Formula 1, presentata la Ferrari SF71H per tentare l’assalto al Mondiale

Pubblicato il autore: Nicola Angeli Segui

E’ ufficiale; la monoposto che verrà guidata nella prossima stagione da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, sarà la SF71H. Tra le novità più importanti introdotte nella nuova vettura è il sistema a protezione della testa del pilota, chiamato “Halo“. Cosi’ chiamato da molti “addetti ai lavori” (ingegneri meccanici, giornalisti, costruttori), perchè somiglia a una “gabbia”. Altre novità sono le piccole modifiche all’interasse, come la revisione del sistema di raffreddamento e gli ingombri laterali. Per quanto concerne, le sospensioni mantengono il sistema della SF70H, che prevede il puntone “Push-Rod” e il tirante “Pull-Rod“. Dal punto di vista estetico, la nuova SF71H è dominata cromaticamente dal colore rosso, mentre la “vela” sul retrotreno è bianca con il tricolore italiano stilizzato. L’ingegnere meccanico della Scuderia Ferrari, Mattia Binotto è entusiasta alla presentazione della nuova vettura: “Abbiamo fatto un lavoro esteticamente eccellente, è una monoposto evoluta rispetto alla stagione passata; l’introduzione del “Sistema Halo” è la caratteristica più evidente, e coincide perfettamente con il design di Casa Ferrari. Nei prossimi 15 giorni, i due piloti di Scuderia (Kimi Raikkonen e “Seb” Vettel) parteciperanno a dei test, in cui potranno prendere confidenza con la nuova monoposto. Chiaramente vorranno provare a conquistare il titolo mondiale che alla Ferrari manca dal 2007, anno della vittoria di Kimi Raikkonen in Brasile.

potrebbe interessarti ancheF1, Leclerc prova la Ferrari SF71H in occasione dei test Pirelli

Gli ultimi anni deludenti della “Rossa”
Sono passati 11 anni da quando l’attuale pilota finlandese della Ferrari (Raikkonen), alzava l’ultimo titolo mondiale con l’effige del “Cavallino Rampante“. Era l’11 ottobre del 2007, quest’ultimo arrivo terzo sul circuito di Interlagos (Brasile) e in base alla classifica piloti si aggiudicò il mondiale di un punto, su Lewis Hamilton. Negli ultimi anni, la casa automobilistica di Maranello ha inanellato una serie di delusioni, che hanno messo in secondo piano il prestigio della Ferrari in Formula 1. Dal 2008 ad oggi, il Mondiale Piloti è caratterizzato da una “diarchia” (Vettel-Hamilton). Quest’ultimi si sono spartiti 8 titoli, 4 al pilota tedesco che si è aggiudicato il mondiale nel triennio 2010-2013 quando era sotto contratto con la Red Bull. Mentre i 3 anni che vanno dal 2014 al 2017 sono stati caratterizzati dalla prevalenza del pilota inglese Lewis Hamilton, intervallato dal trionfo nel 2016 di Nico Rosberg suo compagno di scuderia alla Mercedes. Tutto ciò può sembrare paradossale visto i record collezionati in casa Ferrari in Formula 1; come il “Maggior numero di mondiali costruttori vinti” (16) e il “Maggior numero di mondiali piloti vinti” (15). Quest’anno con la nuova vettura “Seb” Vettel cercherà di scalzare l’egemonia di Lewis Hamilton attuale campione del mondo, ma negli ambienti “ferraristi” in molti, hanno nella memoria il pessimo campionato disputato quest’anno dalla Ferrari, che la Fs71H dovrà necessariamente far dimenticare.

potrebbe interessarti ancheJorge Lorenzo e Sebastian Vettel, i “quasi” incompiuti del 2018

notizie sul temaF1, Gp Singapore 2018: Hamilton trionfa e avvicina il Mondiale. Vettel terzo e a -40 (Video Highlights)F1 GP Singapore streaming live e diretta TV. Dove vedere la gara oggi 16/09 dalle 14BAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 06: Lewis Hamilton of Great Britain and Mercedes GP prepares to drive in the garage during practice for the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 6, 2018 in Bahrain, Bahrain. (Photo by Lars Baron/Getty Images)F1, Qualifiche Gp Singapore 2018: Hamilton ottiene la 79ª pole in carriera (Video). La griglia di partenza completa
  •   
  •  
  •  
  •