Formula uno, GP di Russia. Vola Leclerc, quarta pole di fila per il pilota Ferrari

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Motorsports: FIA Formula One World Championship 2019, Grand Prix of Singapore, #44 Lewis Hamilton (GBR, Mercedes AMG Petronas Motorsport), #16 Charles Leclerc (MCO, Scuderia Ferrari Mission Winnow), #5 Sebastian Vettel (GER, Scuderia Ferrari Mission Winnow), 21.09.2019 | usage worldwide

Si è da poco conclusa l’ultima sessione delle qualifiche a Sochi dove un grandioso Charles Leclerc firma la sua quarta pole consecutiva e sesta stagionale. 1:31.628 è l’incredibile tempo che il monegasco fa registrare al suo secondo tentativo in Q3. Arriva all’ultima curva quasi facendo scodare la sua monoposto ed è pole. Leclerc dimostra, ancora una volta, una totale padronanza del mezzo che gli consente di capire il limite della vettura e sfruttarlo a proprio vantaggio. Guardando dall’esterno, colpisce la naturalezza della sua guida e il modo in cui riesce a migliorare i suoi stessi tempi giro dopo giro, quasi incontentabile.
Dando un’occhiata alle statistiche ci si rende conto di due cose non di poco conto. La prima è che il giovane Charles è il pilota che ha ottenuto più pole position quest’anno. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas ne hanno ottenute quattro a testa. La seconda è che sfogliando i libri di storia si scopre che l’ultimo pilota ad aver ottenuto quattro pole consecutive con la Ferrari è Michael Schumacher, e correva l’anno 2000. Dati che danno la misura della straordinarietà di questo ragazzo, ma che non gli fanno perdere lucidità. Infatti, al termine della qualifica, appena sceso dalla sua SF90, Leclerc  dimostra già di essere in modalità gara.

Formula uno Gp di Russia, Charles Leclerc: La partenza sarà fondamentale.

Domani lo scatto alla partenza potrà rivelarsi decisivo. Sochi è una pista su cui è difficile sorpassare, ragione per cui i piloti si giocheranno molte delle loro chances di vittoria proprio in partenza. Il lungo rettilineo iniziale sarà cruciale perché, lì, Lewis Hamilton tenterà il sorpasso. Charles lo sa bene e lo sa bene anche Mattia Binotto che, ai microfoni Sky, esalta la capacità di guida del suo giovane pilota, ma mette in guardia sull’importanza della partenza e della strategia. Anche se un po’ oscurata dalla pole di Charles, ottima è anche la prestazione di Sebastian Vettel. Dalla sua terza posizione il pilota tedesco potrà giocarsi la vittoria.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, Austin. Lewis Hamilton campione del mondo con stile.

Lewis Hamilton: Queste Ferrari sembrano dei Jet .

Per tutto il weekend le Mercedes non hanno avuto il passo delle Ferrari. Tuttavia, Hamilton ha tirato fuori dal cilindro un 1:32.830 che lo farà partire in prima fila, secondo. Consapevole di aver salvato il salvabile, il pilota inglese riconosce la superiorità di entrambe le monoposto Ferrari sul rettilineo e le paragona a dei Jet per la loro velocità. Di fatto, le prestazioni delle Ferrari su questa pista sono incredibili e confermano il felice momento della Scuderia di Maranello. Una pole e un terzo posto su una pista che fino a due giorni fa era considerata adatta alla Mercedes è sicuramente la dimostrazione che la doppietta di Singapore non è stata un caso.

Oltre alla partenza, risulterà decisiva la strategia.

Le due Frecce d’argento partiranno con gomme medie mentre le Ferrari con gomme soft. La mescola più morbida darà alle Rosse di Maranello maggiore prestazione a inizio gran premio, ma poi subentrerà l’incognita “degrado gomme”. L’apparentemente insolita scelta della Mercedes  fa pensare ad una mossa strategica per domani. Un pit stop ritardato rispetto alle Ferrari potrebbe essere l’elemento su cui punterà la Mercedes per ottenere il miglior risultato possibile.
Grandi delusi di giornata Valtteri Bottas con il suo quinto tempo e Max Verstappen. Il primo è stato battuto dal compagno di squadra su quella che è da sempre considerata la sua pista, visti i brillanti risultati che ha sempre ottenuto sul circuito russo. Poi c’è Max Verstappen, la cui buona prestazione nelle prove libere due non ha trovato conferme in qualifica. Il pilota Red Bull ha fatto segnare il quarto tempo,  ma partirà nono domani a causa della penalità di cinque posizioni dovuta al cambio del motore Honda.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, Gp di Austin: Hamilton si prepara al sesto titolo, la Ferrari cerca il riscatto.

Il pole man degli altri: Carlos Sainz.

Impressiona il sesto tempo di Carlos Sainz che riesce a trovare il giro perfetto e ad essere così il primo degli altri, cioè dei team con meno punti in campionato.  Il pilota spagnolo partirà quinto grazie alla penalità di Verstappen. Riesce così ad eguagliare la sua migliore qualifica di sempre e a partire da una posizione che fino a ieri, viste le prestazioni non esaltanti delle Mclaren, pareva utopistica.

Domani, alle 13.10, le Ferrari avranno la possibilità spodestare le Mercedes dal loro incontrastato e pluriennale dominio sul feudo di Sochi. Per farlo dovranno portare a termine l’assedio iniziato oggi con la pole. 

notizie sul temaFormula 1, Ferrari. Dichiarazioni dei piloti dopo il gran premio del MessicoFormula 1, Gp del Messico: Hamilton trionfa in Messico, ma la festa Mondiale è rimandata ad Austin.F1, GP Messico 2019: Hamilton fa sua l’83ª vittoria della carriera e avvicina il Mondiale. 2° Vettel, 4° Leclerc
  •   
  •  
  •  
  •