Festa Ducati sul circuito di Aragon

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta

Ducati


Oggi sul circuito di Aragon si è disputata gara 2 del primo appuntamento europeo della Superbike. A trionfare è stato l’inglese Chaz Davies. Grande prestazione per la Ducati che completa il podio con il terzo posto di Marco Melandri.  Questa è una pista molto amata dal pilota gallese che già ci aveva vinto quando era in sella alla BMW. Quindi possiamo dire che gli porta fortuna. Una gara impeccabile da parte del pilota gallese che l’ha condotta sin dai primi giri. All’ultimo giro gli uomini Ducati al muretto quando hanno visto Jonathan Rea davanti hanno pensato che la vittoria sarebbe sfumata ancora. Invece Davies di forza si va a riprendere il comando della gara. Una bella vittoria per il pilota Ducati che si riscatta dopo la caduta ieri al penultimo giro, quando era in piena lotta per la vittoria.  Il vantaggio dell’inglese della Kawasaki è ancora incolmabile, però almeno qui in Spagna le Ducati hanno fatto capire che in questa stagione non ci sarà un dominio assoluto. Quindi aspettiamoci grandi battaglie nei prossimi GP. Per quanto riguarda gli altri italiani in gara, Badovini ha chiuso al diciassettesimo posto mentre Russo si è dovuto ritirare al sesto giro.

Un mondiale Superbike che vive sul duello Ducati-Kawasaki

Secondo podio per Marco Melandri. Il pilota romagnolo sta prendendo sempre più confidenza con la Ducati. In Gara 1 disputatasi ieri, Melandri ha conquistato un importantissimo secondo posto.  La scuderia di Borgo Panigale, spera che il pilota italiano possa arrivare presto alla vittoria. Melandri ora è in piena lotta per il secondo posto in classifica insieme al compagno di squadra Chaz Davies e al pilota Kawasaki Tom Sykes.  Il pilota inglese della casa giapponese, è sembrato il più in difficoltà in gara 2.

Comunque un grande inizio di stagione da parte di Marco Melandri che ha collezionato finora 4 podi. Uno in Australia, uno in Thailandia e due in Spagna. Per il trentaquattrenne pilota italiano un rientro niente male in Superbike. La sua ultima stagione nel mondiale delle derivate di serie è stata nel 2014 con l’Aprilia. Quell’anno chiuse il mondiale al quarto posto.  Nei test invernali in Australia Melandri era uno dei più veloci, ma nessuno si sarebbe aspettato un inizio così. Se le prestazioni continueranno ad essere queste, la prima vittoria in Ducati non tarderà ad arrivare. La prossima gara è sul circuito olandese di Assen a fine aprile. Le Ducati sicuramente ci arriveranno cariche, pronte a rubare altri punti all’inglese Rea e riaprire il campionato di Superbike.

I tifosi della Ducati se lo augurano. L’ultima vittoria di un mondiale da parte della Ducati risale ai tempi di Troy Balis, un pilota molto amato non solo dai tifosi italiani ma anche dagli appassionati di Superbike. Dai tempi di Max Biaggi che una casa italiana non vince il campionato di Superbike. Se questo sia l’anno buono potremo saperlo soltanto alla fine.  I punti di vantaggio da parte di Rea su Davies sono 50. Non sarà facile recuperarli, ma le Ducati non molleranno e daranno battaglia fino all’ultima gara del mondiale.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •