F1 GP Cina 2018, la strategia vincente della Red Bull: Ricciardo in forma, Verstappen rovina tutto

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui
MELBOURNE, AUSTRALIA - MARCH 22: Daniel Ricciardo of Australia and Red Bull Racing in the Drivers Press Conference during previews ahead of the Australian Formula One Grand Prix at Albert Park on March 22, 2018 in Melbourne, Australia. (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Il Gp della Cina 2018 è stato vinto da Daniel Ricciardo che, grazie ad un intuizione del team, ha permesso al pilota italo-australiano di conquistare la prima vittoria della stagione.

potrebbe interessarti ancheF1, Max Verstappen e la MotoGP: la Red Bull nega il permesso al pilota olandese

Strategia perfetta. All’inizio del week-end della Cina nessuno avrebbe pensato che la Red Bull riuscisse a portare a casa il Gp di Shanghai visto lo stato di forma della Ferrari e di Sebastian Vettel. Tutto merito, ancora una volta, della strategia del team austriaco che intuisce il momento per cambiare le gomme e aver più potenziale da esprimere negli ultimi minuti della gara a discapito delle Mercedes e delle Ferrari. Già dalle qualifiche la Red Bull ha differenziato la strategia: Mercedes e Ferrari sono partite con gomme Soft mentre le Red Bull si giocano la carta Ultrasoft. Le Ferrari e le Mercedes, però, riescono a tenere il passo delle Red Bull tanto da arginare il distacco tra le due mescole. Il team austriaco effettua la propria sosta montando gomme medie ma, ancora una volta, non riesce a stare al passo con i team davanti a loro provando una rimonta che giro dopo giro diventa più difficile. La gara cambia improvvisamente e tutto nasce da un incidente causato dalle due Toro Rosso in curva 14 e che portano al regime di SC: la Red Bull decide di entrare con entrambi i piloti montando gomme Soft che garantiscono più prestazione e portando Daniel Ricciardo alla conquista del Gran Premio della Cina.

potrebbe interessarti ancheF1 GP Giappone 2018: orari qualifiche e gara sul circuito di Suzuka

Red Bull a due facce. Il Gran Premio della Cina ha portato una bella vittoria alla Red Bull ma, il team austriaco, si è visto sfuggire la doppietta che sarebbe stata resa possibile grazie alla propria strategia. Da una parte c’è Ricciardo: il pilota italo-australiano tra genio e follia compie sorpassi spettacolari e si prende la prima posizione distaccando Bottas e Raikkonen ad oltre 8 secondi. Il capolavoro vero e proprio lo ha compiuto su entrambe le Mercedes: in curva 14 stacca fortissimo ritardando la frenata riuscendo a tenere la macchina, a prendersi l’interno e passare l’inglese della Mercedes. Su Bottas, invece, gli prende la scia dopo curva 2 il finlandese prova a difendere l’interno ma Ricciardo si butta lo stesso trovando un piccolo varco che gli permette di conquistare la prima posizione e la vittoria successiva. Dall’altra parte, però, troviamo la follia e l’impazienza di Max Verstappen: la Red Bull adotta la stessa strategia con entrambi i piloti ma in curva 14 il pilota olandese rovina tutto: prende la scia di Sebastian Vettel si lancia all’interno quando il tedesco della Ferrari aveva già chiuso la traiettoria e arriva, inevitabilmente, il contatto che compromette entrambe le gare. Al pilota olandese viene assegnata una penalità di 10 secondi che lo colloca al 5 posto finale quando avrebbe potuto tranquillamente arrivare secondo o addirittura lottare anch’egli per la vittoria. In questo week-end, la Red Bull, ha dimostrato di poter lottare per la vittoria finale ma dovrà mettere in riga Verstappen che, in queste prime gare, ha già combinato troppi danni perdendo punti fondamentali anche per il campionato costruttori. Mercedes e Ferrari sono avvisate, sarà una lotta all’ultima gara.

notizie sul temaF1 GP Russia: Vettel il più veloce nelle FP1 a Sochi, Verstappen a un passoF1 GP Singapore: le Red Bull alleate di Hamilton e della Mercedes?F1, Fernando Alonso tra Ferrari e Red Bull. Dalla Spagna sicuri: “Previsto incontro con i vertici della Rossa”
  •   
  •  
  •  
  •