Motogp, Melandri: “Siamo in ritardo…”

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

mel

Marco Melandri ha ammesso che sia lui che la sua Aprilia Motogp sono in ritardo per la preparazione in vista della stagione 2015 e che ha bisogno di più tempo prima di impostare i suoi target per l’anno prossimo.

“All’inizio sicuramente lo stile di guida è molto differente, anche sul bagnato. Le gomme ti danno più supporto quindi è più facile impostare la curva in frenata. Ho faticato un pò con il pneumatico posteriore ma poi ho fatto alcuni cambiamenti e con la moto mi sentivo bene, sono felice. Penso che le gomme fanno la grossa differenza rispetto al telaio che è un pò più differente ma non di molto al momento. I pneumatici ti danno una sensazione differente, sento la moto più stabile nel guidarla sul bagnato, ci vorrà tempo per vedere i miglioramenti“.

potrebbe interessarti ancheSuperbike, Marco Melandri trionfa a Phillip Island

Il pilota ravennate, ritorna alla Motogp dopo 4 anni in Superbike e proprio per questo motivo necessita di tempo maggiore per adeguare la moto al suo stile. Con i test di Jerez, programmati per la fine di novembre, sente di avere più possibilità di conoscere meglio l’Aprilia.

“È troppo presto parlare ora, dobbiamo aspettare di provare sull’asciutto. Avremo alcuni giorni disponibili di test a Jerez così potremo farci un’idea. Sappiamo di essere in ritardo, questo è chiaro ma mai dire mai. Per il momento modifichiamo il serbatoio, ne avremo uno nuovo, più piccolo. Il telaio sarà più piccolo e il motore sarà lo stesso di quello della Superbike“.

potrebbe interessarti ancheSuperbike, a Misano Melandri vince Gara 2

Come il suo nuovo compagno di squadra, Alvaro Bautista, Melandri deve ancora provare il motore a valvole pneumatiche Aprilia, ma si è detto soddisfatto dell’attuale pacchetto elettronico.

“Non credo che il livello della Superbike sia così scarso. Il prossimo anno avremo un software Aprilia, e la nostra strategia lavora abbastanza bene. Dobbiamo migliorare ma abbiamo delle buone idee e sono fiducioso“.

notizie sul temaGara 1 Superbike, vince Sykes. Davies, Rea e Melandri a terra nell’ultimo giroSuperbikeFesta Ducati sul circuito di AragonMelandriMelandri niente podio in gara 1
  •   
  •  
  •  
  •