F1, Vettel in Mercedes? Lauda dice “no”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vettel
Sebastian Vettel in questi mesi è stato accostato diverse volte alla Mercedes per occupare il posto vacante lasciato,al termine della scorsa stagione, da Nico Rosberg. Il passaggio di Vettel dalla Ferrari alla Mercedes sembrava all’inizio cosa fatta, ma il grande lavoro degli uomini in rosso di Maranello ha fatto sì che lo scenario potesse mutare definitivamente.
Vettel infatti, ha scelto di restare alla Ferrari e si trova ora alla guida di una monoposto che ha dato ottimi risultati durante i test di Barcellona e fan ben sperare per l’inizio imminente della stagione. Ricordiamo che il prossimo campionato mondiale di Formula Uno, partirà il prossimo 26 marzo a Melbourne, in Australia.
Vettel è legato contrattualmente alla Ferrari ancora per tutto il 2017 ed è ancora presto per definire il suo futuro. Al riguardo però si è voluto esprimere Niki Lauda, allontanando ancora una volta Vettel dalla Mercedes.

potrebbe interessarti ancheF1, Gp Cina, Vettel: “Dopo il contatto con Verstappen ho cercato di sopravvivere”

Lauda: “Vettel non è nei nostri piani”

In Mercedes, il posto lasciato libero da Nico Rosberg è stato occupato da Bottas con un contratto di un solo anno in modo da lasciare ogni spiraglio per il futuro. Infatti, se Bottas dovesse far bene, potrebbe anche ritrovare una conferma alla guida della Mercede; in caso contrario, la scuderia dovrà andare alla caccia di un nuovo pilota.
Niky Lauda ha tenuto in particolar modo a spiegare ai microfoni dell’emittente televisiva ORF, che Vettel non rientra nei piani della Mercedes: “Devo dire chiaramente che Vettel non rientra nei nostri piani. Stiamo iniziando con Hamilton e Bottas e vediamo come va”.

potrebbe interessarti ancheF1 Gp Cina: Verstappen sperona Vettel e poi si scusa nel dopogara (video)

Lauda infine si lascia andare anche ad un commento su un possibile ritorno di Nico Rosberg in Formula Uno: “Non penso che Nico Rosberg voglia tornare. Penso che stia bene adesso a casa. Abbiamo 1200 dipendenti. Potevamo dargli un’opportunità di diventare campione del mondo per la seconda volta, mentre lui ha comunicato di volersi ritirare”.

notizie sul temaFormula 1 GP Cina: vittoria di Daniel Ricciardo, polemiche per un contatto tra Vettel e VerstappenQualifiche F1 Gp Cina: pole di Vettel e prima fila tutta Ferrari, poi Bottas e HamiltonF1 Gp Cina: Hamilton domina le prove libere. Raikkonen meglio di Vettel in queste prime sessioni
  •   
  •  
  •  
  •