MotoGp, Rossi: “Soddisfatto del mio week-end!”

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Qualche settimana fa sembrava impossibile veder Valentino Rossi correre ad Aragon: un infortunio che lo vedeva star fuori almeno un mese e quindi saltare Misano e Aragon. Saltare la gara di casa è già brutto e pensare, soprattutto, di non poter più lottare per il mondiale è una doppia delusione.
Un progresso incredibile e un ritorno da urlo per il dottore. Inizia la riabilitazione e il pilota Italiano decide che è il momento di provare l’impossibile. Prova a mettersi in sella a Misano, compie giri su giri, la gamba reagisce bene e allora parte per Aragon. Ottiene l’ok dei medici e può tornare in sella sulla sua Yamaha M1. Le prove non erano facili, lo sapeva anche lui: eppure ci mette grinta e determinazione per provare a far il massimo. Le qualifiche sono da sogno: una prima fila da vero lottatore con un giro fantastico e, in gara, si prende un 5 posto fondamentale.
Rossi si ritiene soddisfatto del suo week-end ad Aragon. Il Gp di Aragon non è mai facile specialmente se non si è totalmente in forma ma Rossi, contro ogni pronostico, conquista un 5° posto d’oro al suo ritorno dopo l’infortunio commentato così dal pilota Italiano: ” C’è molta soddisfazione per esserci stato ed essere partito in prima fila. Sono contento, una settimana fa pensavo di doverla guardare a casa…All’inizio sono andato bene, poi abbiamo sofferto il calo della gomma posteriore. Negli ultimi giri ero cotto, ma penso di poter arrivare a Motegi, se non al 100%, quasi al massimo.”
La gara non è stata facile, non solo sotto il punto di vista fisico, ma anche sotto un aspetto tecnico. La Yamaha, per tutta la stagione, non è riuscita a controllare questo consumo gomme eccessivo che ha sempre condizionato i due piloti ufficiali e, con questo problema, la scuderia giapponese si trova al di sotto sia della Honda e sia della Ducati. Lo sa benissimo Rossi che commenta così la sua gara:  “Ci stiamo lavorando, ma al momento Honda e Ducati riescono ad essere più forti nel finale. Io poi verso la fine faticavo tanto nei cambi di direzione, avevo dolore e la posizione sulla moto non era perfetta. Fortunatamente sono riuscito a spingere fino all’ultimo o quasi.”
Il dottore ha ampiamente dimostrato il suo valore e adesso vuole tornare subito al top della forma. Questa gara è servita molto per capire le potenzialità del pilota Italiano che vuole tornare al 100% della forma il prima possibile. Rispetto a 7 anni fa ( Rossi subì un infortunio che lo fece saltare ben 4 gare) è andata molto meglio: il pilota ha avuto della sensazioni più che positive: “Nel 2010 ho saltato 3-4 gare e ci ho messo di più per ritrovare certi automatismi mentre oggi, saltandone solo una, sono andato bene fin da subito. Ora lavoriamo forte, ci sono due settimane e voglio arrivare a Motegi al 100% della forma.”
Rossi ha sorpreso tutti gli appassionati delle due ruote e adesso andrà alla lotta per provare a riaprire il campionato e magari vincere il decimo titolo mondiale. Molti diranno ” E’ impossibile” ma il pilota Italiano, ha già dimostrato, che l’impossibile può diventare possibile.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •