Bonhams, Asta di Auto a Padova: “La macchina piu’ costosa mai venduta? La Ferrari 250 GTO”

Pubblicato il autore: Linda Borgioni Segui


Bonhams sceglie “Auto e Moto d’Epoca” per aprirsi all’Italia. La celebre casa d’asta inglese, presente in tutto il mondo con sedi di vendita a Londra, New York, Los Angeles, Hong Kong e Sidney, sara’ nel Belpaese all’interno del salone che a Padova dedica quattro giorni ai motori, dal 26 al 29 ottobre 2017. Nello specifico, Bonhams ha deciso di essere presente in Italia con un’asta che presentera’ a compratori e amatori una collezione di 60 auto storiche rare e ricercate nella giornata del 28 ottobre.

Per gli appassionati di motori, “Auto e Moto d’Epoca” e’ gia’ di per se’ un evento imperdibile, che da 34 anni cattura l’attenzione di migliaia di collezionisti e curiosi nella citta’ veneta; quest’anno, con la presenza della Padua Auction organizzata da Bonhams, gli organizzatori sono pronti a battere ogni record accogliendo circa 250 mila visitatori.

Ma se “Auto e Moto d’Epoca” rappresenta ormai un must per gli amanti del genere, forse non tutti hanno familiarita’ con il mondo delle case d’asta. Ed e’ proprio per questo che siamo andati a disturbare Gregor Wenner, il responsabile del dipartimento Motorcars di Bonhams per l’Italia, che anzitutto ci spiega come mai la casa d’aste inglese ha scelto di tornare in Italia e di farlo proprio con una vendita dedicata ai motori: “Il motivo e’ semplice; finora abbiamo sempre battuto aste in Belgio, Inghilterra e Francia e sentivamo la necessita’ di aprirci al Sud dell’Europa. Nello specifico ci siamo rivolti all’Italia perche’ e’ un mercato molto importante per noi, con una ricca storia di automobilismo alle spalle”.

Chiarito questo, nasce la curiosita’ di scoprire quali sono le automobili piu’ ricercate dai collezionisti sul mercato internazionale: “C’e’ una vasta gamma di automobili d’epoca che sono ricercate“, spiega Gregor Wenner, “soprattutto le macchine sportive degli anni ’50 e ’60, ma anche modelli sportivi ante guerra e Supercar degli anni ’80 e ’90 e piu’ recenti, soprattutto se sono state prodotte in pochi esemplari”, chiarisce l’esperto, puntualizzando quindi che a essere ricercate non sono solamente vetture d’epoca, ma anche automobili importanti per la loro rarita’ e unicita’. Per fare un esempio, chiediamo a Wenner quale e’ l’auto che nella storia delle vendite all’asta Bonhams ha registrato il miglior prezzo di aggiudicazione; e la risposta ricade proprio su una vettura italiana: “La Bonhams detiene il record mondiale per la macchina piu’ costosa mai venduta in asta, la Ferrari 250 GTO della collezione Maranello Rosso, che e’ stata aggiudicata a un prezzo di 38,115,000 dollari nella vendita che si e’ svolta in California nell’agosto del 2014″, racconta il consultant tedesco.

Un prezzo di aggiudicazione da capogiro, ma quali sono le automobili che si trovano con piu’ facilita’ in Italia? “Ovviamente le macchine italiane”, spiega l’esperto Bonhams, “come Lancia, Alfa Romeo e Ferrari, ma anche delle Porsche, Mercedes-Benz e modelli rari che e’ piu’ facile trovare qui piuttosto che negli altri Paesi”. E in tanti anni di ricerca di automobili in giro per l’Europa e di aste internazionali, c’e’ un aneddoto che Gregor Wenner ricorda con piu’ simpatia? “Mi ricordo bene che ho venduto a un cliente al telefono la Benetton-Ford B191 Formula 1 del 1991/1992, la macchina con cui Michael Schumacher si e’ aggiudicato un posto sul podio per la prima volta nella sua lunga carriera. La macchina e’ stata offerta all’asta di Montecarlo nel 2016 senza prezzo di riserva con una stima di 260.000 – 320.000 Euro, ma dopo una lunga lotta tra clienti e’ stata aggiudicata per un prezzo di 1.058.000 Euro”, racconta l’esperto di Bonhams.

E parlando di stime, per chi mastica pane e motori ma e’ digiuno di vendite all’asta, chi e’ che stabilisce la quotazione di un’automobile che viene poi assegnata alla vendita? “Lo facciamo noi insieme al cliente”, dice Gregor Wenner, che aggiunge: E’ sempre importante avere una stima ‘appetibile’ per attrarre piu’ compratori possibili, cosi’ il prezzo puo’ anche salire durante l’asta, rilancio dopo rilancio”. Chi volesse approcciare al mondo delle aste da venditore, o chi magari avesse solo la curiosita’ di scoprire quanto vale l’automobile che e’ in garage custodita con affetto, cosa puo’ fare? “Deve contattarci tramite e-mail o telefono, noi viaggiamo con frequenza in tutta Italia, soprattutto con un’asta cosi’ importante da preparare, ma per una prima valutazione e’ sufficiente inviare immagini e informazioni sulla vettura, come il modello esatto, i km percorsi, i restauri effettuati, il numero dei proprietari che l’hanno avuta. Gia’ questo e’ sufficiente per scoprire se le vostre auto sono adatte a partecipare a un’asta prestigiosa come la Padua Auction Bonhams, conclude Gregor Wenner.

Insomma, non resta che attendere il 28 ottobre per assistere alla Padua Auction che Bonhams organizzera’ all’interno del salone che la citta’ veneta dedica alla fiera “Auto e Moto d’Epoca” da ormai 34 anni. E chissa’ che nel frattempo, dentro uno sperduto garage italiano, Gregor Wenner e il suo team non possano scovare la prossima automobile da record.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: