Formula 1, calendario e nuovo regolamento del Mondiale 2019

Pubblicato il autore: SimonaLucia93 Segui


Per la nuova stagione in arrivo del Mondiale 2019 di Formula 1, si prospettano diversi cambiamenti in particolare per le monoposto, le quali presenteranno delle differenze a livello aerodinamico per ridurre al minimo le turbolenze in scia. Tutte le modifiche apportate serviranno a gestire le turbolenze, ma anche a incrementare l’efficacia del DRS, portando a una maggiore differenza di velocità e facilitando notevolmente i sorpassi.

In particolare le modifiche inerenti le monoposto, riguarderanno soprattutto l’ala anteriore, le prese d’aria dei freni, i deflettori davanti alle fiancate e l’ala posteriore. L’ala anteriore sarà lunga 200 centimetri, quindi venti in più rispetto alla scorsa stagione. Per evitare conseguenze aerodinamiche, la Fia ha deciso di porre delle limitazioni alle prese d’aria dei freni: l’imboccatura dovrà essere alta 18 cm e larga 5. Per gestire i flussi d’aria, l’alimentazione del fondo vettura prevederà che i flussi vengano indirizzati all’interno delle ruote anteriori. Vi saranno conseguenze sui deflettori davanti alle fiancate, anche perché gli schermi verticali saranno più bassi. Infine, verrà aumentata la larghezza dell’ala posteriore, raggiungendo i 105 cm.

Date Mondiali 2019

Per inaugurare la stagione del Mondiale 2019 di Formula 1, è stato pubblicato il calendario con tutte le date e sono previsti, nuovamente, 21 GP. Si partirà il 17 marzo in Australia e, per la prima volta nella storia del Mondiale di Formula 1, si terminerà a dicembre ad Abu Dhabi. Inoltre a luglio non si concorreranno più tre gare, ma soltanto due dato che nella scorsa stagione la tripletta non era piaciuta ad alcuni team. Ricchissimo di gare sarà il mese di settembre con ben quattro appuntamenti – tra cui il GP a Monza l’otto settembre. Confermato, invece, il programma dei test prestagionali i quali si svolgeranno a Montmelò dal 18 al 21 febbraio e dal 26 febbraio all’1 marzo.

potrebbe interessarti ancheCoppa Davis, sorteggi fase finale: Italia nel girone F con Stati Uniti e Canada

17 marzo: Australia (Melbourne)
31 marzo: Bahrain (Sakhir)
14 aprile: Cina (Shanghai)
28 aprile: Azerbaijan (Baku)
12 maggio: Spagna (Barcellona)
26 maggio: Germania (Monaco)
9 giugno: Canada (Montreal)
23 giugno: Francia (Paul Ricard)
30 giugno: Austria (Red Bull Ring)
14 luglio: Gran Bretagna (Silverstone)
28 luglio: Germania (Hockenheim)
4 agosto: Ungheria (Hungaroring)
1 settembre: Belgio (Spa-Francorchamps)
8 settembre: Italia (Monza)
22 settembre: Singapore
29 settembre: Russia (Sochi)
13 ottobre: Giappone (Suzuka)
27 ottobre: Messico (Città del Messico)
3 novembre: Stati Uniti (Austin)
17 novembre: Brasile (Interlagos)
1 dicembre: Abu Dhabi (Yas Marina)

Nuovo regolamento

Per quanto riguarda il Mondiale 2019, la Fia ha pubblicato quelle che saranno le modifiche al regolamento rispetto alla stagione appena conclusa. Innanzitutto, le procedure di gestione del carburante saranno le stesse durante i test e durante gli eventi di gara. La formazione della griglia, in caso di penalità multiple, deve essere chiara. Alle macchine sarà imposto il regime di bandiera gialla fino al raggiungimento della control line, dopo l’ingresso in pitlane della Safety Car. Inoltre, sarà consentito l’uso illimitato del simulatore CFD che consentirà lo sviluppo delle macchine in vista del regolamento del 2021.

potrebbe interessarti anchePresentazione Ferrari: svelata la SF90 di Vettel e Leclerc ( FOTO)

In più, per quanto riguarda gli emendamenti del Mondiale 2019, sono stati approvati gli adeguamenti dell’articolo 3, per fornire maggiore chiarezza su alcune aree, relative soprattutto all’ala anteriore. Aggiornato anche l’articolo 4, per il quale il peso minimo è stato innalzato passando dai precedenti 740 kg agli attuali 743.

Sarà possibile seguire il Mondiale 2019 – che inaugurerà l’apertura della nuova stagione a Melbourne il 17 marzo – in diretta su Sky.

notizie sul temaEmiliano Sala, eseguita l’autopsia: ecco le cause della morteTennis, Fed Cup 2019: Russia-Italia sarà lo spareggio per restare nel World Group IINasce la Juve dei giovani: Zaniolo e Chiesa nel mirino
  •   
  •  
  •  
  •