F1: no punti doppi nel 2015 e ripartenza da fermo

Pubblicato il autore: Paola Toscani Segui

ecclestone

Via la norma che assegna punti doppi nell’ultima gara della stagione e no alla ripartenza da fermo dopo il regime di safety car. È il verdetto dei team di F1 in merito alle possibili modifiche al regolamento del Mondiale per la stagione 2015. A rivelarlo è il magazine Autosport, secondo cui l’accordo fra le scuderie sulle due controverse questioni è stato trovato dopo le riunioni di questa settimana dello Strategy Group e della F1 Commission a Ginevra. La decisione finale spetterà al Consiglio Mondiale della Fia, che si riunirà a Doha il 3 dicembre. La norma che più ha fatto discutere è quella introdotta quest’anno e caldeggiata da Bernie Ecclestone secondo cui l’ultima gara, che quest’anno si è svolta ad Abu Dhabi, assegna i doppi punti. La trovata del magnate britannico, per mantenere alto l’interesse del pubblico e il Mondiale in bilico fino alla fine, è stata accolta con scetticismo dalla maggior parte delle scuderie ed è stata salutata ripidamente dagli stessi appassionati della F1. La norma tra l’altro non ha influito sul verdetto più importante dal momento che Lewis Hamilton, giunto a Yas Marina da leader iridato, ha tenuto dietro il compagno di squadra Nico Rosberg e festeggiato il bis iridato. Dopo la bocciatura dei team, è quindi probabile che verrà cancellata dopo una sola stagione la discussa norma dei doppi punti.
La regola sulla ripartenza da fermo dopo l’ingresso della safety car, sempre al fine di aumentare lo spettacolo, era invece stata votata dalla F1 Commission all’inizio di quest’anno, ma dopo un’ulteriore riflessione da parte dei team si è convenuto che potrebbe aumentare i rischi legati alla sicurezza. Ma non sono gli unici temi affrontati nelle ultime riunioni: i responsabili delle scuderie hanno anche discusso di possibili tagli ai costi e di tetto alle spese, ma a quanto pare non è stato raggiunto un accordo che potrebbe portare a delle modifiche normative per il 2015. Sempre secondo Autosport, i top team hanno solo aperto al possibile utilizzo di vecchi motori da parte di Marussia e Caterham, le due scuderie alle prese con gravi problemi finanziari, se questo può garantire loro la sopravvivenza anche nel 2015. Dovrebbero infine restare invariate le norme sul congelamento dei motori e sul divieto dell’uso della radio.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, Austin. Lewis Hamilton campione del mondo con stile.

 

potrebbe interessarti ancheDove vedere Gp Usa, streaming gratis e diretta tv oggi 3 Novembre

 

notizie sul temaFormula 1, Gp di Austin: Hamilton si prepara al sesto titolo, la Ferrari cerca il riscatto.Formula 1, Ferrari. Dichiarazioni dei piloti dopo il gran premio del MessicoFormula 1, Gp del Messico: Hamilton trionfa in Messico, ma la festa Mondiale è rimandata ad Austin.
  •   
  •  
  •  
  •