MotoGp Valencia, Marquez guida il warm up. Dovizioso migliora e gli mette pressione a poche ore dalla gara decisiva

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


MotoGp Valencia. È un Marquez in pieno controllo quello che si aggiudica anche il warm up pre-gara. Sembra sereno e in grado di gestire la tensione dell’ultima corsa. Il rivale, nono in qualifica, migliora ma non sembra creargli grossi affanni. Dovizioso è infatti quarto nelle ultime prove prima del Gp.

Con il tempo di 1’31″263 lo spagnolo della Honda sigla il miglior crono della sessione pre-gara con un ritmo notevole. Alle sue spalle ci sono le Suzuki di Alex Rins, 2° a 0″185, e Andrea Iannone, 3° a 0″285. Al 4° posto, come detto, Andrea Dovizioso, in rimonta ma forse non ancora abbastanza per intimidire l’avversario.
Il forlivese è a poco più di 3 decimi da Marquez, recupera e prova a mettergli pressione. Serve il miglior Dovizioso e la migliore Ducati per battagliare in questo ultimo Gp di Valencia che deciderà il campione della MotoGp.

potrebbe interessarti ancheMotoGP Catalunya 2019: Marquez domina in casa, decisivo l’incidente di Lorenzo. Petrucci miglior italiano, bravissimo Quartararo

Dovi spera anche negli altri piloti per fermare un’eventuale fuga della Honda numero 93. Al momento i più in palla sembrano quelli della Suzuki. Con Iannone che parte dalla prima fila e Rins ottimo secondo nel warm up. Lorenzo potrebbe non aiutare la rincorsa dell’italiano perché incappato in guai alla sua Ducati. Le Yamaha di Rossi e Vinales, quest’ultimo caduto, sembrano ben lontane dalle prime posizioni. Ecco allora i possibili alleati che non ti aspetti: Zarco, che sta dimostrando di battagliare con i primi ad ogni gara e che partirà proprio accanto a Marquez e poi Iannone che da italiano potrebbe regalare qualche sorpresa nella lotta alla prima piazza.

potrebbe interessarti ancheMotoGP Mugello: Vince Petrucci, quante emozioni per i primi posti! Grande dispiacere per Rossi.

La gara è lunga, il Gp di Valencia potrebbe riservare molte soprese. E Andrea Dovizioso ha tutto il diritto di crederci fino alla fine. Sarà dura, ma la Ducati numero 4 ci proverà.

notizie sul temaMotoGP, trionfo di Marquez a Le Mans. Dovi 2°, Petrucci 3°MotoGP Jerez: Marquez trionfa, grande gara di Rins, chiude il podio Vinales. Italia con il gas a fasi alterne.MotoGP Usa: cade Marquez, Rossi non trova il primato, esulta Rins. Nakagami tiene viva la Honda
  •   
  •  
  •  
  •