può sperare di non terminare anticipatamente la propria storia davanti ad un nemico di cui già conosce l’evidente superiorità. Però, è anche vero, che Gasperini ha insegnato ai suoi uomini nel credere in imprese che un sano di mente non può neanche immaginare. L’Atalanta è diventata una delle big della nostra serie A ed ora vuole giocarsi un posto anche in Europa. Contro Guardiola sarà difficilissimo: Gasperini, che dopo l’esonero all’Inter è stato invitato a vedere gli allenamenti dello spagnolo al Barcellona, lo sa bene; i bergamaschi, che dopo essersi illusi per il vantaggio hanno visto la squadra prendere cinque gol, lo immaginano.

Cosa serve all’Atalanta per passare il girone: Champions da impresa, Europa League alla portata

Guardiola ha avvertito i suoi uomini ed ha rassicurato la stampa dicendo che la sfida non sarà presa sotto gamba: il City può chiudere oggi il discorso qualificazione. Gasperini ha chiamato i suoi a crederci fino all’ultimo: l’Atalanta ha l’ultima chance per sperarci. Tantissimi calcoli e tantissimi scenari, ancora ci si può sperare.

con i 3 punti questa sera- Se l’Atalanta dovesse riuscire a dare continuità e trovare tre vittorie, lo Shaktar Donetsk e la Dinamo Zagabria non dovranno totalizzare più di 5 punti. Ciò, vuol dire che in caso uscisse una vincitrice dall’altro campo stasera, quella squadra non dovrà andare oltre il pareggio con il City. La squadra sconfitta (considerando l’Atalanta a 9 punti), non sarebbe più nei giochi. Se dovesse arrivare solo una vittoria nelle ultime due partite, ucraini e croati non dovrebbero ottenere neanche una vittoria da stasera alla fine del girone.

con il pareggio tra Guardiola e Gasperini- servirebbero due vittorie nelle prossime due partite, con Shakhtar e Dinamo che non riportano a casa neanche una vittoria. Nel caso, una delle due dovesse vincere stasera, per Zapata e compagni la qualificazione rimarrebbe discorso aperto solo con due sconfitte per quella squadra e con lo scontro diretto a favore dell’Atalanta (con la sconfitta nel girone d’andata e l’ipotetica vittoria al ritorno, sarà cruciale la differenza reti nella doppia sfida)

con vittoria del City- Con un pareggio tra Shakhtar Donetsk e Dinamo Zagabria, la Dea può ancora sperare di passare il girone. Servirebbe poi che sia i bergamaschi che inglesi vincano entrambe le ultime due partite. La vittoria di Shakhtar o Dinamo insieme alla sconfitta dell’Atalanta, sarebbe l’unico scenario che farebbe terminare questa sera la possibilità di passare il girone.

giocare l’Europa League- Serviranno due vittorie in tre partite per andare a giocare l’Europa League. In caso Dinamo o Shakhtar andassero a vincere questa sera, diventerebbe decisivo lo scontro diretto con la squadra sconfitta. In caso di pareggio sull’altro campo questa sera, considerando la difficoltà sia per gli Ucraini che per i Croati di andare a vincere contro il City, lo scenario sarebbe solo più positivo.

Atalanta-Manchester City: le probabili formazioni

Zapata, che ieri ha ripreso a svolto la rifinitura con i compagni non dovrebbe andare nemmeno in panchina. Per il City, presenti tutti gli uomini del super attacco, con Gabriel Jesus che dovrebbe prendere il posto di Aguero.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomini; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Gomez; Pasalic, Ilicic
Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Otamendi, Stones, Mendy; De Bruyne, Gundogan, Fernandinho; Mahrez, Gabriel Jesus, Sterling

notizie sul temaAtalanta-Hellas Verona e quell’inspiegabile rimessa laterale che ha portato all’1-0Atalanta-Verona probabili formazioni, le scelte di Juric e GasperiniManchester City-Manchester United streaming e diretta tv, dove vedere Premier League sabato 7 dicembre
  •   
  •  
  •  
  •