Formula 1, GP Giappone. Il mondiale di F1 approda a Suzuka.

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Formula 1, GP Giappone. Sull’incredibile tracciato di Suzuka si disputerà la diciassettesima prova del Mondiale di Formula uno. Il circuito ospita il Gran premio del Giappone di F1 dal 1987, con una breve interruzione nel biennio 2007-2008, anni in cui il gran premio passò al circuito di Fuji.
È una pista che richiama alla memoria gli accesi duelli tra Ayrton Senna e Alain Prost (1989-90) e le grandi imprese di Michael Schumacher in Ferrari. Tuttavia, è anche tristemente ricordata per l’incidente che nel 2014, sotto una pioggia battente, costò la vita al pilota francese Jules Bianchi. Bianchi correva per la Marussia, ma era già da tempo in orbita Ferrari. Dopo il grave incidente, entrò in coma e si spense nove mesi dopo a Nizza.
Un gran premio fatto di ricordi lieti e tristi che si intrecciano e che, nella loro inconciliabilità, rappresentano bene l’anima di questo sport fatto di competizione, di sfide, ma anche di rischi.

Formula 1, GP Giappone, le caratteristiche del circuito.

La pista di Suzuka piace molto ai piloti per via della sua conformazione spettacolare. È un tracciato lungo ben 5807 metri e caratterizzato da una particolare forma a “8” con un sottopasso e un relativo cavalcavia. L’elemento che conferisce unicità al circuito di Suzuka è, senza dubbio, la varietà delle sue curve. Infatti, la pista è formata da un’alternanza di tornanti più lenti e curve veloci. Suzuka è un tracciato molto tecnico, ma, al tempo stesso, è una pista sulla quale sorpassare diventa estremamente difficile.

Formula 1, GP Giappone: è il meteo la grande incognita

Domenica ogni scenario sarà possibile. Secondo le previsioni meteo, a Suzuka è in arrivo il forte tifone “Hagibis”. Il tifone è previsto a Tokyo, distante 300 km dal tracciato, ma farà sentire i suoi effetti anche su Suzuka, soprattutto nella giornata di sabato. Se ciò si dovesse verificare, lo scenario più probabile è lo slittamento delle qualifiche a domenica mattina. Sul rischio tifone e le precauzioni da adottare, si è espresso Charles Leclerc in conferenza stampa.

Sarà molto importante la giornata di venerdì visto che è probabile che sabato ci sarà maltempo e non si correrà. In ogni caso, sarà fondamentale prendere la decisione giusta e che garantisca la sicurezza dei piloti.

Il riferimento al tragico incidente di Bianchi è celato dietro alle parole di Leclerc, legato a Jules da un’amicizia fraterna, ma è nei pensieri di tutti i piloti. La sicurezza è la priorità sopratutto in situazione ad alto rischio come queste. Ironico, invece, il commento di Max Verstappen che, a proposito della situazione meteorologica, ha dichiarato:
“Al momento sembra impossibile girare normalmente sabato, ho già pronto il motoscafo”.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, GP Brasile. Il terribile caso del crash tra Vettel e Leclerc.

 

Formula 1, GP Giappone. Ferrari, Leclerc: “La priorità è fare il bene del team”

A Suzuka, in conferenza stampa, ha tenuto banco la questione del rapporto tra i piloti Ferrari, dopo l’incresciosa vicenda di Sochi. Durante la settimana, sia Leclerc che Vettel sono stati a Maranello per lavorare al simulatore, ma in giorni distinti. Entrambi hanno avuto un incontro a quattrocchi con il team principal Mattia Binotto. A proposito della questione, Leclerc ha spiegato ai giornalisti che la vicenda Sochi è stata chiarita e che, in futuro, a prevalere dovrà sempre essere il bene della Ferrari.

Ci sono stati fraintendimenti, ma ora è tutto risolto. Dall’esterno sembrava tutto gigantesco, ma non lo era. Non sono potuto essere a Maranello quando c’era Vettel perché avevo degli impegni, ma ho incontrato Binotto che a sua volta aveva visto Seb il giorno prima e abbiamo chiarito tutto per fare in modo che le stesse cose non si ripetano in futuro. (…) E’ normale che io voglia battere Seb e viceversa, ma la priorità è sempre fare il bene del team.

Anche Sebastian Vettel si è espresso sull’argomento usando più o meno le stesse parole del suo compagno di squadra.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, Brasile GP. Le dichiarazioni di Vettel, Lecerc e Binotto.

Abbiamo parlato e chiarito tutto e ora guardiamo avanti. Dobbiamo lavorare come squadra. Certo, alcune cose si potevano fare meglio, ma abbiamo analizzato quello che non ha funzionato. Andiamo avanti.

Al di là di tutto ciò, contano i progressi della SF90 che, dopo la pausa estiva, ha dato prova della sua velocità e ha dimostrato un netto miglioramento tecnico. Le Ferrari si preparano ad affrontare un gran premio importante su un circuito in cui l’ultimo successo della Rossa risale al 2004 con Schumacher. Per Charles la Ferrari sarà competitiva anche in Giappone, confermando così il trend positivo degli ultimi GP.

Non ci sono motivi per non essere competitivi anche in questo weekend. La macchina va bene, è così da quando siamo rientrati dalla sosta estiva. Nelle ultime due gare mi aspettavo di più, ma le cose stanno proseguendo bene.

Un gran premio che si annuncia interessante. Qui di seguito sono riportati tutti gli orari del weekend nipponico di F1.

VENERDI’ 11 OTTOBRE
Prove libere 1 F1    ore   3.00
Prove libere 2 F1    ore   7.00
Conferenza stampa team principal   ore   10.30

SABATO 12 OTTOBRE
Prove libere 3 F1   ore   5.00
Qualifiche F1   ore   8.00

DOMENICA 13 OTTOBRE
Gara F1   ore   7.10

notizie sul temaFormula 1, Gp di Austin: Hamilton si prepara al sesto titolo, la Ferrari cerca il riscatto.Formula 1, Ferrari. Dichiarazioni dei piloti dopo il gran premio del MessicoFormula 1, Gp del Messico: Hamilton trionfa in Messico, ma la festa Mondiale è rimandata ad Austin.
  •   
  •  
  •  
  •