F1 | Qualifiche GP Messico: Sebastian Vettel fenomenale, ottiene la pole davanti a Max Verstappen e Lewis Hamilton

Pubblicato il autore: Giulia Cattai Segui

Sono da poco finite le qualifiche del Gran Premio del Messico e ad aggiudicarsi la pole position è stato un fantastico Sebastian Vettel. È la cinquantesima pole della carriera per il pilota tedesco. Accanto a lui scatterà Max Verstappen, che dopo il Q2 sembrava essere il favorito per la pole. Terzo il leader del mondiale Lewis Hamilton.

1’16”488 è il tempo fatto segnare da Sebastian Vettel sul circuito messicano. Nuovo record della pista e pole position, la quarta della stagione. Dopo il primo tentativo di Verstappen, la pole sembrava lontana, ma il pilota tedesco della Ferrari è riuscito a recuperare i decimi che lo dividevano dalla prima posizione e si è messo in testa. La Ferrari non otteneva una pole sul circuito messicano dal 1970, con il pilota svizzero Clay Regazzoni.
Scatterà dalla seconda posizione Max Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull aveva già dimostrato nel corso delle FP3 di avere la macchina giusta per poter lottare. Il secondo posto non è, però, sicuro dato che Verstappen è attualmente sotto investigazione per aver ostacolato Bottas nel primo tentativo del pilota finlandese nel corso del Q3.

potrebbe interessarti ancheF1: Gasly retrocesso in Toro Rosso, al suo posto Albon

La seconda fila è tutta Mercedes con Lewis Hamilton che è riuscito ad andare oltre la terza posizione. Comunque domani gli basterà gestire la partenza e chiudere almeno quinto per vincere il quarto titolo mondiale. Accanto a lui scatterà dalla quarta casella il compagno di squadra Valtteri Bottas.

In terza fila troviamo Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese della Ferrari ha faticato nel corso del weekend e non è riuscito ad insidiare i piloti Mercedes, partirà dal quinto posto domani. Dietro al finnico c’è Esteban Ocon. Il francese della Force India ha provato ancora una volta di avere qualcosa in più rispetto al suo compagno di squadra Sergio Perez, che partirà decimo.
Settimo è Daniel Ricciardo: la sua prestazione non è stata all’altezza di quella di Verstappen. Segue Nico Hulkenberg che è riuscito ad ottenere l’ottava posizione davanti al nuovo compagno di squadra Carlos Sainz. I due piloti della Renault fanno entrambi una buona qualifica e questa competizione tra i due fa bene anche al team.

Non sono riusciti a passare il taglio della Q2 Felipe Massa Lance Stroll. È rimasto nel Q2 anche Brandon Hartley a causa dei problemi sulla sua Toro Rosso. Peccato perché il pilota neozelandese perché stava dimostrando di poter far bene. I due piloti McLaren neanche provano ad entrare nel Q3, consci delle numerosissime penalizzazioni che dovranno scontare.

potrebbe interessarti ancheF1, Verstappen: “Hamilton? Non è nulla di speciale”

Tra gli esclusi del Q1 troviamo Marcus Ericsson (Sauber) che può in parte gioire dato che che si è classificato davanti al compagno di squadra Pascal Wehrlein.
Disastro in casa Haas: nessuno dei due piloti del team americano è riuscito a passare il taglio e hanno le qualifiche addirittura dietro le Sauber. Il Messico continua ad essere un problema per loro.
In Toro Rosso, Hartley non è l’unico ad essere rimasto senza potenza. Pierre Gasly, pilota francese, non è riuscito a scendere in pista in questa sessione di qualifiche a causa di un problema al propulsore della sua STR12 riscontrato durante le FP3. Purtroppo i meccanici non sono riusciti a riparare la vettura e a mettere il pilota in pista, che dovrà anche scontare numerose penalità.

Domani i semafori si spegneranno alle ore 20.00 (ora italiana) e sarà possibile seguirla in diretta su Sky Sport F1 HD o su Rai1.

notizie sul temaF1, GP Ungheria 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine della garaF1, GP Ungheria 2019: Hamilton ottiene l’81ª vittoria della carriera davanti a Verstappen e Vettel. 4° LeclercF1, GP Ungheria 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine delle qualifiche
  •   
  •  
  •  
  •