Hamilton da Fazio: 150mila euro per 25 minuti di intervista

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Hamilton,
polemiche per l’intervista a Che tempo che fa. La Rai è da qualche settimana nell’occhio del ciclone delle polemiche. La televisione di stato ha rinunciato a trasmettere le partite del Mondiale di Russia. Una decisione giustificata dai vertici di viale Mazzini con la mancata partecipazione dell’Italia alla rassegna iridata. I giornalisti di RaiSport non hanno preso bene la cosa, tanto da scioperare nei giorni scorsi. Il 3 gennaio la partita di Coppa Italia Juventus-Torino è andata in onda senza commento, proprio a causa di tale agitazione. Chissà come verrà accolta la notizia del cachet percepito da Lewis Hamilton per essere ospite da Fabio Fazio. 150mila euro concessi ad Hamilton per sedersi nel salotto di Fazio. La notizia del megaingaggio per il pilota britannico della Mercedes la riporta Motorsport.it in un pezzo firmato dal direttore Franco Nugnes, firma storica nel mondo dei motori.

L’inglese, quattro volte campione del mondo, ha snobbato i tradizionali appuntamenti di fine anno come l’Autosport Award a Londra o la Festa dei Caschi di Autosprint a Bologna, (ha solo presenziato alla premiazione della Fia a Versailles) preferendo staccare la spina con il mondo delle corse. Alla Rai, ma senza smentite ufficiali, non risulterebbe quella cifra. Formalmente poi è la società di produzione (Officina, di Fabio Fazio e Magnolia) a pagare l’ingaggio richiesto dall’ospite, stando dentro i limiti di budget che la Rai assicura per la realizzazione della puntata, come da contratto di appalto. D’altronde Fazio non lesina euro per avere grandi ospiti internazionali, come gli U2. Non solo star dello sport e dello spettacolo. Anche l’ex ministro greco Varoufakis aveva percepito 24 mila euro per presenziare alla trasmissione di Fazio. Buttali via.

potrebbe interessarti ancheF1, Hamilton difende Vettel: “I media mostrino più rispetto”

Hamilton da Fazio, ma la Rai ha rinunciato alla Formula 1

La presenza di Lewis Hamilton da Fabio Fazio sembra una vera e propria contraddizione in termini. La Rai, oltre ai Mondiali di calcio, ha rinunciato anche ai diritti in chiaro della Formula 1. Altro evento che ha scatenato le proteste dei giornalisti sportivi di Mamma Rai. Già negli ultimi anni la televisione di stato aveva trasmesso solo alcuni gran premi. In contemporanea con Sky, che invece detiene i diritti di tutte le gare del mondiale.

potrebbe interessarti ancheMondiale F1, Vettel insidiato da Bottas. Il finlandese punta il 2° posto: “Niente è impossibile”

Per la prossima stagione la Rai sta puntando ad avere i diritti in chiaro della Champions League. La massima competizione per club europei di calcio tornerà a Sky dopo il triennio firmato Mediaset. La Tv di stato presumibilmente trasmetterà una partita a settimana delle squadre italiane. L’Italia sarà certamente rappresentata in Champions League da quattro squadre. Non si saranno le forche caudine dei preliminari, quindi almeno per i gironi ci sarà un robusto contingente da rappresentare. Questo però non giustifica la rinuncia a trasmettere eventi sportivi di interesse assoluto come i Mondiali di calcio oi Gran Premi di Formula 1. Non è giusto costringere gli italiani ad attrezzarsi con costosi abbonamenti o diavolerie tecnologiche per seguire lo sport. La cosa fa ancora più rabbia se poi vengono fuori cache astronomici per qualche punto in share in più.

notizie sul temaF1, GP Giappone 2018: Hamilton domina e si avvicina al 5° Mondiale. Vettel delude ancora (Video Highlights)Formula 1 GP Suzuka : Pole per Hamilton. Male le Ferrari. Quarto Raikkonen, ottavo Vettel.Qualifiche Gp Giappone F1: pole Hamilton, Ferrari sbaglia scelte
  •   
  •  
  •  
  •