F1, Hamilton e Wolff attaccano la Ferrari dopo GP Silverstone. Lewis: “Bella strategia le Rosse..”

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui
MONZA, ITALY - SEPTEMBER 03: Lewis Hamilton of Great Britain driving the (44) Mercedes AMG Petronas F1 Team Mercedes F1 WO8 on track during the Formula One Grand Prix of Italy at Autodromo di Monza on September 3, 2017 in Monza, Italy. (Photo by Clive Rose/Getty Images)

(Photo by Clive Rose/Getty Images © scelta da SuperNews)

Al termine del Gp di Silverstone conclusosi con la vittoria di Sebastian Vettel, Hamilton ha avuto qualcosa da ridire.  Nell’intervista sul podio della gara inglese, il pilota britannico ha dichiarato:”La Ferrari? Tattiche interessanti le loro. Però faremo di tutto per combatterli e migliorare nelle prossime gare.  Ringrazio davvero tanto il pubblico per il supporto che ci ha dato“.  Diciamo che Lewis Hamilton non l’ha presa bene. Non gli è andato giù il contatto avuto con la Ferrari di Kimi Raikkonen alla partenza. C’è da dire che la sua gara è stata agevolata molto dalle due safety car.  Senza questi due aiuti sarebbe arrivato lo stesso sul podio? A rincarare la dose ci ha pensato l’ingegnere di Luis Hamilton James Allison. Le sue parole sono state riportate da Toto Wolff direttore esecutivo della Mercedes che ha dichiarato:”Manovra deliberata o incompetente. Questo è quello che va giudicato“.

Quello di ieri è stato un gran premio entusiasmante con continui colpi di scena. Sebastian Vettel, dopo aver superato Hamilton al via, ha mantenuto la calma facendo la sua gara. Neanche negli ultimi giri si è demoralizzato. Il sorpasso su Bottas a cinque giri dalla fine è stato un capolavoro.  La vittoria di ieri in Inghilterra è stata un’altra iniezione di fiducia per Sebastian Vettel dopo il terzo posto della scorsa gara in Austria. Ora il vantaggio del tedesco su Hamilton nella classifica piloti è di ben 8 punti mentre quello della Ferrari nella classifica dei costruttori è di 20.  Quindi possiamo dire che il vento è cambiato. Le Mercedes ora sono battibili e da quest’anno anche in circuiti dove loro hanno sempre dominato.

potrebbe interessarti ancheF1, GP Austin 2018: Raikkonen torna a vincere dopo 5 anni e rinvia la festa mondiale di Hamilton

Ferrari in piena lotta per il Mondiale

Ormai in questo mondiale non esistono più circuiti favorevoli alla Mercedes o favorevoli alla Ferrari. Il duello tra le due scuderie sarà su tutte le piste. Non conta più cosa ha fatto un pilota nella l’anno precedente. Questo sarà un mondiale che verrà deciso dai dettagli.  Raikkonen in queste ultime due gare ha dimostrato di potere essere ancora un pilota Ferrari, anche se la sua ultima vittoria in F1 è datata 2013 quando era al voltante della Lotus. Per trovare  la sua ultima vittoria in Ferrari dobbiamo invece risalire al GP del Belgio del 2009.

potrebbe interessarti ancheF1, Qualifiche GP Austin 2018: Hamilton ottiene la pole davanti alle due Ferrari. La griglia di partenza completa

Per aiutare Vettel a conquistare il suo primo mondiale con la scuderia di Maranello, Raikkonen deve essere più aggressivo in gara. Rispetto allo scorso anno dobbiamo dire che il pilota finlandese è migliorato, avendo conquistato finora 6 podi.

notizie sul temaFerrari, Maurizio Arrivabene confermato : “Il mio futuro è ciò che sto facendo oggi. Non temo le discussioni, temo i silenzi”.Ferrari, essere o non essere: Vettel sei tu il problema?F1, Vettel e la Ferrari in crisi: fiducia ai minimi e futuro in bilico dopo il 2019
  •   
  •  
  •  
  •