F1 GP Giappone: la candela tradisce Vettel. Hamilton al primo match point ad Austin

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui
F1 GP Giappone candela tradisce Vettel Hamilton match point

F1 GP Giappone

Continua la sfortuna nera per la Ferrari. Nei Gran Premi asiatici per gli uomini della Scuderia di Maranello non ne è andata bene neanche una. Prima a Singapore, quando la Ferrari di Vettel partiva dalla pole position ma al via è successo il patatrack con il compagno di squadra Raikkonen e il pilota della Red Bull Verstappen.
In Malesia i problemi sono partiti al sabato: qualifica non disputata da Vettel e ultima posizione. Domenica problemi per Raikkonen (che sarebbe scattato secondo di fianco a Hamilton) e gara non corsa dal finlandese.
Poi arriviamo a Suzuka, dove Vettel era in seconda posizione di fianco al suo rivale. Posizionata la macchina in griglia dopo l’installation lap, controlli su una candela. Allarme apparentemente rientrato, ma poi nei primi giri la rossa non aveva potenza e veniva sfilata da tutti.
Problema confermato dallo stesso Vettel nel parco chiuso per le interviste e dagli uomini della Ferrari. Un problema che Vettel aveva già avuto nel 2010 quando era alla guida della Red Bull in Bahrain, quando poi a vincere fu Alonso recuperando dal tedesco che al momento del problema si trovava in prima posizionei, anche se poi a vincere quel mondiale fu lo stesso Sebastian.

  •   
  •  
  •  
  •