Formula 1, Gp Brasile. Verstappen vince il gran premio, Hamilton penalizzato.

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Formula 1, Gp Brasile. Il gran premio del Brasile è stato, senza ombra di dubbio, ricco di avvenimenti. Tra duelli in pista, sorpassi, clamorosi incidenti, strategie ballerine e Safety Car è praticamente accaduto di tutto sulla pista di Interlagos. Dopo un weekend a dir poco perfetto, Max Verstappen ha trionfato con la sua Red Bull ed è riuscito a tenere dietro un Lewis Hamilton che le ha davvero provate tutte pur di superarlo. Le frequentissime comunicazione con il suo ingegnere per ottenere informazioni e i tentativi di sopravanzare l'”olandese volante” dimostrano che Lewis ci ha davvero messo il cuore, ma non è bastato. Ieri, sul circuito brasiliano non c’è stata storia, la Red Bull aveva decisamente un passo più veloce e ha fatto la differenza.

Formula 1, Gp Brasile. Max Verstappen: “È stata una gara incredibile”.

Al termine del gp, un giustamente gioioso Verstappen ha dichiarato: “È stata una gara davvero incredibile e divertente ed è grandioso averla vinta. Hamilton era davvero molto veloce e ho dovuto spingere lungo tutta la gara. Ogni volta in Mercedes anticipavano il pit stop e noi abbiamo dovuto rispondere perfettamente per poi superarlo un paio di volte con delle super manovre. Ho cercato di spingere fortemente, sapevamo di avere una buona velocità di punta per tutto il weekend e sono molto contento”.

potrebbe interessarti ancheLewis Hamilton e Valentino Rossi pronti allo scambio

Formula 1, Gp Brasile. Hamilton: “Chiedo sinceramente scusa ad Albon”.

Nelle ultime concitate fasi di gara, con il rientro della Safety Car causata dall’incidente tra i piloti Ferrari, Hamilton con gomme fresche si  è lanciato all’inseguimento dei primi. Dopo aver superato Pierre Gasly, il pilota inglese ha messo nel mirino Alexander Albon, autore fino a quel momento di un’ottima gara con la sua Red Bull. Tuttavia, in un imprudente e quantomeno avventato tentativo di sorpasso, il pilota Mercedes è entrato in contatto con la Red Bull dell’incolpevole Albon, mandandolo in testacoda. Gara rovinata e podio sfumato. A causa del contatto, Hamilton ha perso la posizione su Gasly e fino all’ultimo ha provato a recuperarla. Tuttavia, il pilota della Toro Rosso non si è lasciato intimidire ed è riuscito a chiudere con un insperato e inatteso secondo posto. Hamilton ha festeggiato un provvisorio terzo posto sul podio, mentre i commissari di gara riflettevano sulla penalità da infliggere alla sua mossa incauta. Al termine del “processo” la pena inflitta dai commissari è stata di 5 secondi. Hamilton è scivolato così dal terzo al settimo posto.

potrebbe interessarti ancheFormula 1 GP Abu Dhabi. Lewis Hamilton vince l’ultimo gp, dominio assoluto Mercedes. Terzo Leclerc.

Al termine del gp, il pilota inglese si è preso le sue responsabilità:
Chiedo scusa ad Albon è stata colpa mia, avevo margine. È stata una gara grandiosa, Verstappen ha fatto un lavoro fantastico e io ho corso con il cuore. Ho dato tutto quello che avevo e voglio chiedere sinceramente scusa ad Albon. Abbiamo cercato di fare davvero di tutto, ogni arma che avevamo abbiamo provato ad usarla. Li riprendevamo in curva, ma sul rettilineo erano troppo veloci.”

La Mercedes torna a casa con un magrissimo bottino: il settimo posto di Hamilton e il ritiro di Bottas a causa di problemi al motore. Anche le strategie gomme non sono state perfette come al solito. Solo sfortuna oppure la mancanza di Toto Wolff si è fatta sentire?

notizie sul temaFormula 1, Qualifiche Abu Dhabi. Lewis Hamilton firma la sua quinta pole stagionale.F1, Qualifiche GP Abu Dhabi: ennesima pole position di Lewis HamiltonF1 Gp Abu Dhabi, errore in casa Ferrari nel Q3
  •   
  •  
  •  
  •