F1 Gp Brasile, aggrediti e rapinati meccanici Mercedes

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

F1 Gp Brasile

Domani si correrà il Gran Premio del Brasile sul circuito di Interlagos, a San Paolo del Brasile, valida quale diciannovesima prova della stagione 2017 del campionato mondiale di Formula 1.
Leader assoluto del Mondiale è Lewis Hamilton, il quale, nonostante abbia già in tasca il titolo iridato, vinto con largo anticipo, anche in questo Gran Premio, com’è appunto nella sua indole, non abbassa la concentrazione e nelle libere del venerdì ha fatto registrare il miglior tempo della sessione. Hamilton sarà quindi il candidato numero uno per la pole position, che in Brasile ha conquistato solo due volte.

Si corre la penultima gara di una stagione che ha ancora altri verdetti da dare: allo stato bisogna ancora stabilire la seconda posizione nella classifica piloti, con il tedesco della Ferrari, Sebastian Vettel, che deve difendersi dall’attacco di Valtteri Bottas, distante appena 15 punti.

F1 GP BRASILE SHOCK – A guastare i preparativi della vigilia, è stato un eclatante episodio verificatosi nella serata di venerdì nei dintorni del circuito di Interlagos e che ha visto protagonista la Mercedes.

Stando alle indiscrezioni lanciate da diversi media locali e internazionali, alcuni meccanici e ingegneri del team Mercedes sono stati aggrediti e minacciati, addirittura con delle armi da fuoco, per poi essere rapinati. La stampa locale chiarisce che nessuno, fortunatamente, è rimasto ferito, ma resta comunque lo spavento e lo stato d’ansia che si respira nel paddock, con piloti e team avversari in apprensione per quanto accaduto.
L’accaduto ha scatenato l’ira del pilota britannico, Lewis Hamilton, che su Twitter si è sfogato, puntando tra l’altro il dito contro i vertici della Formula 1. Ecco la traduzione del tweet: “Accade ogni anno qui in Brasile – ha scritto il campione del mondo – la F1 e i team devono fare qualcosa, non ci sono scuse“.

Il campione del mondo non era con loro quando è accaduto il fatto, ma appena l’ha saputo,  è andato subito a parlare con coloro che avevano subìto la rapina, lasciandosi andare successivamente allo sfogo social.

  •   
  •  
  •  
  •