F1 GP Brasile, Raikkonen: “L’anno prossimo voglio vincere con la Ferrari”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Raikkonen promette battaglia in Brasile e per il 2018.
Durante la conferenza stampa di presentazione del Gran Premio del Brasile, penultima prova del mondiale di Formula 1, Kimi Raikkonen lancia la sfida per il 2018. “Quest’anno è stato positivo, ma l’anno prossimo voglio vincere”. Chiaro il messaggio del finlandese che non vuole arrendersi all’età che avanza. “Non sono contento del set-up di quest’anno, non siamo arrivati dove volevamo, ma sono stati fatti passi in avanti. Poteva andare meglio, ma anche peggio“, così Raikkonen ai giornalisti presenti a Interlagos. “Dieci anni fa diventavo campione del mondo con la Ferrari – ha proseguito il finlandese – e sono felice per i ricordi che ho qui a Interlagos, ma non sono cose che mi cambiano la vita. In generale abbiamo fatto grandi passi in avanti. La Ferrari vuole vincere e dobbiamo perfezionare piccole cose che possono fare la differenza. Ripartiremo da zero e speriamo bene. Abbiamo da imparare da questa stagione per migliorare la prossima. I test invernali saranno molto importanti”.

Raikkonen saluta Massa:”Gli auguro il meglio per il futuro”

Raikkonen ha anche colto l’occasione per salutare Felipe Massa, prossimo al (secondo) ritiro. “Se lo farà davvero – ha detto sorridendo il finlandese – lo saluterò come si conviene. In Ferrari ho sempre avuto un gran bel feeling con lui, abbiamo vinto due mondiali insieme. Gli auguro il meglio per il futuro”. Un Raikkonen dunque agguerrito più che mai quello che si presenta in Brasile. Nonostante i due mondiali siano andati alla Mercedes il finlandese vuole lasciare il segno nel finale di stagione. Un modo anche per giustificare la sua conferma per l’anno prossimo e zittire chi sostiene che la Ferrari avrebbe fatto meglio a puntare su qualche altro pilota per il futuro. Massa si ritira, Raikkonen invece è già pronto a dar battaglia per il 2018. La Scuderia di Maranello, per tornare a vincere, ha bisogno del ritorno al top del suo Ice-Man.

  •   
  •  
  •  
  •