Formula Uno, GP di Ungheria: prima fila tutta rossa con Vettel e Raikkonen

Pubblicato il autore: Mara Pesenti Segui


Formula Uno. Le qualifiche del GP di Ungheria si chiudono con una prima fila tutta rossa. Sebastian Vettel torna in pole position e al suo fianco il compagno di squadra Kimi Raikkonen. E’ la prima pole position Ferrari nel GP di Ungheria dopo 12 anni, era il 2005 quando Michael Schumacher la conquistava per l’ultima volta su questa pista. Dopo Monaco, la Ferrari ripete l’impresa in Ungheria. La seconda fila è della Mercedes con un sorprendente Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton. Le Red Bull infine compongono la terza fila con Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo. La Ferrari è riuscita a conquistare un buonissimo risultato sulla pista dell’Hungaroring, favorevole anche nei pronostici alla rossa. Bisogna prestare attenzione però alla gara di domani. La partenza sarà fondamentale come anche la gestione degli pneumatici visto il caldo di Budapest di questo weekend. La lotta tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel continua e prima della pausa estiva si decreterà il leader del mondiale, dal momento che un solo punto separa il tedesco dall’inglese. Appuntamento con la gara domani alle 14:00.


GP di Ungheria, qualifiche: cronaca.
Q1. Le Ferrari si portano subito in testa, forti di un bilanciamento perfetto trovato nelle terze prove libere. Le Mercedes sono un po’ arretrate rispetto alla Ferrari. Anche le Red Bull hanno fatto un importante passo avanti questo weekend, portandosi vicino alla Mercedes con entrambi i piloti.  Al posto di Massa, che ha avuto problemi di salute, sulla Williams corre Di Resta, ex pilota Formula Uno e terzo pilota Williams. Sarà difficile per lui non avendo mai provato durante il weekend, in nessuna delle prove libere. Verstappen riesce a infilarsi tra le due Ferrari, portando la sua Red Bull in seconda posizione. Termina la prima sessione con in testa Vettel, non lontano da lui Verstappen, poi Raikkonen e Hamilton.
Esclusi al termine del Q1 Magnussen, Stroll, Wherein, Di Resta ed Ericsson.

Q2. Tutti scendono in pista con gomme rosse. Partiranno tutti con supersoft domani. Ferrari e Mercedes partono subito e fanno segnare i primi tempi. Miglior tempo per Sebastian Vettelche abbatte il muro dell’1’17. Poi Hamilton, Raikkonen e Bottas. Ma manca ancora la variabile Red Bull che potrebbe inserirsi nelle posizioni più calde. Ricciardo con il primo tempo è quinto, mentre Max Verstappen centra di nuovo la seconda posizione tra Vettel e Hamilton. Le Mercedes scendono in pista per un secondo tentativo e infatti Hamilton si mette in testa davanti a tutti a sorpresa. Un decimo più veloce di Sebastian Vettel. Esclusi Palmer, Ocon, Kvyat, Perez e Grosjean.

Q3. Tutti in pista per la conquista della pole position che si prospetta combattuta. Pole provvisoria dei Sebastian Vettel, dietro di lui Bottas e Ricciardo. Kimi Raikkonen quarto, mentre Lewis Hamilton decide di abortire il giro a causa di un errore, un sovrasterzo, in curva 4. Verstappen si mette davanti al compagno di squadra e si piazza in terza posizione. Hamilton è il primo a uscire negli ultimi minuti del Q3, vuole pista libera, ma perde molto nell’ultimo settore e chiude terzo. Poi però arriva Bottas e si prende la terza posizione. Daniel Ricciardo sul traguardo in quinta posizione alle spalle di Max Verstappen. Ora è lotta tra le due Ferrari, a spuntarla è Vettel, ma Kimi è secondo. Prima fila tutta Ferrari, seconda Mercedes e terza fila tutta Red Bull.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •