F1, Gp Abu Dhabi. Le dichiarazioni dei piloti Ferrari dopo l’ultimo gp dell’anno.

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui


F1, Gp Abu Dhabi
. Non è stata certamente una gara facile per la Ferrari. Ieri, sul circuito di Yas Marina i punti deboli della SF90 sono emersi con estrema chiarezza. In particolare, il terzo settore, caratterizzato da curve lente, ha visto le Ferrari in gran difficoltà e tutto ciò che i piloti riuscivano a guadagnare nei primi settori finiva per essere vanificato nell’ultimo tratto. Al di là delle pesanti problematiche tecniche, si sono aggiunti ulteriori elementi che hanno reso ancor più complessa la corsa per le Rosse di Maranello.

F1, Gp Abu Dhabi. Controllo benzina per la monoposto di Leclerc, maxi multa per la Ferrari.

Ancor prima che iniziasse il gp, si è appreso che la FIA avrebbe aperto un’inchiesta a fine gara per verificare il quantitativo di benzina sulla monoposto numero 16, quella di Charles Leclerc. Dall’indagine è risultato che i sospetti dei commissari erano fondati. La quantità di benzina dichiarata dal team Ferrari alla Federazione non corrispondeva a quella effettivamente presente nei serbatoi della SF90, come è emerso dai controlli fatti nel pre-gara. Così,  appurata l’infrazione della direttiva TD 014 19, la Ferrari è stata condannata a pagare una multa di 50.000 dollari, ma nessun cambiamento nell’ordine di arrivo: Charles ha conservato il terzo posto.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, Ferrari. Mattia Binotto: “La nuova monoposto sarà presentata l’11 febbraio”.

F1, Gp Abu Dhabi. Sebastian Vettel: “Questa gara è stata difficile, un po’ come tutta la stagione”.

Ai microfoni di Sky Sport, Sebastian Vettel ha analizzato la sua corsa e poi più in generale l’intera stagione 2019:
“Forse qualcuno nei piani alti ha dormito sul mancato funzionamento del DRS. Con le gomme soft sono andato forte nei primi 2-4 giri, ma senza DRS era difficile superare Verstappen. Anche perché lui usufruiva della scia di Leclerc. Questa gara è stata difficile, un po’ come tutta la nostra stagione la partenza è andata bene, poi non c’è stato più nulla da fare”.
Gli inconvenienti non sono mancati anche ai box. Durante la prima sosta di Vettel, al giro 12, i meccanici Ferrari hanno avuto problemi nel fissaggio di uno degli pneumatici e questo ha comportato un ritardo di 4 secondi. Cose che possono accadere a tutti i team, ma che pesano su una gara non brillante. Sebastian ha così commentato l’accaduto:
“Mi dispiace per quanto accaduto al box, il pit stop non è stato buono. Ma non è colpa dei meccanici, loro sono il cuore della squadra“.

potrebbe interessarti ancheFormula 1 GP Abu Dhabi. Lewis Hamilton vince l’ultimo gp, dominio assoluto Mercedes. Terzo Leclerc.

F1, Gp Abu Dhabi. Leclerc: “Questo è stato un anno eccezionale”.



Per Charles Leclerc tempo di bilanci. Ha chiuso il suo anno con un podio in una gara complessa. Al termine della sua prima stagione in Ferrari e seconda in F1, può essere soddisfatto. Ha ottenuto molto di più di quanto tutti osassero sperare: 2 vittorie, 10 podi e ben 7 pole position che gli sono valse un riconoscimento a forma di ruotino. Il monegasco ha stupito e con i suoi risultati ha chiuso davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel in classifica generale. Certamente, l’obiettivo più ambizioso era finire in terza posizione davanti a Max Verstappen, ma lo zero rimediato in Brasile gli ha, di fatto, impedito di raggiungere questo traguardo. Ai microfoni Sky, un Charles sorridente ha tracciato un bilancio del suo primo anno vestito di Rosso:
!Se guardo alle ultime gare, a due gran premi fa, puntavo al terzo posto nella classifica piloti. E c’erano buone possibilità. Però è andata diversamente. Succede. Sono soddisfatto. Ci sono stati alti e bassi. Però, nei momenti difficili ho sempre imparato. Ho commesso errori e su quelli devo lavorare per il futuro e migliorare, perché la prossima sarà una stagione importante e sono sicuro che sarà quella giusta. Dobbiamo lavorare bene come già fatto. Questo è stato un anno eccezionale, il mio primo anno in Ferrari che era un sogno da sempre. Poi c’è stata la vittoria a Monza e sette pole… Tanta roba per me. Sognavo tutto questo da bambino, quindi è tanto, anche se la Ferrari deve sempre essere così. Il primo anno è speciale non lo dimenticherò mai. Da questo momento mi concentro sul 2020 per fare meglio”.

notizie sul temaFormula 1, Qualifiche Abu Dhabi. Lewis Hamilton firma la sua quinta pole stagionale.F1 Gp Abu Dhabi, errore in casa Ferrari nel Q3Formula 1 GP Abu Dhabi, dove vedere le qualifiche
  •   
  •  
  •  
  •