MotoGP, Marc Marquez: quando il ragioniere si dimentica di esistere

Pubblicato il autore: Francesco Fiori Segui

Ti chiami Marc Marquez, sei in lotta per il campionato e anche un secondo posto sarebbe un successo. Potresti accontentarti, ma il diavolo che c’è in te non lo fa. Troppo noioso pensar da ragioniere, far calcoli e basta. Meglio fare un sorpasso su Dovizioso che andrebbe anche contro le leggi della fisica se tu non ti chiamassi Marquez e avessi una guida unica, talvolta spericolata, ma certamente spettacolare.

Marc Marquez – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

A Buriram in Thailandia il pubblico dei motori è stato da record, ben 222.355 persone in tre giorni, primato stagionale, che hanno potuto assistere all’ennesimo coast to coast tra Marquez e Dovizioso, col forlivese fin quì capace di vincere 4 scontri su 4.

potrebbe interessarti ancheMotoGp, I primi test a Valencia, il nuovo motore di Valentino Rossi non fa differenza

Succede però che Marc ragioni da campione del mondo e non da contabile, infili la Rossa con un sorpasso in equilibrio precario, vincendo una gara dove, finalmente, anche le Yamaha son state protagoniste.
12 sorpassi tra Marquez e Dovizioso, 9 dei quali negli ultimi 3 giri con dichiarazione del Dovi a spiegare il motivo del +77 in classifica per la prima punta della Honda: “Marc sorpassa come solo lui sa fare“.

La settima vittoria del 2018 proietta Marquez tra i primi 5 più vincenti di tutti i tempi a soli 25 anni, con il successo numero 68 in carriera che lo aggancia a Jorge Lorenzo, assente in Thailandia a causa dell’ennesima caduta, col prossimo obiettivo individuato in Mike Hailwood a quota 76, mentre ancora lontani Angel Nieto a quota 90 vittorie, Valentino Rossi a 115 e Giacomo Agostini a 122.

potrebbe interessarti ancheMotoGP, Malesia: Rossi sbaglia e cade, Marquez ringrazia e vince

Più semplice accorciare le distanze nella classifica delle vittorie nella classe regina, con il trionfo numero 42 Marquez arriva a – 5 da Lorenzo, – 12 da Mike Doohan, – 26 da Giacomo Agostini e a – 47 da Valentino Rossi.

Il prossimo appuntamento sarà a Motegi, il 21 ottobre, con Marquez che in caso di arrivo davanti a Dovizioso potrà fregiarsi del quinto titolo iridato.

notizie sul temaMotoGP, Malesia: Marquez penalizzato, la pole va a ZarcoMotoGP Australia: vince Viñales davanti a Iannone e Dovizioso. Out MarquezMotoGP, GP Australia: Marquez sfrutta la pioggia e va in pole
  •   
  •  
  •  
  •