Alfa Romeo, possibile ritorno Formula 1

Pubblicato il autore: Simone Cardellini Segui


A volte ritornano… e chissà se questa volta non sia la volta buona che Alfa Romeo torni in Formula 1. Le voci di un ritorno nel Circus del Biscione risalgono ormai al 2015 quando la Ferrari rimise il logo della casa milanese sulla propria macchina, in questi giorni queste voci si stanno facendo sempre più insistenti nel paddock della Formula 1, secondo alcuni gli accordi sono già fatti mentre per altri mancherebbero alcuni dettagli ma il ritorno dell’Alfa Romeo rischia di divenire realtà. Le parti che stanno portando avanti la trattativa sono Ferrari (da una parte) e Sauber (dall’altra), gli accordi prevederebbero che la scuderia elvetica scendesse in pista nel 2018 con i motori V6 Ferrari marchiati Alfa Romeo, accordo sarebbe simile a quello tra Red Bull Tag Heuer (motore Renault marchiato Tag Heuer). Tra i nodi da sciogliere per concludere la trattativa c’è quello relativo ai piloti 2018, mentre Charles Leclerc ha il sedile sicuro, il problema è su chi potrebbe essere l’altro pilota Sauber. I due candidati per il sedile rimasto sono Marcus Ericsson Antonio Giovinazzi: la Ferrari propenderebbe per il pilota italiano mentre la scuderia elvetica vorrebbe rimanere con il pilota svedese, probabilmente alla fine un pilota italiano tornerà nel mondiale F1 (dopo Trulli e Fisichella) ma ancora nulla è certo.
L’Alfa Romeo, la mamma delle Ferrari (così definita da Enzo Ferrari), non può tornare come sparring partner non può permetterselo… la sua storia non glielo permette, infatti la casa milanese esordì nel Circus nel 1950 vincendo il primo mondiale piloti della storia della F1 con Nino Farina alla guida e si aggiudicò anche il mondiale del 1951 grazie al grande Juan Manuel Fangio, successivamente il Biscione abbandonò la Formula 1 per farvi ritorno nel 1961 come fornitore di motori per McLaren, March Brabham. Nel 1979 invece l’Alfa Romeo tornò come costruttore raggiungendo nel 1983 il 6° posto nel campionato costruttori, il definitivo (per ora) abbandono alla Formula 1 avvenne nel 1988 dopo un seconda esperienza come fornitore di motori.
Il ritorno nel Circus fa vibrare il cuore di tutti gli appassionati, tutti lo voglio, tutti lo sognano e sta per diventare realtà ma per ora incrociamo le dita e speriamo di rivedere il Biscione in F1.

  •   
  •  
  •  
  •