F1, Ricciardo valuta il futuro: “Nel 2019 sarò al culmine della carriera, sceglierò il team migliore”

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Il finale di stagione è stato da incubo per Daniel Ricciardo: l’australiano della Red Bull ha un contratto in scadenza nel 2019 e già valuta le diverse alternative per un cambio di team.

potrebbe interessarti ancheF1, Gp Austria 2018: 4ª vittoria in carriera per Verstappen davanti a Raikkonen. Vettel leader del Mondiale

Ricciardo si proietta nel 2019: cambio di team in vista? Il finale di stagione non è stato dei migliori per Daniel Ricciardo che ha perso il 4 posto nella classifica mondiale a discapito di Kimi Raikkonen e la delusione è tanta per il pilota italo-australiano che vuole ricominciare al più presto per dimostrare tutto il suo talento. Alla fine del Gran Premio degli Emirati Arabi Ricciardo è tornato a parlare del suo futuro anche perchè il suo contratto con la Red Bull e in scadenza e la sua permanenza all’interno del team austriaco non è certa. Il pilota italo-australiano ha tante proposte dal circus della Formula 1 specialmente in team di prestigio come la Ferrari e la Mercedes: infatti i primi due piloti di entrambi le scuderie hanno espresso il loro gradimento per un eventuale approdo di Ricciardo nel loro team di appartenenza. Il futuro del pilota australiano è più che incerto e Ricciardo vuole il meglio per ambire a vincere qualcosa di importante: ” Per prima cosa vorrò sapere di più su chi avrà la macchina migliore nel 2019. Non ho intenzione di fingere di essere il più intelligente di tutti e di avere tutte le opzioni a mia disposizione, ma penso che ci sia ancora abbastanza tempo per scegliere. La cosa più importante è rimanere ad un livello elevato affinchè nessun team perda interesse nei miei confronti. Ovunque firmerò, è improbabile che sarà un contratto annuale. Forse, quella con cui firmerò, sarà la squadra che mi vedrà al culmine della mia carriera, quindi voglio sfruttare l’occasione al massimo e non accelerare i tempi.” La decisione, al momento, è solo rimandata alla prossima stagione ma già a metà stagione si scoprirà la verità sul futuro di Daniel Ricciardo.

potrebbe interessarti ancheF1, Gp Austria, mercato piloti tema del giorno. Raikkonen: “Futuro? Non so”, Ricciardo: “Saprete tra qualche settimana”

La Red Bull vuole guardarsi intorno. La scuderia Austriaca, dopo le parole del pilota australiano, non è rimasta con le mani in mano e già sta valutando possibili alternative per un eventuale addio del loro pilota. Sulla questione è intervenuto Helmut Marko consulente della Red Bull che ha parlato molto chiaramente sulla questione Ricciardo: ” Per noi era importante estendere il contratto con Max (Verstappen). Ora negozieremo con Daniel, è il nostro candidato preferito ma abbiamo anche delle alternative.” Una prima scelta per la scuderia Austriaca sarebbe quella di promuovere Max Verstappen come primo pilota e il suo compagno potrebbe essere Carlos Sainz: il giovane pilota spagnolo, attualmente alla Renault, sarebbe di proprietà della scuderia austriaca e potrebbe valutare di promuovere lo spagnolo così riformando la vecchia coppia in Toro Rosso con Max Verstappen. La Red Bull, però, non vorrebbe privarsi di un talento come Ricciardo e per questo farà degli aggiornamenti importanti sulla monoposto in vista della prossima stagione affinchè anche i loro piloti possano lottare per il mondiale e magari convincere l’italo-australiano a non lasciare la scuderia austriaca ma per una decisione ufficiale bisognerà aspettare la prossima estate.

notizie sul temaBAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 08: Max Verstappen of Netherlands and Red Bull Racing prepares to drive in the garage before the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 8, 2018 in Bahrain, Bahrain. (Photo by Mark Thompson/Getty Images)F1 | Red Bull passa ai motori Honda dal 2019F1 | Pagelle GP Canada: Sebastian Vettel domina la gara e vince davanti a Bottas e VerstappenF1, Gp Monaco, Ricciardo con una marcia in meno ma una vittoria in più: Preparavo questo successo da due anni
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: