Bernie Ecclestone: “La F1 non può sopravvivere senza Ferrari”

Pubblicato il autore: trivano Segui
Bernie Ecclestone

Ecclestone avverte: “Senza Ferrari non si può stare”

Bernie Ecclestone prende sul serio le dichiarazioni del presidente della Ferrari e avverte Media Liberty: “Marchionne è interessato per lo più al business, per lui è molto importante offrire buoni risultati agli azionisti“. Secondo Ecclestone quello di ritrovarsi, nel 2021, senza le grandi case costruttrici non è un miraggio. Il disaccordo tra Media Liberty, nuovi proprietari della F1, e le scuderie ‘ d’alto rango’ è dovuto alla volontà del primo a rendere il campionato più competitivo e il rifiuto da parte di Ferrari, Mercedes e Renault nel condividere con gli altri team la tecnologia sviluppata in questi anni.

potrebbe interessarti ancheF1, Leclerc prova la Ferrari SF71H in occasione dei test Pirelli

Lo scorso dicembre lo stesso Sergio Marchionne ha dichirato che: “Se le vetture saranno tutte uguali non ci penseremo due volte a cambiare campionato“. Parole che per molti hanno avuto solo il sapore di una minaccia da parte del presidente Ferrari ma, per altri quelle dichiarazioni potrebbero andare oltre dal semplice avvertimento, tra questi l’ex pilota e  presidente onorario della F1 Bernie Ecclestone: “Se queste parole le avesse pronunciate Montezemolo, ci si poteva pure passare sopra perchè  il Motorsport era la sua vita”, dice Ecclestone, ” Al contrario Marchionne può tranquillamente vivere senza la Formula 1, per lui è un business, a lui interessa accontentare gli investitori. Se sarà costretto a cambiare lo farà senza alcun problema, la Ferrari può vivere senza la F1, ma non il contrario“.

potrebbe interessarti ancheFormula 1: la Ferrari da l’addio a Raikkonen e ufficializza Leclerc

F1, Ferrari sempre presente nel Mondiale

Il ritorno del Cavallino ai vertici della competizione ha prodotto una share non indifferente per Media Liberty e anche Ecclestone ammette: “Per troppo tempo la Ferrari ha assistito al dominio Mercedes, qualche tempo fa mi sono scusato con i nuovi proprietari per aver venduto molto cara la F1, ma adesso la Ferrari è ritornata competitiva, ha riacceso l’entusiasmo dei tifosi e l’interesse degli appassionati. Se Media Liberty non farà passi falsi potranno ripagarsi dell’investimento fatto”. E’ doveroso ricordare come la casa di Maranello sia l’unica scuderia sempre presente nel mondiale F1, sarebbe veramente un peccato non vederla più correre nel campionato automobilistico più entusiasmante di sempre.

notizie sul temaF1, chi è Charles Leclerc l’erede di Kimi Raikkonen alla FerrariF1, Raikkonen lascia la Ferrari a fine 2018: firma con la Sauber per i prossimi 2 anniF1 Ferrari, Leclerc al posto di Raikkonen e le “colpe” di Vettel
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: