Rally di Montecarlo: Thierry Neuville comanda la prima giornata

Pubblicato il autore: Andrea Badiali Segui

potrebbe interessarti ancheFerrari, presentata la nuova SF1000 di Vettel e Leclerc per il mondiale 2020

Al termine della prima giornata del Rally di Montecarlo il belga del team Hyundai fa meglio di tutti sul ghiaccio della PS2 distanziando Ogier e Tanak. In difficoltà le Ford.

Thierry Neuville è stato il mattatore della prima giornata del Rally di Montecarlo 2020. Il belga, navigato dal connazionale Nicolas Gilsoul a bordo della Hyundai i20 Coupè WRC ufficiale, ha marcato un quarto posto nella prima prova speciale di giornata, la Malijai – Puimichel di 17.47 km perdendo 6.4 secondi da Sebastien Ogier ma ha vinto la successiva Bayons – Bréziers di 25.49km con un distacco, sempre su Ogier, di 25.5 secondi.
Il risultato finale è la conquista del primo posto nella classifica generale da parte di Neuville che ha giocato molto bene le sue carte quando gli equipaggi del WRC hanno affrontato la grande incognita del rally di Montecarlo: le condizioni variabili dell’asfalto.
Dopo la PS1 che, a parte la presenza di fogliame, non ha rappresentato un problema per la scelta degli pneumatici e la ricerca delle traiettorie è apparso a tutti chiaro come la vera differenza nei tempi l’avrebbe fatta la prova successiva di oltre 25km, la più lunga della competizione; sull’asfalto molto più tortuoso della PS2 la presenza di alcune lastre di ghiaccio ha fatto propendere molti equipaggi per una guida conservativa e un piede “leggero”; Neuville, invece, ha settato la sua Hyundai proprio per affrontare le insidie di questa sezione e si è permesso di guidare in pieno controllo, guadagnando così dei distacchi dagli inseguitori che non si ricordavano da tanto tempo sulle stradine del Principato.
Il primo a subire lo smacco dell’ottima visione di gara del pilota Hyundai è stato Sebastien Ogier, coadiuvato alle note da Julien Ingrassia su Toyota Yaris WRC. Il francese, nato tra i tornanti attraversati dalla carovana del mondiale, ha portato in testa la sua nuova squadra con un tempo eccezionale sui 17.47km della PS1 ma nella prova successiva si è dovuto accontentare della seconda posizione.
Peggio è andata al campione del mondo in carica Ott Tanak che ha segnato nell’ordine un secondo e un terzo posto assoluto, terminando la notte di giovedì 24 gennaio sul gradino più basso del podio virtuale. L’estone, al debutto con il team Hyundai, si è detto contento di aver concluso in una buona posizione la prima giornata e punta ad attaccare il primato del compagno di squadra a partire da venerdì.
Sempre sfogliando la classifica finale si nota la quarta posizione di Elfyn Evans, anche lui, come Ogier, per la prima volta in gara al volante della Yaris WRC. L’inglese ha perso solo 20 centesimi di secondo da Tanak nel corso della PS2 e ora si trova a braccare l’iridato 2019 a soli tre decimi nella generale.
Più distaccato troviamo poi Sebastien Loeb, la leggenda del rallysmo mondiale, quinto, e Esapekka Lappi, sesto, a bordo della prima Ford Fiesta del team M-Sport.
Per gli uomini di Cockermouthl’inizio di questo Montecarlo è stato da dimenticare: oltre alla mancanza di velocità pura, i tre piloti della squadra inglese hanno rilevato sin dai primi chilometri un anormale surriscaldamento della propria vettura che li ha costretti a guidare con un piede sull’acceleratore e l’altro sul freno. Dulcis in fundo, nel corso della seconda prova il finlandese Teemu Suninen è stato costretto al ritiro per problemi alla trasmissione mentre l’inglese Greensmith è sprofondato in 18esima piazza dietro anche a piloti a bordo di vetture di categoria inferiore. Un pessimo inizio per il quale urge un immediato colpo di coda.
Tornando alle graduatorie, completa la Top10 il giovanissimo figlio d’arte Kalle Rovanpera, settimo, al debutto nel mondiale ma apparso in pieno controllo del suo talento; dietro di lui il francese Eric Camilli si issa in testa alla categoria WRC3 su Citroen C3 R5 grazie all’ottavo posto seguito dal norvegese, primatista tra le WRC2, Mads Ostberg. Chiude la Top10 Stephane Sarrazin su Hyundai i20 R5.

potrebbe interessarti ancheFormula 1. Svelata a Reggio Emilia la Ferrari SF1000

notizie sul temaFormula 1, Ferrari: Reggio Emilia si tinge di rosso per la presentazione della nuova SF1000Ferrari F1 2020, dove vedere presentazione in tv e streaming martedì 11/02Harley Deegan arriva seconda nella NASCAR
  •   
  •  
  •  
  •