F1, Gp Cina, Vettel: “Dopo il contatto con Verstappen ho cercato di sopravvivere”

Pubblicato il autore: Martina Gramaglia Segui
ABU DHABI, UNITED ARAB EMIRATES - NOVEMBER 23: Sebastian Vettel of Germany and Ferrari looks on in the Drivers Press Conference during previews for the Abu Dhabi Formula One Grand Prix at Yas Marina Circuit on November 23, 2017 in Abu Dhabi, United Arab Emirates. (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

I tifosi della Ferrari speravano in un “non c’è 2 senza 3”. Ma per Sebastian Vettel questa volta non c’è stato il lieto fine. Dopo le vittorie nei primi due appuntamenti della stagione di Formula 1, nel Gran Premio di Cina il pilota tedesco si è dovuto arrendere alla sfortuna e a Max Verstappen. Già, perché è stato proprio l’olandese della Red Bull a spezzare i sogni di gloria del numero 5 della scuderia di Maranello.

Dopo la splendida pole position di ieri, Vettel ha visto complicarsi la sua gara fin da subito. Dopo il primo pit-stop ha subito l’undercut, ossia la particolare strategia che consente di incrementare posizioni in pista anticipando la sosta e sfruttando il vantaggio in termini di prestazione delle gomme nuove, ad opera della Mercedes di Valtteri Bottas. Ma non è tutto. Dopo l’uscita della safety car, a causa di un contatto tra le due Toro Rosso, si è ritrovato nel traffico, tallonato da Verstappen. Ma in un tentativo di sorpasso, il pilota della scuderia austriaca, già celebre per l’eccessiva foga in pista, è finito per provocare il testacoda di entrambi. Nel contatto, la Rossa ha subito qualche lieve danno, che ne ha ovviamente condizionato la performance, costringendo Seb all’8° posto finale.

potrebbe interessarti ancheF1, Vettel e la Ferrari in crisi: fiducia ai minimi e futuro in bilico dopo il 2019

Grande amarezza del tedesco al termine della gara e un risultato che non può di certo definirsi positivo. “Le gare sono così, sono cose che possono accadere e oggi è stato negativo per entrambi”, ha spiegato il tedesco ai microfoni di Sky Sport. “Dopo il contatto ho perso il bilanciamento della monoposto e soffrivo di sovrasterzo, era difficile stare in pista. Ho cercato solo di sopravvivere”. Analisi lucida e precisa per un Vettel, che rimane comunque in testa alla classifica iridata con 54 punti, seguito dal campione del mondo in carica Lewis Hamilton, a quota 45. Il pilota della Mercedes ha chiuso al quarto posto. “Non avevo il passo. Ho faticato fin dall’inizio del week-end e ho avuto anche difficoltà con le gomme. Devo migliorare, anche perché in questa fase sto perdendo punti preziosi. Cercheremo di analizzare i problemi e di risolverli”, ha spiegato l’inglese, che ha concluso punzecchiando Vettel: “Sono grato a Verstappen per il suo modo di guidare”.

potrebbe interessarti ancheFerrari, Arrivabene: “Il Mondiale? Quasi Mission Impossible. Mick Schumacher? Sarà difficile dirgli di no”

Appuntamento il 29 aprile sulla pista di Baku, in Azerbaijan: c’è da attendersi l’ennesimo week-end di gara pirotecnico.

notizie sul temaF1, Max Verstappen e la MotoGP: la Red Bull nega il permesso al pilota olandeseF1, Briatore attacca la Ferrari e Vettel: “Seb nemico di se stesso”F1, Hamilton difende Vettel: “I media mostrino più rispetto”
  •   
  •  
  •  
  •