Formula 1, da domani riparte la sfida Hamilton-Vettel. Domenica il Gran Premio di Singapore

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

La sfida tra i due piloti si sposta in Asia con il Gp di Singapore. Hamilton ha 3 punti di vantaggio su Vettel

Dopo una settimana di stop, il circus della Formula 1 saluta l’Europa e torna in Asia con il Gran Premio di Singapore giunto alla nona edizione, di domenica alle ore 14 italiane, che si disputa in notturna sotto i riflettori della cittadina di Marina Bay. E’ pronta a ripartire la sfida tra il pilota della Mercedes Lewis Hamilton leader della classifica iridata con 238 punti, e Sebastian Vettel su Ferrari staccato di sole 3 lunghezze dal pilota inglese.
Si ricomincia dopo due vittorie consecutive di Hamilton su piste favorevoli alle caratteristiche della sua Freccia d’Argento come quelle di Spa e di Monza, mentre Vettel si è dovuto accontentare del secondo posto in Belgio che ha fatto ben sperare i tifosi della Ferrari su un possibile avvicinamento delle prestazioni della SF70-H alla Mercedes. Le premesse hanno fatto ben sperare nella settimana che ha condotto al Gran Premio d’Italia, ma sono state disattese quando al traguardo, Vettel è arrivato sì terzo, ma staccato di più di 30″ dalle Mercedes di Hamilton e di Valtteri Bottas, fresco di rinnovo per un altro anno nella casa di Stoccarda, attualmente terzo nella classifica piloti con 197 punti, ma con un ruolo dichiaratamente da comprimario volto a favorire il compagno di scuderia
Dunque sale l’attesa in vista della 14^ prova del mondiale di Formula 1 sul tracciato di Singapore, che sulla carta dovrebbe essere favorevole alle caratteristiche della Ferrari, con pochi rettilinei e parecchie curve a 90° che per essere affrontate è necessario godere di una buona trazione sia in entrata che in uscita da esse. Da questo punto di vista il passo corto della SF70-H potrebbe essere decisivo, come la quasi assenza di rettilinei lunghi per i quali sarebbe necessario un propulsore più potente come quello della Mercedes che ha consentito ad Hamilton il sorpasso in classifica su Vettel. Ma bisogna fare attenzione alle Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, apparse molto cresciute nel corso della stagione di Formula 1 e bisogna inoltre ricordare che la casa austriaca ha ottenuto il maggior numero di vittorie in 9 edizioni con alla guida Sebastian Vettel dal 2011 al 2013.
Il circuito di Marina Bay è caratterizzato da un tracciato cittadino molto dispendioso per i piloti con 23 curve ad ambio raggio che non consentono disattenzioni, anche a causa dei muretti molto vicini che si vanno a sfiorare alla velocità media di 200 km/h, mentre le staccate metteranno a dura prova i freni. Il manto stradale è poco abrasivo, ragion per cui Pirelli ha individuato nelle ultrasoft (viola), supersoft (rosse), soft (gialle) le mescole di gomma ideali per affrontare il Gran premio di Singapore.
Per quanto riguarda la scelta effettuata dai piloti, sia Ferrari che Mercedes hanno deciso di diversificare il quantitativo di gomme portare durante il weekend di gara: Hamilton avrà a disposizione 10 set di ultrasoft, 2 di supersoft e 2 di soft, mentre Vettel correrà disponendo di 10 set di gomme viola, 1 di gomme rosse e 2 set di gomme a mescola morbida caratterizzata dalla scritta sul pneumatico rossa. Bottas disporrà di 3 set di supersoft e 1 di soft, mentre Raikkonen ha 1 treno di gomme “rosse” in più rispetto a Vettel, così come i due della Red Bull.
La prima edizione del Gran Premio di Singapore si è disputata nel 2008, quando vinse Fernando Alonso con la Renault, gara ricordata soprattutto per lo scandalo che coinvolse l’allora team principal della casa francese Flavio Briatore, reo di aver convinto il suo pilota Nelson Piquet di andare a sbattere contro un muretto in modo da favorire la vittoria dello spagnolo. Dopo il “Crashgate” di allora, Briatore è stato radiato dalla Formula 1 ma successivamente riammesso, dopo le sentenze in appello.
Memorabile la vittoria di Sebastian Vettel nel 2015 al primo anno di Ferrari, terza vittoria stagionale, quando arrivò primo davanti alla Red Bull di Ricciardo, con le Mercedes, vincitrice delle edizioni 2014 e 2016 con Hamilton e Rosberg, in difficoltà per tutto il weekend.
La prossima gara sarà l’ultima che il pilota Jolyon Palmer su Renault correrà con la casa francese, dato che sarà sostituito da Carlos Sainz, che cederà il posto in Toro Rosso a Pierre Gasly, vincitore della stagione 2016 di Gp2.
Dunque la Formula 1 sta per tornare in pista, con molti spunti di interesse, ma i riflettori saranno puntati sulla sfida infuocata tra Hamilton e Vettel pronta ad entrare nel vivo negli ultimi gran premi della campionato mondiale 2017, con Bottas e Raikkonen pronti a battersi per favorire i rispettivi compagni di team.

  •   
  •  
  •  
  •