Motogp Valencia, Rossi: “Una bella sorpresa!”

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

valevalencia

“L’ultima volta che ho fatto la pole davano ancora le gare in bianco e nero”.

È un Valentino raggiante come non mai, motivato a dare il massimo per portarsi a casa il titolo di vice-campione del mondo e con un obiettivo fisso per il prossimo anno, vincere il decimo titolo.

Dal suo ritorno in Yamaha ha vinto 3 gare, ma ha dovuto aspettare l’ultimo round del campionato, a Valencia per portarsi a casa la pole dopo il 2010. Un risultato inaspettato, dopo le difficoltà che il campione di Tavullia ha dovuto affrontare nelle libere e che è arrivato proprio nelle fase finali quando ormai sembrava essere Iannone il pole man di giornata.

È stata una bella sorpresa, mi sentivo bene in qualifica, abbiamo migliorato il setting della moto e con la prima gomma anteriore non era male. Abbiamo fatto una piccola modifica al secondo pneumatico e ho cercato di spingere al massimo, avevo molto grip ed ero fiducioso, ma poi ho fatto un piccolo errore alla curva 2 e ho dovuto rallentare prima di fare il giro finale”.

potrebbe interessarti ancheMotoGP Catalunya 2019: Marquez domina in casa, decisivo l’incidente di Lorenzo. Petrucci miglior italiano, bravissimo Quartararo

Rallentando Rossi ha avuto due vantaggi: preservare il pneumatico posteriore per l’ultimo giro, riuscendo così a seguire il compagno di squadra Lorenzo.

“È stato un ottimo procedimento per il pneumatico posteriore rallentare e dopo un giro ripartire. Sentivo molto grip e questo mi ha aiutato ad evitare il pattinamento delle ruote in accelerazione, di cui soffrivamo. Sono stato anche fortunato perchè Jorge mi ha passato ed era davanti a me di un secondo, quindi è stato un piccolo aiuto averlo davanti”.

Dopo che a Valentino è stato comunicato che Lorenzo era infastidito da questo fatto, ha risposto così il pesarese:

“Sinceramente sono stato solo fortunato di essermi trovato nel posto giusto e sono contento se lui è un pò nervoso per questo! Succede, a me è successo almeno 100 volte. Aiuta specialmente se hai a disposizione solo 15 minuti per la qualifica, è molto strategico. Ma penso che Jorge sia in ottima forma ed ha un passo un pò più di passo rispetto a me per domani, quindi per lottare con lui devo fare un ulteriore passo in avanti”

Valentino deve difendere i 12 punti che lo separano da Lorenzo per il secondo posto in campionato, entrambi quest’anno hanno vinto due volte.

potrebbe interessarti ancheMotoGP Mugello: Vince Petrucci, quante emozioni per i primi posti! Grande dispiacere per Rossi.

“Ci sono molti piloti vicini e per questo è importante partire davanti ma dopo alcuni giri caliamo di performance, quindi abbiamo bisogno di migliorare per mantenere un buon ritmo”.

Rossi ha un record di 82 vittorie nella classe regina, con 50 pole.

“È un ottimo risultato perchè sono passati 4 anni e mezzo. Solitamente nella mia carriera preferisco le gare. Ho avuto più vittorie che pole positions, ma è buono perchè a Valencia solitamente faccio fatica”.

 

notizie sul temaMotoGP Jerez: Marquez trionfa, grande gara di Rins, chiude il podio Vinales. Italia con il gas a fasi alterne.MotoGP, Valentino Rossi eterno: un altro miracolo sportivo del DottoreMotoGP Usa: cade Marquez, Rossi non trova il primato, esulta Rins. Nakagami tiene viva la Honda
  •   
  •  
  •  
  •