Superbike, Davies chiude primo alle libere di Phillip Island

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Superbike
A Phillip Island la Superbike compie 30 anni e nella mattinata di oggi si sono concluse le prime due sessioni di prove libere del Mondiale 2017.
Chaz Davies, ha dominato le libere chiudendo la mattinata al comando nella classifica, mentre Jhonatan Rea, campione del mondo in carica è stato il secondo più veloce. I due si sono confrontati in pista ed hanno percorso dei giri in cui erano molto vicini, senza nessun contatto. Molto buone le prestazioni di Fores (in terza posizione) e di Sykes (quarto). Per quanto riguarda Melandri invece nella prima prova è andato molto bene, mentre nella seconda è stato disturbato dal vento, nonostante sia riuscito ad abbassare il suo tempo non è riuscito a posizionarsi dietro Rea ( come era successo martedì), sicuramente ora dovrà migliorarsi nella Superpole2 di domani: ” Ho buone sensazioni per la gara di domani, spero di riuscire a stare più a lungo vicino ai più forti. Rispetto a ieri le condizioni erano molto più difficili, c’era molto vento e abbiamo dovuto piano piano riprendere fiducia. Nel pomeriggio invece ho trovato un buon bilanciamento, ho fatto diversi giri con la stessa gomma anche se non consecutivi, quindi non so ancora dire se saremo in grado di essere costanti come Davies e Rea sulla lunga distanza. La Superpole sarà molto importante, dopo vedremo che strategia adottare in gara, voglio solo divertirmi ed il resto verrà da se.”

Chaz Davies compagno in Ducati di Melandri ha detto alla fine delle prove:”Non c’è male come primo giorno, sono molto contento del tempo ottenuto nella mattina. Se non avessi lasciato un paio di decimi nell’ultimo settore, forse, avremmo potuto abbattere anche il muro del 1’30. Abbiamo deciso di adottare un nuovo approccio, migliorando di volta in volta senza stravolgere l’assetto di base. Phillip Island non è semplice come pista, abbiamo dovuto fare qualche modifica in più, ma complessivamente siamo riusciti ad essere competitivi. Se ci sarà la possibilità, proveremo a vincere, altrimenti l’obiettivo sarà quello di portare a casa più punti possibili, la costanza è fondamentale.”

Anche Rea ha rilasciato alcune dichiarazioni. Il pilota è arrivato secondo nella prova del mattino, mentre primo nella FP2,il pilota britannico abita vicino al circuito precisamente a Cowes, perciò è quasi di casa in questa pista “Sicuramente sarà un fine settimana molto eccitante, i 22 giri della gara saranno diversi dalle prove. Con la gomma da gara sono riuscito a girare in 1’30″2 e vedremo quello che accadrà in Superpole. La moto va molto bene qui, le gomme sono molto stabili, merito della Pirelli. Chi temo? Davies è ovvio, ma anche Fores può disputare una bella gara..”.

Alla Superpole2 si sono qualificati anche Lowes e Savadori, anche Hayden conquista la Superpole2. Bradl, invece chiude in sedicesima posizione, infatti il tedesco è caduto nella sessione della mattina; chiudono lo schieramento di SP2 Torres e Reiterberger. Rimangono invece fuori Laverty, VdMark e Camier. Gli altri italiani invece si sono posizionati così : De Angelis 15^, Badovini 17^ e ultimo Russo.

Le nuove regole – A Phillip Island, in Australia si partirà con la novità della griglia, i primi tre saranno “retrocessi” in terza fila alla seconda partenza, con il conseguente vincitore posizionato in nona casella, chi ha concluso in Gara1 al 4°,5°,6° posto partirà dalla prima fila nella gara della domenica, mentre il resto della griglia sarà basato sui risultati ottenuti in Superpole.

  •   
  •  
  •  
  •