F1 | GP Monza: le pagelle del Gran Premio d’Italia

Pubblicato il autore: Giulia Cattai

Formula 1. Anche quest’anno si conclude il GP di Monza, tra la delusione dei fan della Ferrari che si aspettavano di più (rincuorati poi dalle promesse di Vettel sul podio), il dominio della Mercedes e un Ricciardo spettacolare. Ora è arrivato il momento di tirare le somme, almeno per i piloti che si sono classificati tra i primi dieci e sono arrivati a punti.

Hamilton: 10. Si sapeva che Monza fosse un circuito favorevole alla Mercedes e lui non delude le aspettative. Blocca un timido tentativo di sorpasso di Stroll in partenza e domina per tutta la gara, conquistando la leadership del mondiale. Degna di nota la straordinaria pole fatta sabato, superando così il record di Schumacher.
Bottas: 9. Non è all’altezza del compagno di squadra in qualifica e viene superato da Räikkönen in partenza. Ci mette poco a riconquistare la posizione e a portarsi dietro a Hamilton, chiudendo così secondo e incoronando il dominio Mercedes.
Vettel: 7. Qualifiche da dimenticare. Ci si aspettava forse di più in partenza, ma riesce comunque a rimontare nel corso dei giri e mette una pezza a un weekend che poteva rivelarsi ancora più disastroso per la rossa.
Ricciardo: 9,5. Le Red Bull sorprendono in qualifica e partono con una mescola diversa rispetto agli avversari. Questo si rivelerà il punto chiave per la rimonta di Ricciardo, che mettendo le super soft a fine gara, quando tutti gli altri hanno già montato le soft, ha quello spunto in più per arrivare a impensierire anche Vettel. Spettacolare il sorpasso su Räikkönen.
Räikkönen: 7-. Le qualifiche vanno male, ma riesce a posizionarsi davanti al compagno di squadra. La partenza è buona e subito scavalca Bottas, con un leggero ruota a ruota tra i due. Nulla può contro il motore Mercedes e viene nuovamente superato da Bottas alla fine del giro. Da lì iniziano i problemi: sente che qualcosa non funziona come prima nella parte posteriore della vettura. Un pit stop un po’ troppo lento lo farà uscire dietro Ocon e il finlandese ci impiegherà un po’ di giri per costruire e portare a termine il sorpasso. Il meno è per essersi fatto cogliere di sorpresa da Ricciardo in Prima Variante.
Ocon: 7,5. Buone le qualifiche che gli permetteranno di partire terzo. Riesce subito a mettersi davanti a Stroll e in generale farà una buona gara.
Stroll: 8. Nessuno si aspettava di vederlo così convincente il sabato in qualifica e lui porta a casa la prima fila. Prova un sorpasso in partenza, ma Hamilton gli chiude subito la traiettoria. È bravo a difendersi dagli attacchi finali del suo compagno di squadra. Paga, però, di inesperienza in fase di attacco. Ha ancora molto da imparare, ma l’inizio non è affatto male.
Massa: 6-. Le sue qualifiche non sono così buone come quelle del compagno di squadra. Si rende anche protagonista di un contatto con Verstappen che penalizzerà la gara dell’olandese. Si riprende e rimonta, ma non riesce comunque a superare il compagno che si difende bene.
Perez: 6. Non riesce a entrare nel Q3 in qualifica, ma con le penalità dei due uomini Red Bull ottiene la nona posizione in griglia di partenza. La sua gara è in rimonta, ma non convince quanto la gara del compagno di squadra.
Verstappen: 6,5. Parte con la soft, come Ricciardo, per provare una strategia diversa. La partenza è ottima, ma il contatto con Massa gli rende le cose difficili. Riesce comunque a rimontare e a entrare nella top ten. È stato forse troppo aggressivo e prematuro il sorpasso con Massa?
Adesso è arrivato il momento di voltare pagina e prepararsi per il Gran Premio di Singapore. Un Gran Premio che, almeno sulla carta, dovrebbe essere favorevole alla Ferrari. Rimane l’incognita Red Bull, che potrebbe stupire anche su quel circuito.
  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: