Formula 1, Austin. Lewis Hamilton campione del mondo con stile.

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Formula 1, Austin. Dopo una qualifica non esaltante, Lewis Hamilton taglia il traguardo in seconda posizione e vince “con stile” il sesto titolo mondiale della sua carriera. Quinto in griglia, il pilota della Mercedes è stato autore di una super partenza e di una gara tutta all’attacco in cui ha addirittura rischiato di vincere. La strategia ad una sola sosta, come in Messico, gli ha consentito di lottare fino alla fine per la vittoria. Il muretto Mercedes lo ha richiamato ai box al giro venticinquesimo per montare le gomme hard. L’inglese, ancora una volta, è stato in grado di gestire i suoi pneumatici nel modo migliore possibile ed è stato al comando per gran parte della seconda metà di gara. Ad un certo punto, però, la superiorità prestazionale di Valtteri Bottas era diventata incontenibile. Hamilton è stato così superato dal suo compagno di squadra ed è finito secondo. Poco dopo, al giro 54 su 56, il pilota inglese si è visto apparire negli specchietti lo sgraditissimo riflesso della Red Bull di Max Verstappen. In quei momenti concitati, c’è stato anche il tempo di un simpatico scambio di battute via radio tra Lewis e il suo ingegnere: Mercedes: Sta arrivando Verstappen; Hamilton: Posso vederlo, amico.
Nonostante la presenza minacciosa di Verstappen, tanto vicino da essere ormai negli scarichi della Mercedes, Hamilton è riuscito a resistere e a concludere secondo.
La Mercedes ha differenziato le strategie tra i suoi due piloti: una sola sosta per Lewis Hamilton, due pit stop per Valtteri Bottas. Sul finale, le gomme di Hamilton hanno risentito dell’usura, ma se si fosse fermato nel corso degli ultimi giri avrebbe con ogni probabilità perso la seconda posizione e sarebbe finito certamente dietro a Verstappen. Invece, non pittando ha avuto la chance di lottare per salvare la posizione e la pista gli ha dato ragione. Su Bottas la strategia a due soste ha pagato ugualmente e gli ha permesso di vincere. Infatti, partito in pole position, il finlandese è stato chiamato a pittare al giro 15 per montare le gomme hard e al giro 36 per mettere  le medium. Così, contando su gomme medie più fresche, Bottas ha potuto battagliare con Hamilton, superarlo e conquistare una meritata vittoria. Per tutto il weekend, Valtteri ha avuto un un bel feeling con la pista. Sabato ha conquistato una preziosa pole position e ieri ha disputato un’ottima gara dimostrando velocità e un passo molto competitivo.

potrebbe interessarti ancheLewis Hamilton e Valentino Rossi pronti allo scambio

Formula 1, Austin. Hamilton: titolo vinto con stile.

Tuttavia, il successo di Bottas è stato un po’ oscurato dalla vittoria mondiale di Hamilton. Terminato il gp, il suo ingegnere si è congratulato via radio con lui per il titolo dicendogli “lo hai vinto con stile”. Hamilton ha conquistato il suo sesto titolo con una gara combattuta e non anonima. Gli sarebbe bastato un ottavo posto per chiudere i giochi ad Austin, ma il campione inglese non avrebbe mai potuto permettere che la vittoria del titolo coincidesse con un piazzamento grigio. Lewis si è laureato campione del mondo con stile perché Austin è solo l’ultima gemma della corona preziosissima che rappresenta la sua stagione. Il pilota Mercedes ha costruito questo sesto successo fin dal primo gran premio. Nel corso dell’anno, ha commesso pochissimi errori, ha guidato come solo lui sa fare con aggressività e velocità, ha dimostrato una costanza incredibile e una sorprendente capacità di gestione degli pneumatici. Inoltre, ha potuto contare sull’affidabilità e la bontà della sua vettura e le ottime strategie del suo muretto. Il merito va a lui e a tutta la sua squadra che ha vinto con largo anticipo il titolo costruttori. Come ha sottolineato Toto Wolff, team principal della Mercedes, ai microfoni Sky, Lewis è oggi un pilota maturo e più in forma che mai. Negli anni ha affinato il suo enorme talento, è cresciuto come persona e ha imparato dagli errori commessi facendone tesoro. Campione nello sport e personaggio fuori dalla pista, Lewis è sempre circondato da enorme curiosità per le sue scelte di vita, per il suo look eccentrico e per le sue dichiarazioni. Un personaggio a tutto tondo che contribuisce a tenere alta l’attenzione sulla F1. Adesso, il suo nome è scritto  nell’albo d’oro della Formula uno ed è ormai entrato nella leggenda. È ad un solo titolo di distanza dai sette di Michael Schumacher e ha superato Juan Manuel Fangio.  Al termine del gp,  Lewis ha commentato la vittoria del sesto titolo esprimendo tutta la sua gioia e l’incredulità per un traguardo così incredibile.

Non posso crederci… veramente non posso crederci (…) è stata una gara difficile, dopo un sabato complicato. Volevo solo rimontare e mi sono impegnata il più possibile, ma Valtteri ha fatto un lavoro fantastico. Non pensavo che una sosta fosse possibile, ma ci ho provato. Non volevo rimanere ai margini in questa gara finendo ottavo, ma vincere per dimostrare di essere un campione. Non mi rendo ancora conto di poter arrivare a sette titoli come Schumacher. Ricordo che ero su una sedia a seguire i gp e ora so lì, in mezzo ai campioni.

potrebbe interessarti ancheFormula 1 GP Abu Dhabi. Lewis Hamilton vince l’ultimo gp, dominio assoluto Mercedes. Terzo Leclerc.

Formula 1. Austin. Hamilton: “Questo sport è stata la mia vita, volevo fare quello che ci si aspetta da un campione”.

Ora voglio parlare con mia madre, mio padre, la mia matrigna, il padre adottivo, mio fratello. Ha vinto il mio team, tutte le persone che sono in fabbrica, è una grande gioia per tutta la mia famiglia. Mio padre mi ha insegnato, sin da quando avevo sei o sette anni, a non mollare mai e mi ha spinto verso questa vittoria. Ringrazio tutta la mia famiglia. E adesso? Non so quanti campionati vincerò… ma come atleta mi sento fresco come una rosa, pronto per la prossima gara: spingerò anche nelle prossime gare. Grazie a tutti gli inglesi, a tutti i sostenitori, grazie a tutti di cuore.

notizie sul temaFormula 1, Qualifiche Abu Dhabi. Lewis Hamilton firma la sua quinta pole stagionale.F1, Qualifiche GP Abu Dhabi: ennesima pole position di Lewis HamiltonF1 Gp Abu Dhabi, errore in casa Ferrari nel Q3
  •   
  •  
  •  
  •