GP Austin, Raikkonen amareggiato: “Cosa potevo fare io?”

Pubblicato il da Fabiola Granier
Raikkonen

Raikkonen

Raikkonen, gara buttata

Gara abbastanza strana per Kimi Raikkonen: stabilmente in 4ª/5ª posizione, stava facendo una buonissima gara e recuperando del gap per potersi avvicinare ai primi. Poi l’errore fatale, al 2° pitstop: dopo il cambio gomme, una Ferrari mestamente parcheggiata sull’erba appena fuori la pitlane, salvo poi tornare in zona box con una manovra in retromarcia sfruttando la pendenza del circuito.

Abbandonare così la gara, per il finlandese a caccia di punti e conferme, non è stato per niente bello: “Non ho parlato ancora col team, non sapevo che la gomma non fosse stata fissata totalmente quindi cosa potevo fare? Quando sono partito ho chiesto se era tutto a posto, perché vedevo delle scintille, loro mi hanno detto di sì, ma poi mi sono dovuto fermare”, ha spiegato il finlandese della Ferrari al termine della gara ai microfoni di Sky Sport.

Lati positivi del Gran Premio degli Stati Uniti

“Gli altri erano più lenti rispetto alle qualifiche, col secondo treno di gomme non avevo aderenza e a volte ci capita con le soft di non avere aderenza, con le supersoft poi è andata nuovamente bene, ma non ho capito ancora cosa è successo. È andata così”, ha concluso Raikkonen, abbastanza amareggiato.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •