Lewis Hamilton e Valentino Rossi pronti allo scambio

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Finalmente il giorno del tanto atteso scambio di mezzo tra il nove volte campione del mondo Valentino Rossi e il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton è arrivato. Annunciato a fine ottobre, domani, 9 dicembre, avverrà l’evento che porterà le massime categorie del Motorsport ad incrociarsi. Due pluricampioni del mondo che si “sfideranno” ognuno sul mezzo dell’altro. Lewis Hamilton salirà su una YAMAHA M1, prototipo da 1000 cc, da 260 CV e un peso di circa 157 kilogrammi. Valentino Rossi salirà a bordo di una monoposto Mercedes di F1 con il motore turbo ibrido w10. Questa particolarissima giornata è stata organizzata da uno sponsor comune ai due piloti. Da quanto si apprende, sarà un test privato blindatissimo in quanto tutti i materiali video e fotografici verranno diffusi esclusivamente dello sponsor organizzatore dell’evento. Il test avverrà sul circuito Ricardo Tormo di Valencia e dai rispettivi profili social emerge tutta l’adrenalina e l’impazienza dei due protagonisti dell’evento.

Lewis Hamilton e Valentino Rossi: chi se la caverà meglio?

Lewis e Valentino sono molto diversi tra loro, ma, sono entrambi dei personaggi molto carismatici. La curiosità dei loro moltissimi fan è alle stelle: domani chi tra loro impressionerà di più?
Sembra una domanda pretenziosa, ma non lo è affatto. Per quanto questi test siano un evento dalla forte portata commerciale, è risaputo che i piloti, soprattutto se campioni, amano mettersi alla prova e primeggiare in ogni piccola grande sfida. Per quanto il cronometro non sarà un elemento importante visto il tipo di test, è inevitabile darci un’occhiata. Forse ad avere vita più difficile sarà Lewis Hamilton visto che per lui domani sarà la primissima volta su un prototipo MotoGP, mentre Valentino Rossi ha già avuto esperienze nel passato con le monoposto di Formula 1. Infatti, nel lontano 2004, Valentino ebbe modo di sperimentare la monoposto della Scuderia Ferrari in alcuni test effettuati sul circuito di Fiorano. La sua prova fu talmente buona che Michael Schumacher rimase impressionato dai suoi tempi e lo elogiò molto. Poi, di test con la Ferrari il Dottore ne fece anche altri nel 2006 e nel 2010. In quegli anni si parlava persino di un passaggio di Valentino dalla MotoGP alla Formula 1, ma alla fine non se ne fece niente.
Il campione britannico, da canto suo, ha avuto modo, un anni fa, di effettuare un test su YAMAHA R1 SBK a Jerez de la Frontera.  A ragione si potrebbe obiettare che una Superbike non è una MotoGP e che quindi l’inglese parte in netto svantaggio. Proprio per prepararsi bene,  come riferisce Motorsport.com, il pilota inglese si sarebbe già messo al lavoro. Nella giornata di ieri, ha iniziato a prendere confidenza con la moto grazie al prezioso aiuto di un coach d’eccezione: Franco Morbidelli. 

Franco Morbidelli: un preparatore speciale per Lewis.

Franco Morbidelli, pilota della Petronas Yamaha, ha il compito di preparare Lewis al test di lunedì. Il giovane pilota italiano dovrà spiegare a Hamilton quali sono le traiettorie migliori sul tracciato valenziano, i punti di frenata, la posizione di guida e in generale il funzionamento della MotoGP e fornirgli consigli per guidarla al meglio.
In linea generale, ci si aspetta un Valentino più a suo agio vista l’esperienza accumulata e considerato anche che passare dalle due alle quattro ruote è meno traumatico che fare il contrario.
Domani i due gireranno sul circuito Ricardo Tormo tra le 12 e le 15, quando la temperatura dell’aria e dell’asfalto saranno più alte e questo darà più grip ai loro mezzi.

  •   
  •  
  •  
  •