F1 GP Brasile, Vettel e la Ferrari di nuovo in difficoltà: “Dura competere con la Mercedes”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Interlagos, GP Brasile. Ancora Hamilton, sempre Mercedes davanti a tutti. Il monologo delle Frecce d’Argento continua anche in Brasile.
Dopo aver dominato le libere 1, Lewis Hamilton si ripete anche nelle seconde prove. Alle sue spalle il compagno di team, il finlandese Bottas. Il neo campione del mondo non sembra aver perso la fame di vittorie dopo la conquista del titolo. L’inglese mette ancora tutti dietro. Oltre il meteo e oltre le temperature. Il dominio Hamilton è evidente. Così tale da far crollare anche il morale di chi ha provato a contendergli il titolo fino alla fine. Vettel, infatti, dopo la delusione dello scorso GP, continua a non trovare il feeling giusto per contrastare lo strapotere Mercedes.

Di fatto è un Sebastian Vettel piuttosto sincero e arrendevole quello che parla davanti ai microfoni. Dopo aver concluso al sesto posto le prime libere a ben 8 decimi dalla Mercedes, e col quarto tempo nelle libere2, il ferrarista ammette che Hamilton e Bottas sembrano avere un passo insostenibile per la sua Ferrari. Le Mercedes restano lì davanti piuttosto distanti da tutti gli altri: “La Mercedes sembra essere molto veloce, poi ci siamo noi e la Red Bull molto vicini” . Nonostante il tedesco abbia trovato un buon setting le sue parole dimostrano ancora una volta che la scuderia di Maranello si trova nuovamente in difficoltà:”Siamo riusciti a trovare un buon bilanciamento, questo dovrebbe permetterci di avere un buon passo sia in gara che in qualifica, però sarà difficile star dietro alle Mercedes“.

Discorso diverso per il compagno di squadra del tedesco. Raikkonen infatti non è soddisfatto della situazione della Ferrari e della sua vettura: “Non penso che vada bene questo settaggio, continueremo a provare“.
La situazione in Ferrari è difficile, senza più l’obiettivo del titolo iridato la testa è già indirizzata al 2018. Ma c’è un campionato da chiudere nel miglior modo possibile cercando di non farsi scavalcare dal ritorno indemoniato delle due Red Bull con Verstappen che nelle ultime gare ha dimostrato di essere in condizione di diventare un nuovo rivale per la corsa al titolo.

  •   
  •  
  •  
  •